domenica , 28 Novembre 2021
Home » Cronaca » Colajemma, il “menestrello” della comicità barese

Colajemma, il “menestrello” della comicità barese

Bari lo ricorderà come grande attore e regista

 

Da sabato scorso Bari piange il suo “menestrello”. All’età di 62 anni il Covid ha portato via un uomo eccezionale, un grande attore e regista. Stiamo parlando di Gianni Colajemma, uomo che nel suo teatro “Il Barium” ha fatto divertire ogni sabato e domenica sera  i tanti baresi che andavano a vederlo. Con la sua ironia e con la sua grande bravura ha conquistato il cuore di tanti baresi. Da non dimenticare la sua partecipazione alla sit – com “Hi  – Ar, medici al capolinea” dove ha preso le parti di un malavitoso, “Picciafuoco”, il quale dettava “legge” anche dall’ospedale. Da sabato scorso la cultura barese ha perso, prima di tutto un grande uomo e attore e poi un grande interprete della comicità popolare barese. Chi meglio di lui avrebbe fatto meglio? Prima di essere ricoverato, Gianni è salito sul palco del teatro “Piccinni”, per esibirsi, senza pubblico, ma in web con il suo ultimo spettacolo, studiato e messo a termine nel suo teatro. Fino all’ultimo è stato una persona che non si è fermata. Ha continuato nel suo lavoro fino alla fine e per questo bisogna dargli merito. Ora toccherà a Gianmarco, suo figlio, portare avanti il teatro. Di sicuro ci riuscirà perché ha lo stesso carattere e carisma di suo padre. Gianni può stare tranquillo.

Tutto su Micol Tortora