mercoledì , 2 Dicembre 2020
Home » Bari Calcio » Buona la “prima” del 2020 al “San Nicola”

Buona la “prima” del 2020 al “San Nicola”

I biancorossi vincono 5 – 2 con il Rieti dopo un pomeriggio ricco di goal, di emozioni e di pioggia. Antenucci, una doppietta di Simeri, Neglia e del neo – acquisto Maita, intervallate dalle reti di Del Regno e un’autorete di Bianco, hanno regalato al Bari tre punti molto importanti in chiave classifica

 

Quello tra Bari e Rieti è stato un primo tempo dominato dai biancorossi, tant’è che al 18’ la squadra di casa è passata in vantaggio grazie ad un rigore concesso da Maggio per un fallo di mano in area di rigore di Aquilanti. Il penalty è stato realizzato in maniera perfetta da Antenucci che si è portato a quota quattordici reti in campionato. Nel corso della partita la squadra di casa ha avuto varie occasioni per raddoppiare con Terrani, Scavone e Antenucci. Padroni di casa che hanno aggredito alto gli ospiti. Il Rieti si è difeso per tutti i quarantacinque minuti chiamando in causa una sola volta Frattali, al 44’, con una uscita alta su De Sarlo.

 

Nella ripresa si è visto lo stesso Bari dei primi quarantacinque minuti e al 10’ i padroni di casa si portano sul 2 – 0 con un bel colpo di testa di Simeri, lasciato solo in area, su preciso cross di Costa. Al 23, poi, su una respinta corta di Frattali su tiro di Russo è intervenuto sul pallone Del Regno che ha dimezzato lo svantaggio. Il Bari non ci sta e al 34’ triplica ancora una volta con Simeri servito in profondità da Maita. A questo punto la partita sembrava chiusa ma al 40’ un’autorete di Bianco ha riaperto la partita per gli ospiti. Dopo essersi complicati la vita i biancorossi trovano il 4 – 2 al 43’ con un colpo di testa di Neglia che ha anticipato Aquilanti e il 5 – 2 al 46’ con un tiro dalla distanza dai venticinque metri del neo – acquisto Maita. Con questa vittoria i biancorossi salgono in classifica a quota 43 punti insieme alla Ternana.

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Sabbione, Di Cesare, Perrotta, Costa, Schiavone, Bianco, Scavone, Terrani, Antenucci, Simeri. A disposizione: Marfella, Liso, Berra, Esposito, Corsinelli, Cascione, Maita, Awua, Folorunsho, D’Ursi, Neglia, Kupisz, Ferrari. All: Vivarini

 

 

Rieti ( 4 – 3 – 3 ): Addario, Tiraferri, Aquilanti, Celli, Zanchi, Zampa, Tirelli, Serena, De Paoli, Russo, De Sarlo. A disposizione: Pegorin, Granata, Arcaleni, Poddie, Bartolotta, Del Regno, Beleck, Giordano, Esposito, Zona. All: Beni

 

Spettatori: 10.226. Nessun tifoso ospite. Ammoniti: Bianco, Zanchi. Espulsi: Angoli: 2 – 5. Recupero tempo: p.t. 2’; s.t. 4’

 

 

ARBITRO: Maggio di Lodi

 

 

MARCATORI: p.t. 18’ Antenucci ( rig. ); s.t. 10’ Simeri; 23’ Del Regno; 34’ Simeri; 40’ Bianco ( aut. ); 43’ Neglia; 46’ Maita

 

 

LA CRONACA:

Al 2’ affondo degli ospiti con De Sarlo che tira, ma Di Cesare mette in angolo. Al 6’ Bianco verticalizza per Antenucci che calcia di destro, ma Celli respinge il pallone. Al 16’ il Bari effettua la sua prima sostituzione. Dentro Corsinelli, fuori Di Cesare per infortunio. Al 18’ i biancorossi si portano in vantaggio. Su calcio d’angolo Antenucci prende palla, la manda in area di rigore con Aquilanti che interviene di mano. L’arbitro decreta il calcio di rigore che Antenucci realizza con una precisione perfetta. Al 24’ Terrani spreca la rete del 2 – 0. Simeri serve Terrani che stava arrivando da dietro. Tiro del trequartista da buona posizione, ma la sua conclusione è imprecisa. Al 34’ bella giocata di Antenucci dopo un ottimo passaggio di Scavone. L’attaccante biancorosso controlla con il sinistro, salta un difensore e tira col destro. Palla di poco alta sulla traversa. Al 39’ tiro dai venti metri di Zampa con Sabbione che manda la sfera in angolo. Al 41’ cross millimetrico di Terrani per Scavone che, in area di rigore, non trova la conclusione. Al 44’ si vede il Rieti con un cross di Tiraferri, sulla palla interviene De Sarlo ma Frattali in presa alta para. Dopo un minuto Antenucci controlla e tira di destro da almeno trenta metri. Palla che esce di pochissimo.

 

Nella ripresa, al 10’, il Bari raddoppia. Cross preciso di Costa, colpo di testa di Simeri, lasciato solo in area, raddoppia. Per Addario nulla da fare. Per l’attaccante biancorosso rete numero sette. All’11’ dentro Del Regno, fuori De Sarlo. Al 12’ conclusione di Antenucci e grande parata di Addario. Al 14’ conclusione a volo di sinistro di Zanchi con palla che finisce sull’esterno della rete. Al 16’ dentro Arcaleni, fuori De Paoli. Al 18’ doppio cambio per il Bari. Fuori Scavone e D’Ursi, fuori Scavone e Terrani. Al 23’ il Rieti realizza la rete del 2 – 1. Russo approfitta dello scivolone di Perrotta, tiro del giocatore ospite, Frattali respinge corto, sul pallone arriva Del Regno che accorcia. Al 25’ forte conclusione di Tirelli, l’estremo difensore biancorosso si distende e mette in angolo. Al 27’ contropiede del Bari con Simeri che serve D’Ursi che nel chiudere il triangolo non si accorge dell’arrivo di Aquilanti che salva. Al 28’ fuori Serena, dentro Esposito. Al 31’ ammonito Bianco per fallo su Tirelli. Al 34’ il Bari triplica con un bel goal di destro di Simeri servito in profondità dal neo – acquisto Maita. Al 35’ dentro Neglia e Folorunsho, fuori Antenucci e Schiavone. Al 40’ gli ospiti realizzano la rete del 3 – 2. Punizione di Zanchi, tiro di Tirelli, Bianco spiazza Frattali e il Rieti si porta sul 3 – 2. Al 43’ ammonito Zanchi per fallo su Folorunsho. Al 43’ Simeri prende palla e crossa un perfetto pallone per Neglia che anticipa Aquilanti di testa e mette dentro. Al 46’ il Bari realizza la rete del 5 – 2 con un tiro dai venticinque metri di Maita.

 

 

90’:

Vivarini: “Contro il Rieti la cosa importante era vincere. Abbiamo disputato un ottimo primo tempo e nei primi quarantacinque minuti la squadra mi è molto piaciuta. Abbiamo giocato in maniera corta, attenta ed eravamo ben disposti in campo. Abbiamo creato diverse occasioni, senza concedere nulla. Inoltre siamo stati veloci nel trovare la profondità. Quella contro il Rieti non è stata sicuramente una gara semplice. Sapevamo che avremmo potuto incontrare delle difficoltà. Sul 2 – 0 abbiamo commesso un errore che ogni tanto riaffiora, il voler gestire la partita. Abbiamo abbassato piglio e attenzione di squadra, abbiamo fatto troppa manovra orizzontale. Sui goal subiti mi sono arrabbiato molto perché durante la settimana lavoriamo tanto proprio su quelle situazioni. Dopo la sosta ci può essere un calo e questo ci serve per lavorare su particolari aspetti per continuare a crescere. Non dobbiamo mai mollare l’osso, dobbiamo essere sempre concentrati. Certo è che si può fare sempre meglio. Oggi la squadra ha dimostrato di essere viva e propositiva. Abbiamo creato davvero tanto ed è importante perché solo così si vincono le partite. Adesso testa alla partita di mercoledì sera”.

 

Questa volta al tecnico è piaciuta la mentalità con la quale sono entrati i giocatori in panchina e di quelli in campo. “Ho inserito D’Ursi per ridare profondità e spinta, bravi Costa e Corsinelli nelle due fasi e bene anche gli attaccanti perché durante la settimana lavoriamo tanto sui loro movimenti. Affinità e sincronismo sono frutto del lavoro. Antenucci non ha bisogno di parole, Simeri ha importanti qualità fisiche, buona tecnica e soprattutto senso del goal. E’ molto migliorato nel gioco d’insieme. Sono contento per Neglia, ragazzo applicato che si impegna sempre tanto anche se sta trovando poco spazio”.

E sul nuovo arrivato Maita ha detto. “Ci vuole tempo per entrare nei meccanismi di squadra, ha qualità e si vedono. Una rete così non è comune”.

 

Si è espresso anche sull’infortunio subito da Di Cesare. “Questo per noi è un momento cruciale. Speriamo non sia nulla di grave perché lui è il nostro capitano ed elemento di valore”.

 

Non si è voluto sbilanciare sulla Reggina che oggi a Bisceglie ha vinto su rigore nei minuti di recupero. “Non penso alle altre squadre, penso esclusivamente a noi. Quello che posso dire è che mercoledì dobbiamo cercare di vincere”.

 

 

 

Tutto su Micol Tortora