domenica , 17 Ottobre 2021
Home » Bari Calcio » ADL: “All’inizio mio figlio non voleva saperne dell’acquisto del Bari”

ADL: “All’inizio mio figlio non voleva saperne dell’acquisto del Bari”

“Poi – ha proseguito il patron del Napoli – dopo poche ore mi chiamò e mi disse che sarebbe stato felice di fare il presidente”

 

Intervenuto al Passpartout Festival, l’attuale presidente del Napoli, oltre a parlare del club partenopeo, si è espresso anche sul Bari, società gestita dal figlio Luigi spiegando com’è avvenuto l’interesse per l’acquisto e per la gestione del club. “Il Sindaco di Bari mi chiamò e mi chiese se fossi interessato all’acquisto del Bari visto che era una società fallita come feci già in passato con il Napoli quando fallì. Ricordo che il primo cittadino mi chiese solo di scrivergli due pagine, ma ne scrissi ben trenta. Mi chiese di comprarlo. In quel periodo mio figlio Luigi si trovava a Londra per una serie Amazon. Gli chiesi di interessarsi personalmente ma lui mi disse che non voleva saperne. Poi, dopo due ore, mi chiamò dicendomi che ci aveva ripensato in quanto sia il calcio che il cinema sono nel dna dei De Laurentiis. Mi chiese di lasciarlo lavorare e, da quel momento, fu davvero felice di diventare il nuovo presidente del Bari”.

Tutto su Micol Tortora