giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » A TU PER TU CON…IL 4 DICEMBRE 2014 BIS

A TU PER TU CON…IL 4 DICEMBRE 2014 BIS

Con il difensore centrale del Matera Calcio, Francesco Donvito
Francesco, lei è un giovane difensore centrale del Matera Calcio. Lei è barese purosangue e ha debuttato il 20 novembre scorso nell’Under 16 di Lega Pro a Caserta. E’ un difensore centrale. Com’è che ha deciso di diventare difensore centrale?

“Io sono nato come centrocampista centrale. L’hanno scorso ho giocato come centrocampista nel Martina Franca. Delle persone mi hanno notato e mi hanno chiesto di fare il difensore centrale. Ho seguito il loro consiglio e qui a Matera ho avuto dei risultati”.

A chi si ispira come giocatore?

“A me piace molto Cannavaro anche perché sono stato sempre paragonato a lui per delle assomiglianze a livello calcistico”.

Cosa ne pensa della difesa “ballerina” del Bari? Cosa ne pensa?

“Purtroppo i giocatori sono quelli che sono. Con un pò di lavoro in più e, magari, con un pò di fame in più potrebbero fare molto meglio”.

Lei ha parlato di fame, cosa che probabilmente ancora i difensori biancorossi non hanno.

“La fame ci vuole sempre per arrivare ai risultati”.

E’ vero che lei ha un fisico alla Contini? Lei è anche “cattivo” in campo?

“Si, abbastanza. Bisogna essere sempre cattivi al modo giusto. La cattiveria agonistica ci vuole sempre”.

Un giorno le piacerebbe vestire la maglia biancorossa?

“Per me sarebbe un onore perché è la mia città e chiunque vorrebbe vedere bene la squadra della propria città. E’ importante metterci il cuore”.

Spera un giorno di vestire la maglia biancorossa?

” Assolutamente si”.

Per quanto riguarda la sua attuale suqdra, il Matera, come vi state comportando?

“Stiamo abbastanza bene. Abbiamo un gruppo molto umile”.

In classifica come siete posizionati?

“Siamo a metà classifica. sabato abbiamo vinto contro la Paganese per 2 – 1 e siamo saliti in classifica. La classifica è abbastanza corta quindi siamo anche noi li”.

Per questa bella avventura nell’Under 16 chi vorrebbe ringraziare?

“Vorrei ringraziare tutti i miei compagni di squadra perché è soprattutto che grazie a loro che sono riuscito ad andare in Nazionale”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.