sabato , 5 Dicembre 2020
Home » Bari Calcio » Bari cinico nella ripresa

Bari cinico nella ripresa

Al “Pinto” i biancorossi s’impongono per 3 – 0 con reti di Hamlili, Simeri e un’autorete di Rainone. Con questa vittoria il Bari sale al secondo posto in classifica a 39 punti in coabitazione con il Potenza. La Reggina, vincitrice sul campo della Sicula Leonzio, rimane distanziata ancora di dieci punti

 

Primo tempo senza emozioni quello tra Casertana e Bari. Si sono viste solo tante imprecisioni da entrambe le parti, nessuna occasione da rete tant’è che i due portieri non hanno effettuato neanche una parata. Verso la fine si è vista un po’ di intensità da parte del Bari, ma senza emozioni.

 

Nella ripresa si è assistito ad un’altra partita da parte del Bari che su un campo quasi ai limiti della praticabilità si è portato in vantaggio al 13’ con un bel destro da fuori area di Hamlili, poi al 20’ gli ospiti hanno raddoppiato con un colpo di testa di Simeri su un bel cross di esterno destro di Antenucci. Al 38’ la squadra di Vivarini chiude i conti con un’autorete di Rainone su tiro dalla sinistra di Antenucci.

 

 

Casertana ( 3 – 5 – 2 ): Crispino, Rainone, Silvia, Caldore, Longo, D’Angelo, Clemente, Varesanovic, Zito, Origlia, Starita. A disposizione: Galluzzo, Zivkovic, Santoro, Gonzalez, Cavallini, Zivkov, Cirillo, Matese, Adamo, Paparusso. All: Ginestra

 

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Berra, Sabbione, Perrotta, Costa, Hamlili, Bianco, Schiavone, Terrani, Simeri, Antenucci. A disposizione: Marfella, Liso, Esposito, Floriano, Neglia, Awua, Corsinelli, D’Ursi, Kupisz, Ferrari, Folorunsho, Cascione. All: Vivarini

 

Spettatori: 2967 di cui 550 tifosi ospiti. Ammoniti: Costa, Simeri, Bianco, Folorunsho. Espulsi: Adamo. Rossini. Angoli: 2 – 0. Recupero tempo: p.t. 0’; s.t. 3’

 

 

ARBITRO: Meraviglia di Pistoia

 

 

MARCATORI: s.t. 13’ Hamlili; 20’ Simeri; 38’ Rainone ( aut. )

 

 

LA CRONACA:

Al 26’ punizione dalla sinistra per la Casertana, colpo di testa di Origlia fuori di poco sulla sinistra di Frattali. Al 29’ punizione battuta da Zito da posizione defilata, Frattali allontana con i pugni. Al 43’ Cross basso dalla destra di Simeri con palla che attraversa tutta l’area di rigore, nessun biancorosso ne approfitta.

 

Nella ripresa, al 1’, Simeri per Antenucci che viene fermato dall’arbitro per fuorigioco. All’8’ cross dalla sinistra di Simeri, colpo di testa di Hamlili che non inquadra la porta. Al 13’ i biancorossi si portano in vantaggio con un gran destro da fuori area di Hamlili dopo che Simeri aveva calciato di destro a giro. Al 16’ ammonito Costa. Al 17’ ammonito Simeri per aver allontanato la palla. Al 20’ il Bari raddoppia. Scambio Terrani -Antenucci, cross di esterno destro, sulla palla interviene Simeri di testa che mette la sfera alle spalle di Crispino. Al 22’ doppia sostituzione per la Casertana. Dentro Cavallini e Santoro, fuori Origlia e Clemente. Al 26’ dentro Folorunsho, fuori Terrani. Al 30’ ammonito Bianco. Al 33’ dentro Adamo, fuori Varesanovic. Al 38’ i biancorossi triplicano con un autorete di Rainone su tiro di Antenucci dalla sinistra. Al 41’ dentro Paparusso, fuori Longo. Al 42’ scintille tra Adamo e Folorunsho. L’arbitro espelle Adamo e ammonisce Folorunsho. Al 44’ doppio cambio per il Bari. Dentro D’Ursi e Corsinelli, fuori Simeri e Schiavone. Al 47’ dentro Awua e Neglia, fuori Antenucci e Bianco.

 

90’:

Vivarini: “Quella odierna è stata una partita molto complicata, giocata su un campo difficile dove era impossibile palleggiare e contro un avversario ben organizzato. Nell’intervallo ho dato pochi correttivi. Abbiamo rafforzato i concetti preparati in settimana. La Casertana aggrediva in maniera alta per cui era importante ripartire nel modo giusto. Dovevamo tirare fuori altre energie, spingere su altri fattori come l’aspetto caratteriale, con applicazione e voglia. Credo che quella di oggi sia stata una grande prova. Devo complimentarmi con i miei ragazzi perché sono stati davvero bravi. Ripeto, oggi non era facile giocare su questo campo. Sono contento perché stiamo prendendo, giorno dopo giorno, sempre più coscienza della nostra forza, senza cali, continuando ad attaccare anche dopo il vantaggio e mantenendo il baricentro alto, con voglia. Abbiamo trovato, come mi è capitato spesso nella mia carriera, i gemelli del gol, Antenucci e Simeri. Si cercano, si trovano e fanno goal oltre a svolgere un grande lavoro in fase di non possesso, insieme a Terrani”.

 

E sulla Reggina che non sbaglia un colpo ha detto. “Dobbiamo pensare a noi, ad essere sempre più squadra, a giocare bene con il giusto equilibrio, senza concedere nulla come abbiamo fatto contro la Casertana. Non posso dire altro se non che i ragazzi sono stati davvero tutti bravi. La classifica non la guardo”.

 

E sul lavoro particolare degli attaccanti si è espresso in questo modo. “Era molto importante lavorare sulla fase di non possesso degli attaccanti. Vederli rincorrere e lavorare sulle seconde palle è stato un bel vedere. Ci tengo a sottolineare la rete di Simeri nata su una giocata con Antenucci. Spero di aver trovato anche a Bari i miei gemelli del goal”.

 

Il tecnico ha parlato della prestazione di Costa. “Bisogna lavorarci con i ragazzi e fargli capire i concetti. Oggi Costa mi ha ripagato con una giusta partita che mi aspettavo. Complimenti anche a lui”.

Tutto su Micol Tortora