sabato , 28 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Alberti: “Non ci sono gare facili”

Alberti: “Non ci sono gare facili”

 

“Sarà importante – ha aggiunto il mister – entrare in campo con la giusta cattiveria”

 

 

Domani il Bari riceverà al “San Nicola” la Juve Stabia, squadra ultima in classifica e ormai retrocessa. Sicuramente quella di domani non sarà una partita facile per la compagine biancorossa visto che in questo campionato, come ha detto oggi in conferenza stampa lo stesso Alberti, non ci sono gare facili. “In questo campionato non ci sono gare facili. In serie B una gara vinta prima di giocare non ce ne sono. Molti pensano che quella di domani sia una gara facile, questo non lo pensano i ragazzi perché sono ragazzi intelligenti e sanno che domani per ottenere una vittoria c’è bisogno di giocare al massimo, con grande umiltà e con grande concentrazione contro una squadra che in maniera corretta vorrà onorare il suo campionato fino alla fine. Ripeto, mi fido molto della squadra perché in questa seconda fase di campionato siamo molto maturati. Ci aspetta sicuramente una partita difficile non tanto nell’approccio, perché i ragazzi sanno che dovremo entrare in campo con grande cattiveria e con grande voglia di vincere. Dovremo essere bravi ad interpretare la partita. Io mi fido moltissimo dei ragazzi perché in questo ultimo periodo hanno dimostrato di essere cresciuti molto e di aver fatto un notevole passo in avanti. So che non sarà facile perché sarà una gara molto molto dura”.

 

Quella di domani sarà la prima di tre gare che il Bari affronterà in otto giorni. Ma a questo il tecnico biancorosso non ci pensa. Per il momento pensa solo alla gara di domani. “Il nostro pensiero è soltanto rivolto alla partita di domani contro la Juve Stabia avendo sempre grande umiltà e grande concentrazione anche perché con una eventuale vittoria si chiuderebbe in maniera definitiva il discorso salvezza e per noi sarebbe un gran successo. Però prima dovremo vincere e lo ripeto non sarà facile perché loro hanno sicuramente la mente sgombra. Verranno a Bari in maniera molto tranquilla e quando sei tranquillo le cose ti riescono più facilmente. Il nostro obiettivo è quello di pensare solo ed esclusivamente alla partita di domani”.

 

Alberti ha anche parlato della situazione fisica di Defendi e di Nadarevic. “Defendi sicuramente rimarrà fuori anche se negli ultimi giorni ha ripreso a lavorare. Sta meglio per cui sono molto contento di come sta andando il suo recupero. Sicuramente domani non sarà disponibile. Abbiamo qualche piccolo problema con Nadarevic. Si è fermato due giorni fa in allenamento per un colpo che ha subito sabato scorso a Terni. Valuteremo le sue condizioni oggi dopo l’allenamento se potrà essere domani a disposizione o meno. Defendi e Nadarevic sono i giocatori che in questo momento sono più in difficoltà”.

 

Il tecnico biancorosso non parla di playoff, al contrario vuole raggiungere al più presto la matematica salvezza. “Domani dovremo fare di tutto per vincere così da chiudere definitivamente il discorso riguardante la salvezza. Poi domani dopo la gara contro la Juve Stabia prepareremo l’altra partita contro il Carpi. Andremo avanti così fino alla fine senza distoglierci da cose che ci possono soltanto distrarre perché la passione e l’entusiasmo sono cose importanti ma sono anche pericolose. Noi dovremo essere bravi a essere sempre concentrati sul prossimo impegno che ci aspetta. Oggi il prossimo impegno riguarda la partita di domani contro la Juve Stabia”.

 

Alberti non si è voluto sbilanciare sulla formazione che scenderà in campo domani. “Domani sicuramente rientrerà Sciaudone che tornerà ad essere disponibile a centrocampo. In difesa ci saranno Sabelli, Ceppitelli, Polenta e Calderoni. Guarna tornerà titolare. Ho tre piccoli dubbi. Il primo riguarda chi giocherà davanti alla difesa. Il dubbio li è tra Del Vecchio e Romizi. Sabato scorso Del Vecchio ha fatto molto bene, sta crescendo e per noi è un giocatore molto importante. Romizi ha ritrovato la condizione che aveva perso per un piccolo problema. Ora anche lui sta molto bene. Per la mezz’ala sinistra è giusto pensarci fino alla fine perché Lugo ha dimostrato di stare bene come anche nelle precedenti occasioni dove è stato impiegato. Lo stesso vale per Fossati, anche lui è in una buona condizione. I dubbi sono legati a questi due ruoli e poi eventualmente alla sostituzione di Nadarevic se non dovesse essere disponibile. Dovremo trovare qualcuno per sostituirlo. Penso che in quest’ultimo periodo abbiamo sopperito a qualche mancanza sia per infortunio sia per squalifica in maniera egregia. Tutti i ragazzi hanno una grande voglia di entrare in campo, di divertirsi e di poter contribuire in qualche maniera a questo periodo positivo della squadra”.

 

Se il Bari domani dovesse vincere chiuderebbe definitivamente il discorso salvezza ma si aprirebbe inevitabilmente il discorso playoff. Ecco cosa ha detto a tal proposito il mister. “Non mi dimentico dove eravamo due mesi fa, non mi dimentico i discorsi fatti con voi. Lo ripeto, l’obiettivo è quello di chiudere definitivamente il discorso salvezza. Per questo avremo bisogno anche domani dei nostri tifosi perché noi per vincere abbiamo assolutamente bisogno dei nostri tifosi. Spero che domani al “San Nicola” ci possa essere tanta gente come le altre volte. Domani potremmo arrivare alla salvezza senza avere altri pensieri per la testa. Domani ci aspetta una partita dura sotto tutti i punti di vista perché il calcio è strapieno di episodi clamorosi”.

 

Secondo Alberti domani sarà importante gestire la partita. “Domani sarà importante la gestione di tutti i novanta minuti perché da parte di tutti c’è una grande voglia di vincere come abbiamo fatto ultimamente. Non dovremo farci prendere dalla foga, dall’ansia dei minuti che passano. Dovremo sempre rimanere tranquilli sempre però determinati, fiduciosi cercando di proporre il nostro gioco. La gestione domani sarà il problema cruciale per riuscire a vincere questa partita. Quest’anno il campionato di serie B fa vedere che ogni settimana ci sono tre, quattro, cinque vittorie fuori casa. Le insidie ci sono sempre. Domani dovremo mettere in campo grande attenzione. Sono molto fiducioso per domani perché i ragazzi stanno dimostrando di avere un equilibrio, una serenità, una maturità che qualche mese fa era impensabile”.

 

 

Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.