sabato , 15 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » A Vibo vittoria sofferta

A Vibo vittoria sofferta

La gara è stata risolta al 34’ del primo tempo su rigore da Antenucci. Contro i biancorossi la squadra di casa ha giocato a viso aperto non mollando mai. Dopo questo risultato è la sconfitta dell’Avellino in quel di Terni, i biancorossi sono a – 4 dai campani. E domenica ci sarà il big – match

 

Quello tra la Vibonese è il Bari è stato un primo tempo ricco di emozioni da una parte e dall’altra. Subito i padroni di casa, al 10’, hanno chiesto un rigore per una trattenuta in area di Sciacca. Ancora la Vibonese pericolosa al 26’ con una palla pericolosa in area che ha creato non pochi problemi. Al 33’ il risultato si sblocca grazie ad un rigore concesso dall’arbitro per un fallo di mani in area di Laaribi. Sulla palla e’ andato Antenucci che ha messo dentro. Verso la fine Antenucci ancora pericoloso con un tiro a giro dalla lunetta a lato di pochissimo.

 

Nella ripresa è piaciuta di più la squadra di casa messa bene in campo e sempre propositiva rispetto ai biancorossi che, dopo due tiri, uno con D’Ursi e l’altro con Antenucci, alla fine ha gestito il minimo vantaggio arrivato al 34’ del primo tempo con un rigore realizzato dal numero sette biancorosso. Si diceva buona la prova dei ragazzi di Roselli che non hanno mai mollato. Con la vittoria odierna e con la sconfitta dell’Avellino sul campo della capolista il Bari si avvicina al secondo posto. E domenica ci sarà il big – match proprio tra Avellino e Bari.

 

Vibonese ( 3 – 5 – 2 ): Marson, Sciacca, Vergara, Bachini, Ciotti, Cattaneo, Laaribi, Statella, Mahrous, Spina, Parigi. A disposizione: Mengoni, Pugliese, Murati, La Ragione, Berardi, Falla, Tumbarello, Di Santo, Mancino, Fomov, Schirone. All: Roselli

 

Bari ( 4 – 2 – 3 – 1 ): Frattali, Semenzato, Di Cesare, Minelli, Perrotta, Bianco, Lollo, Marras, Maita, D’Ursi, Antenucci. A disposizione: Marfella, Fiory, Rolando, Ciofani, Dargenio, Candellone, Pinto, Ferrante, Colaci, Mercurio, Mane Balla. All: Carrera

 

Ammoniti: Laaribi, Di Cesare, Semenzato, Bianco. Espulsi: nessuno. Angoli: 6 – 7. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 2’

 

 

RETI: p.t. 34’Antenucci ( rig. )

 

 

ARBITRO: Ricci di Firenze

 

 

LA CRONACA:

Al 10’ Sciacca si lamenta con l’arbitro per una trattenuta in area di rigore. Ricci lascia giocare. Al 13’ punizione dalla trequarti per i padroni di casa. Sulla battuta interviene Antenucci che tira di destro con palla alta di poco sulla traversa. Al 26’ una palla pericolosa in area di rigore del Bari ha creato non pochi problemi. Cross teso di Laaribi che ha attraversato tutta l’area di rigore e palla mandata in angolo. Al 33’ fallo di mani di Laaribi in area, poi ammonito, con l’arbitro che concede il penalty. Sulla palla va Antenucci che mette dentro. Al 35’ Spina sulla destra serve Cattaneo che tenta un cross. Azione che non crea problemi. Al 42’ Statella per Cattaneo che tira. Palla parata da Frattali. Al 44’ Bari vicino al raddoppio con un tiro a giro di Antenucci dalla lunetta che si spegne di pochissimo a lato.

 

Nella ripresa, al 3’, ammonito Di Cesare per fallo su Spina involato verso l’area di rigore. Al 10’ ammonito Semenzato per fallo su Statella. Al 20’ fuori Laaribi, dentro Pugliese. Al 24’ fuori Mahrous, dentro Tumbarello. Al 27’ pericolo per il Bari. Statella, lasciato tutto solo sulla sinistra dell’area di rigore tira, ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete. Al 27’ tiro da vicino di D’Ursi con il pallone deviato in angolo da Marson. Al 29’ fuori Spina, dentro La Ragione. Al 34’ dentro Rolando, fuori D’Ursi. Al 38’ ammonito Bianco. Al 40’ Marras serve Antenucci che tira. Marson devia in angolo. Al 46’ fuori Marras, dentro Mane Balla.

 

90’:

Carrera: “Oggi era importante vincere. Sapevamo che sarebbe stata una partita difficile e che avremmo affrontato una squadra che, fino ad ora, ha messo in difficoltà parecchie squadre. E’ vero, abbiamo sofferto. La partita poteva essere chiusa prima. Di questa gara prendiamoci i tre punti e incominciamo a  pensare alla prossima partita. L’ho detto in conferenza stampa. Stiamo lavorando bene. Con la settimana libera ci sarà più spazio temporale per lavorare sia fisicamente che tatticamente”.

 

Il tecnico ha parlato anche del cambio di modulo in divenire. “Non mi piaceva come stavamo gestendo le cose. Il cambio di modulo è stato provato in allenamento. La formazione schierata dava modo di giocare con quei moduli”.

 

E sul fatto se la partita poteva essere chiusa prima ha detto. “Nella ripresa abbiamo avuto occasioni per chiuderla. In seguito abbiamo gestito male il possesso palla sbagliando tante scelte. Dobbiamo migliorare proprio su questo. Quando ti capitano occasioni da rete bisogna fare goal”.

 

 

( Foto: SSC Bari )

 

 

Tutto su Micol Tortora