venerdì , 26 Febbraio 2021
Home » Bari Calcio » Bari, altra delusione

Bari, altra delusione

Dopo la sconfitta subita a Teramo, il pareggio casalingo contro la Cavese, oggi è arrivata contro la Viterbese la quarta sconfitta del campionato. Ora la situazione si fa davvero difficile

 

Nel primo tempo si è visto un Bari attaccare dal primo all’ultimo minuto, attacco che alla fine si è dimostrato evanescente tant’è che il portiere Daga non è stato mai impegnato in maniera pericolosa. I biancorossi si sono fatti pericolosi solo con un tiro di Semenzato al 2’ e con un tiro di Ciofani, alto sulla traversa.

 

La ripresa è stata simile ai primi quarantacinque minuti. Si è assistito, ancora una volta, ad un monologo da parte del Bari, monologo che non ha mai visto i biancorossi impensierire la difesa ospite visto che i biancorossi venivano fermati sistematicamente al limite dell’area avversaria. Dopo essersi difesi bene, la Viterbese è passata in vantaggio al 37’ con un bel colpo di testa di Murilo. Dopo il goal subito i padroni di casa non sono mai riusciti a impensierire la retroguardia ospite.Quella di oggi sarà sicuramente una sconfitta che potrebbe pesare molto sul prosieguo del campionato in chiave classifica.

 

 

Bari ( 3 – 5 – 2 ): Frattali, Perrotta, Sabbione, Bianco, Ciofani, Maita, De Risio, Semenzato, Citro, D’Ursi. A disposizione: Marfella, Fiory, Marras, Sarzi Puttini, All: Auteri

 

Viterbese ( 3 – 4 – 3 ): Daga, Bianchi, Bensaja, Marsica, Baschirotto, Bezziccheri, Tounkara, Murilo, Salandria, Adopo, Camilleri. A disposizione:  Maraolo, Mbende’, Simonelli, Ricci, Menghi, Sicilia, Rossi, Ammmari, Menghi, Bensaja, Tassi, Porru. All: Taurino

 

Ammoniti: Tounkara’, Sabbione, Adopo, Perrotta, Maita, Bianchi. Espulsi: Angoli:  5 – 3. Recupero tempo: p.t. 2’; s.t. 5’

 

 

RETI: s.t. 37’ Murilo

 

 

ARBITRO: Michele di Cairano di Ariano Irpino

 

 

LA CRONACA:

Al 2’ conclusione di Semenzato, respinta. Al 14’ tiro di Ciofani alto sulla traversa. Al 28’ ci prova da fuori Bianco con tiro a lato. Al 30’ fuori Citro, infortunato, dentro Candellone. Al 34’ ammonito Tounkara’ per fallo su Sabbione.

 

Nella ripresa, al 6’, ammonito Sabbione per fallo su Murilo. All’11’ colpo di testa di D’Ursi di poco a lato. All’8’ ammonito Adopo. Al 12 ’ angolo battuto da Maita, colpo da testa di D’Ursi che la schiaccia e Daga che para senza problemi. Al 18’ doppia sostituzione per la Viterbese. Dentro Besea e Mbende, fuori Camilleri per infortunio e Adopo. Al 20’ conclusione da dentro l’area di rigore di Besea respinta da Frattali. Al 27’ dentro Marras, fuori D’Ursi. Al 28’ tiro a volo di Bianco parato dal portiere. Al 29’ ammonito Perrotta per fallo su Murilo a centrocampo. Al 32’ dentro Simonelli, fuori Bezziccheri. Al 37’ la Viterbese passa in vantaggio con un colpo di testa di Murilo dopo un calcio d’angolo. Al 37’ dentro Sarzi Puttini, fuori Semenzato. Al 42’ doppio cambio per la Viterbese. Dentro Sibilia e Rossi, fuori Salandria e Tounkara. Al 45’ ammonito Maita. Al 48’ ammonito Bianchi.

 

 

90’:

Taurino: “Anche dopo una vittoria ci sono tante cose da migliorare. Sul piano della classifica e dell’orgoglio abbiamo fatto un’ottima vittoria. Vincere a Bari non è una cosa che capita tutti i giorni”.

 

Il tecnico della Viterbese è di origini leccesi. Ecco cosa ha detto parlando proprio di questo. “Vincere a Bari da leccese? Questo è un campanilismo che fa parte del calcio. Deve essere qualcosa di goliardico e divertente. Personalmente non ho questo tipo di odio sportivo. Sono contento perché ha vinto la Viterbese e i miei ragazzi hanno avuto una grande soddisfazione. Il fatto di essere leccese è secondario”.

 

Tutto su Micol Tortora