venerdì , 10 Luglio 2020
Home » Bari Calcio » Bari, buona la “prima”

Bari, buona la “prima”

Nella prima gara di campionato a Lentini i biancorossi s’impongono per 2 – 0 con reti di Antenucci su rigore nel primo tempo e di D’Ursi, appena entrato, verso fine partita

 

Quello tra la Sicula Leonzio ed il Bari è stato un primo tempo equilibrato, ma nello stesso tempo, combattuto. Dopo i primi dieci minuti nei quali i biancorossi hanno schiacciato l’avversario nella propria metà campo. Dal 10’, poi, i padroni di casa sono riusciti ad uscire, ma non sono riusciti ad impensierire più di tanto la difesa biancorossa. Gli unici due “pericoli” per il Bari sono arrivati dalla fascia destra. Al 37’, poi, la squadra di Cornacchini è riuscita a passare in vantaggio con un rigore concesso da D’Ascanio per un fallo in area di Petta che atterra Terrani. Sul dischetto va Antenucci che porta in vantaggio il Bari.

 

Nella ripresa i padroni di casa sono entrati in campo più determinati rispetto ai primi quarantacinque minuti ed hanno messo alla prova in alcune occasioni Frattali che ha risposto alla grande prima su Sabatino e poi su Palermo. Nel corso della ripresa il Bari ha gestito la gara e, nel finale, sono riusciti a raddoppiare con una rete di D’Ursi che ha realizzato la rete dello 0 – 2 a tu per tu con Nordi.

 

 

Sicula Leonzio ( 3 – 5 – 2 ): Nordi, Parisi, Sabatino, Maimome, Petta, Sosa, Ferrini, Palermo, Scardina, Sicurella, Grillo. A disposizione: Polverino, Talarico, De Rossi, Esposito, Manfre’, Sinani, Bariti, Sidibe, Terranova, Vitale, Lescano, Governali. All: Grieco

 

 

Bari ( 4 – 4 – 2 ): Frattali, Berra, Di Cesare, Sabbione, Costa, Kupisz, Hamlili, Scavone, Terrani, Antenucci, Ferrari. A disposizione:  Marfella, Perrotta, Esposito, Simeri, Floriano, Neglia, Bolzoni, Corsinelli, D’Ursi, Schiavone, Cascione. All: Cornacchini

 

Spettatori: Ammoniti: Ferrini, Hamlili. Espulsi: nessuno. Angoli: 4 – 3. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 4’

 

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona

 

MARCATORI: p.t. 37’ Antenucci ( rig. ); s.t. 44’ D’Ursi

 

 

LA CRONACA:

Al 5’ tiro di Di Cesare deviato in angolo. Dopo un minuto cross in area della Sicula Leonzio da parte di Kupisz colpo di testa di Scavone che centra la traversa. Al 14’ cross dalla destra, colpo di testa di Scardina con palla di poco fuori sulla destra di Frattali. Al 29’ tiro di Palermo deviato in angolo da un difensore biancorosso. Al 34’ ottimo lancio di Hamlili per Antenucci, ma l’attaccante viene fermato per fuorigioco. Al 37’ il Bari passa in vantaggio. Terrani, in area di rigore, viene atterrato da Petta. L’arbitro concede il rigore che viene realizzato da Antenucci che spiazza il portiere mandando la palla alla destra di Nordi. Al 42’ velo di Palermo per Maimone che tira di sinistro, ma la sfera viene respinta da un difensore biancorosso.

 

Nella ripresa Cornacchini, al 1’, manda in campo Simeri al posto di Ferrari. Al 4’ padroni di casa vicinissimi al pareggio con un colpo di testa di Scardina che termina di pochissimo fuori sulla sinistra di Frattali. Al 5’ ammonito Ferrini per fallo su Hamlili. Al 10’ cross dalla destra per la Sicula Leonzio, tiro di prima di Sabatino di sinistro e grandissima parata di Frattali. Al 20’ fuori Grillo, dentro Lescano. Al 22’ conclusione di Palermo e respinta in angolo dell’estremo difensore biancorosso. Al 24’ dentro Schiavone, fuori Terrani. Al 28’ fuori Parisi e Maimone, dentro Bariti ed Esposito. Al 32’ doppio cambio per il Bari. Dentro Corsinelli e D’Ursi, fuori Costa e Antenucci. Al 35’ dentro Vitale, fuori Scardina. Al 39’ ammonito Hamlili. Al 44’ i biancorossi raddoppiano. Il nuovo entrato D’Ursi, dopo un lungo rinvio di Frattali, si è trovato a tu per tu con Nordi e non sbaglia.

 

90’:

Cornacchini: “Tutte le partite porteranno in dote una dose di sofferenza. Giocare contro il Bari offre motivazioni per tutti i nostri avversari, ma noi ne siamo consapevoli, siamo il Bari, abbiamo le spalle larghe. Sapevamo che contro la Sicula Leonzio sarebbe stata una gara non semplice, in quanto quella affrontata oggi si è dimostrata una squadra valida. Bravi noi a vincerla anche soffrendo a tratti. Da ora in poi ci aspetteranno momenti duri, di difficoltà. Non ci aspettiamo nulla di diverso. Di facile non ci sarà niente. Quello che ci interessava era il campionato. Oggi abbiamo dimostrato che con fatica e sofferenza si ottengono i risultati”.

 

Di Cesare: “Era importante partire bene e ci siamo riusciti ed è per questo che siamo contenti. Sapevamo che non sarebbe stato facile. Lavorando migliorerà la condizione fisica e con questa anche il gioco. Quella di oggi è solo la prima giornata. Non siamo ancora al cento per cento, ma credo che nel complesso sia stata una buona prestazione. Normale trovare più difficoltà, soprattutto in difesa. Quest’anno abbiamo una mentalità più offensiva rispetto allo scorso anno. Il terreno di gioco non era in perfette condizioni e giocare la palla non è stato agevole. Nel secondo tempo abbiamo sofferto di più. L’ingresso di Lescano ha portato più peso e pericolosità, ma Gigi è stato molto bravo in un paio di occasioni”.

 

 

( Foto: SSC Bari )

 

 

 

 

 

Tutto su Micol Tortora