giovedì , 9 Dicembre 2021
Home » Bari Calcio » Auteri: “Dobbiamo recuperare punti”

Auteri: “Dobbiamo recuperare punti”

“Dovremo avere – ha aggiunto il tecnico – armi e qualità per realizzare il sogno”

 

Per i biancorossi domani sarà un pomeriggio importante visto che per la compagine biancorossa sarà la “prima” del nuovo anno al “San Nicola” contro una squadra come la Turris considerata da molti addetti ai lavori come la vera rivelazione del campionato. Oggi, nella consueta conferenza stampa pre – partita il tecnico ha fatto capire una cosa. La sua squadra ha un solo obiettivo. “Da domani si ricomincia. Non ci resterà che vincere. Conosco un solo modo per farlo, fare le prestazioni. Siamo in una posizione in cui dobbiamo recuperare punti per cui non esisterà margine di errore. Sono convinto che abbiamo le qualità per recuperare questo distacco dalla Ternana. Purtroppo abbiamo lasciato per strada punti in modo immeritato e quello che abbiamo raccolto l’abbiamo fatto senza rubare nulla. Il calcio, alla lunga, restituisce tutto. A fine stagione la classifica sarà veritiera e abbiamo un piccolo credito”.

 

Il tecnico ha anche parlato di alcuni giocatori guariti e non. “Per quanto riguarda Andreoni farà parte dei convocati per cui è a tutti gli effetti disponibile. Citro sta bene, ma non è al livello degli altri. I soli indisponibili sono Maita e Celiento”.

 

E sull’avversario di domani ha detto. “E’ una squadra di valore. Però anche noi abbiamo argomenti e motivazioni importanti. Abbiamo affrontato dei discorsi Con i ragazzi abbiamo affrontato dei discorsi e siamo convenuti su una cosa. C’è grande unità d’intenti. Domani pomeriggio faremo una grande partita”.

 

Auteri si è espresso anche sul problema Covid che ha colpito, purtroppo, anche la sua squadra. “E’ un virus subdolo. E’ bastato vedere Minelli. Vedremo e valuteremo. Quella del Covid è una malattia che sottrae energie, ti fa stare in isolamento, diventa difficile. Purtroppo fa parte dell’anomalia di questa stagione”.

 

E sul fatto che le sue squadre incominciano a dare il massimo da gennaio ha detto. “Rientra in un processo di lavoro in cui si cresce. Come squadra siamo forti. Dobbiamo solo crescere e sono sicuro che lo faremo”.

 

Si è espresso anche sul prossimo futuro. “In mente abbiamo solo un obiettivo. Sarei l’uomo più felice al mondo se realizzassimo il progetto della società. A Bari c’è una comunità di tifosi straordinaria per cui dovremo avere una feroce determinazione”.

 

Il tecnico ha parlato anche di mercato. “Lo diciamo da tanto tempo. Qualcuno ha deciso di giocare quattro – cinque  gare con il mercato in corso e per questo non c’è una giusta logica. Ai miei ragazzi ho detto che sono strafelice di allenare questo gruppo. Ogni giocatore che alleno ha il mio gradimento. Se ci dovesse essere qualcuno che avrà voglia di avere più spazio farà una scelta autonoma. Per fare bene ci sarà bisogno di pochissimo. Difficilmente troveremo calciatori migliori di quelli che abbiamo. C’è qualche piccolo aspetto legato alla situazione di Maita. E’ solo questione numerica. Siamo degli interpreti e questo è un gruppo forte e non è facile da migliorare. Per esperienza, quando si prendono calciatori che non giocano, che vengono da altre squadre, c’è da farli rodare dal punto di vista fisico ci sono anche le partite. Da questo momento in poi ci saranno partite infrasettimanali dove in due mesi faremo undici – dodici partite”.

Tutto su Micol Tortora