martedì , 18 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » Auteri: “Il derby? Sarà un crocevia”

Auteri: “Il derby? Sarà un crocevia”

“Domani – ha aggiunto il tecnico – dovremo essere spietati”

 

Domani sarà l’ultima gara del girone d’andata. I biancorossi la concluderanno a Bisceglie, nel quarto derby della stagione. I ragazzi di Auteri dovranno scendere in campo molto più che motivati a fare risultato pieno visto che in questo momento devono rincorrere la capolista, attualmente a più otto. Nella conferenza stampa pre – partita di oggi il tecnico ha parlato subito di questo derby tutto “barese”. “Rispetto agli altri disputati spero che ci sia una inversione di tendenza. E’ vero che nelle ultime partite disputate abbiamo lasciato qualche punto per strada, ma le prestazioni sono sempre state importanti. Dobbiamo ripartire con la giusta determinazione. Il calcio è strano. Nella partita con l’Avellino abbiamo capitalizzato subito facendo quattro reti nel primo tempo creando meno di quanto abbiamo fatto con la Vibonese e con la Turris. Non mi piace parlare di fortuna o sfortuna. Ci sono mancate alcune cose commettendo anche degli errori. Domani dovremo essere davvero incazzati. A volte il calcio qualcosa toglie nel breve , ma dovremo essere sempre perseveranti”.

 

E sulla capolista ha detto. “Domani si chiuderà il girone d’andata per noi sarà un crocevia importante visto che le partite incominceranno ad essere di meno. Dobbiamo decidere che strada prendere. E’ un momento determinante. Non solo la gara di domani sarà un crocevia. Dovremo cercare di prendere la strada più importante. Si dice che il potere logora chi non ce l’ha. Ad oggi loro sono li e a noi ci tocca rincorrere. Per quanto ci riguarda dobbiamo pensare solo ed esclusivamente a noi stessi”.

 

Auteri ha parlato anche di formazione . “Andreoni sta bene. In settimana ha proseguito il suo percorso. Domani sarà in campo. Ha un grande impatto fisico e le caratteristiche giuste. Al contrario di Andreoni, Celiento non sarà disponibile. Sarà sostituito da uno tra Perrotta e Minelli che hanno qualità, per cui mi sento tranquillo. Minelli, Sabbione e Perrotta danno certezze”.

 

Bisognerà vedere se domani il tecnico schiererà una difesa a tre o a quattro. Durante la settimana proviamo vari schemi per cui domani, nell’arco della partita, potrebbero esserci diverse possibilità. Non posso svelare cosa faremo inizialmente. Posso dire che siamo in grado di fare tutto. A parte i numeri, dobbiamo avere un’unica faccia”.

 

E su Citro si è espresso così. “Per giocare deve uscire qualcuno. Nel corso della partita sarà un altro discorso”.

 

Si è espresso anche sui centotredici anni della società biancorossa. “E’ il ricordo di una storia che mi auguro possa essere tre secoli più lunga”.

 

Tutto su Micol Tortora