sabato , 15 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » Carrera: “Domani sarà una battaglia”

Carrera: “Domani sarà una battaglia”

“Dobbiamo continuare – ha aggiunto il tecnico – a dare continuità ai risultati ottenuti nelle ultime gare”

 

La quindicesima giornata di campionato del girone di ritorno del Girone C riserva la partita più attesa, quella tra Avellino e Bari visto che gli irpini, dopo essere stati in ritiro punitivo dopo la sonora sconfitta subita sabato scorso sul campo della Ternana, dovranno cercare di consolidare il secondo posto. Al contrario i biancorossi dovranno dare continuità alle ultime due vittorie ottenute e cercare di raggiungere, quanto prima, il secondo posto e blindarlo. Domani pomeriggio al “Partenio” sarà sicuramente una vera e propria battaglia. I biancorossi avranno dalla loro un solo risultato, la vittoria. Nella consueta conferenza stampa pre – partita il tecnico ha presentato da subito questa importante gara che sarà il vero e proprio big – match della quindicesima gara del campionato di ritorno. “Quella di domani  sarà una partita importante. Questo lo sappiamo tutti. Dovremo tentare di rubare punti all’Avellino. Al termine del campionato regolare mancano ancora altre tre gare. Contro gli irpini dovremo cercare di dare continuità ai risultati ottenuti fino ad ora. Quella di domani non sarà la sola partita importante che dovremo affrontare. Sappiamo che affronteremo una buona squadra che gioca a calcio per cui servirà una partita da combattenti. Dovremo dimostrare e far vedere che il Bari c’è”.

 

Il tecnico ha spiegato anche che Bari sarà quello che affronterà l’Avellino. “Il calcio è divertimento per cui bisogna divertirsi. Per quanto riguarda il risultato finale sarà quello che verrà dal campo. Quella di domani sono partite che si preparano da sole, il tecnico non ha bisogno di caricare la squadra. Dovremo non avere frenesia e fare la scelta giusta. Non dovremo  avere paura di sbagliare un passaggio, ma soprattutto non dovremo pensare a niente”.

 

Ancora non sa se schierare il duo Antenucci – Cianci. “Oggi avremo la rifinitura. Ancora non ho deciso come partire. Sono due giocatori che possono coesistere o uno dietro l’altro oppure sulla stessa linea. Non è un problema”.

 

E sulla reparto arretrato che non subisce reti da due gare si è espresso così. “Non prendere reti significa avere qualche possibilità in più. Stiamo lavorando anche su questo. Quello di non subire reti non è solo merito della difesa, ma di tutta la squadra”.

 

Contro l’Avellino sarà importante fare la prestazione. “In una partita tutto è importante, crescere, fare la prestazione. Inoltre aggiungo che i risultati arrivano sempre con le prestazioni. Se dovessi scegliere fra prestazione e risultato preferirei giocare male e vincere”.

 

Carrera ha poi parlato dei giocatori che non sono riusciti a riprendersi dai vari acciacchi e di modulo. “Sabbione non farà parte del gruppo, mentre per quanto riguarda Sarzi Puttini ha ancora un po’ di fastidio. Vedremo se con qualche antidolorifico potrà farcela. Per quanto riguarda Di Cesare ha qualche fastidio ma dovrebbe essere a disposizione. Il 3 – 5 – 2 schierato contro la Vibonese mi ha convinto a tratti, non del tutto”.

 

E su Ciofani ha detto. “Sta bene. Ieri ha disputato tutta la partitina. Non ha ancora i novanta minuti nelle gambe, ma è disponibile. E’ un giocatore molto duttile e importante per una squadra”.

 

E sul suo futuro di proseguire o meno sulla panchina del Bari ha le idee chiare. “Piano piano sto capendo tante cose. Non è semplice in un mese avere la diagnosi giusta. Sono venuto a Bari con l’intento di rimanerci il più a lungo possibile. E’ questo il mio obiettivo al di là di quanto potrà succedere quest’anno. Voglio costruire qualcosa di importante con il Bari”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora