giovedì , 29 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Bari, mancano diciassette giorni all’esordio

Bari, mancano diciassette giorni all’esordio

Intanto domani si concluderà la terza settimana di lavoro

 

Mancano ancora diciassette giorni all’esordio della squadra di Vivarini ai playoff. I biancorossi domani termineranno la loro terza settimana di lavoro dopo uno stop di quasi tre mesi a causa del Covid – 19. Ci si augura che Frattali e compagni possano giocare questa prima gara, da dentro o fuori, con la giusta determinazione visto che il 13 luglio il Bari dovrà dimostrare a tutti i tifosi che quella che giocheranno dovrà essere la così detta “partita della vita”. Sì, quella che i biancorossi si appresteranno ad affrontare sarà davvero la “partita della vita”. Purtroppo nel capoluogo pugliese i tifosi si ricordano ancora come andarono a finire i playoff giocati in maniera eccezionale da un gruppo di ragazzi giovani, che non prendevano lo stipendio da mesi, ma che, con la forza del gruppo, hanno dimostrato di avere una voglia incredibile ed immensa di poter portare un club ormai fallito ad alti livelli. E ci sono riusciti, visto che prima tutti i tifosi e, poi l’intera città, si sono stretti intorno a dei ragazzi che con il passare del tempo e con le loro ottime prestazioni in campo hanno attirato la simpatia di tutti tant’è che, proprio nell’occasione di quei famosi playoff di quella “stagione fallimentare” ad ogni partita che il bari giocava in casa il “San Nicola” si riempiva fino all’incredibile ( 60.000 spettatori ). Ancora oggi in molti ricordano che in città, dopo ogni partita giocata e vinta, si respirava un’aria sempre di grande ottimismo. E, poi, non si potranno mai dimenticare quegli allenamenti della squadra fatti sul Lungomare e nella Città Vecchia che hanno reso questi ragazzi ancora più simpatici e vicini alla gente. Ora per questi nuovi playoff che la squadra dovrà affrontare c’è grande curiosità visto che si tornerà sul rettangolo verde dopo un lungo periodo di stop. Ricordiamo che i ragazzi della famosa “stagione fallimentare” hanno affrontato ogni gara in modo perfetto non perché erano i più forti, ma i più bravi. Ogni partita l’hanno affrontata con quella giusta determinazione, voglia di fare bene e di arrivare. Il 13 luglio ci si aspetta la stessa cosa da parte di giocatori che, in confronto a quei ragazzi, hanno molta più esperienza calcistica. Ci si aspetta cuore, determinazione e voglia di proseguire nei playoff.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora