mercoledì , 22 Settembre 2021
Home » Bari Calcio » Coppa Italia di Lega Pro. Turno ad eliminazione diretta

Coppa Italia di Lega Pro. Turno ad eliminazione diretta

Bari, arriva la prima delusione

 

Biancorossi subito fuori dal torneo meritatamente

 

Primo tempo che ha visto gli ospiti più padroni del campo al contrario del Bari che è stato pericoloso solo in due occasioni. La prima con Antenucci al 21’ con un tiro a giro di destro di poco alto sulla traversa e, poi, con un gran destro dalla distanza di Maita che ha colpito il palo sulla destra di Vandelli. Certo è che nella ripresa sarà importante vedere un altro Bari, più pericolos in area di rigore.

 

Nella ripresa ci si aspettava un Bari diverso visto nel primo tempo, ma tutto questo non c’è stato visto che i biancorossi non hanno saputo aggredire l’avversario. Avrebbero dovuto dare qualcosa di più grazie agli innesti di Cheddira e di Botta che hanno dato più vivacità al gioco biancorosso senza riuscire a ribaltare il risultato. Bisogna fare i complimenti alla Fidelis venuta al “San Nicola” a giocarsi la partita. Inoltre vanno fatti i complimenti ad un buon allenatore come Panarelli il quale è riuscito a studiare bene la gara contro i biancorossi. Che dire, prima delusione della stagione. Ora si aspetta solo il campionato. Bari unica squadra pugliese uscita dalla Coppa.

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2  ): Frattali, Belli, Sabbione, Di Cesare, Mazzotta, Maita, Bianco, D’Errico, Scavone, Antenucci, Simeri. A disposizione: Polverino, Plitko, Botta, Cheddira, Lambiase, Lollo, Mane, Marras, Daddario, Fioretti, Dargenio. All: Magnani

 

Fidelis Andria ( 3 – 5 – 2 ): Vandelli, Benvenga, Venturini, Lacassia, Fontana, Bolognese, Carillo, Gaeta, Bonavolontà, Spano, Bubas. A disposizione: Gazzillo, Paparesta, Nunzella, Sabatini, Pelliccia, Di Schiena, Favetta. All: Panarelli

 

Ammoniti: Bonavolontà, Benvenga, Bolognese, Marras, Vandelli. Espulsi: nessuno. Angoli: 12 – 3 per il Bari. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 5’

 

RETI: p.t. 37’ Bubas ( rig. )

 

ARBITRO: Di Marco di Ciampino

 

LA CRONACA:

Al 4’ ospiti vicino al vantaggio su un bel diagonal dalla destra. Belli respinge. Al 21’ tiro a giro di destro di Antenucci con palla di poco alta sulla sinistra di Vandelli. Al 33’ Maita dalla distanza di destro ha colpito il palo sulla destra del portiere ospite. Al 37’ l’arbitro concede un calcio di rigore per la Fidelis per un fallo ingenuo di Sabbione su Bubas. Tiro perfetto dell’argentino che mette la palla all’incrocio dei pali sulla sinistra di Frattali che rimane fermo.

 

Nella ripresa, al 4’, ammonito Bonavolontà per fallo su D’Errico. Dopo un minuto Di Marco ammonisce anche Benvenga per un fallo su Mazzotta. All’8’ tiro di sinistro di Scavone deviato in angolo. Al 12’ ospiti vicini al raddoppio con un colpo di testa di Bonavolontà che anticipa Frattali. La sfera finisce di poco fuori sulla destra dell’estremo difensore biancorosso. Al 18’ doppio cambio per il Bari. Dentro Cheddira e Botta, fuori Scavone e Simeri. Al 20’ doppio cambio anche per la Fidelis. Dentro Sabatini e Favetta, fuori Gaeta e Spano. Al 22’ biancorossi vicini al pareggio con un tiro di Cheddira servito da un buon lancio di Botta il cui tiro finisce sul palo sulla destra di Vandelli. Sulla ribattuta arriva D’Errico che tira di prima, ma un difensore respinge. Al 30’ fuori D’Errico, dentro Marras. Al 34’ colpo di testa di Antenucci su calcio d’angolo parato centralmente da Vandelli. Al 36’ ammonito Marras. Dopo quattro minuti dentro Pelliccia, fuori Bubas. Al 45’ grande parata in angolo di Vandelli su colpo di testa di Cheddira. Al 41’ dentro Nunzella, fuori Benvenga. Dopo un minuto ammonito il portiere ospite per perdita di tempo.

 

90’:

Mignani: “Stasera ho visto più del venti per cento. La squadra ha fatto la partita che doveva fare. È cresciuta dopo i primi minuti. Dopo di che c’è stato l’episodio del rigore in un momento inaspettato. Abbiamo spinto con lucidità. Purtroppo ci è mancata solo un po’ di fortuna in due occasioni. Ci sarà da lavorare tantissimo. Non abbiamo avuto grosse difficoltà nel coprire l’ampiezza. Abbiamo concesso il minimo di palleggio. Sul rigore è stato sveglio il loro attaccante al contrario nostro che siamo stati un po’ in ritardo”.

 

E sulla eliminazione al primo turno di Coppa Italia ha detto. “Per quello che è successo stasera mi spiace tantissimo per tutto l’ambiente Bari che non avrebbe meritato di perdere questa partita. Sarebbe stato meglio cominciare con un risultato positivo. Analizzando le partite voglio provare a farlo in maniera più lucida. Il campionato deve ancora iniziare. Credo nella crescita di questa squadra”.

 

Si è espresso anche sul mercato. “Attualmente penso a lavorare con i giocatori che ho. Per il resto non penso ad altro”.

Panarelli: “Siamo venuti a giocare al “San Nicola” senza timore. Sappiamo il nostro obiettivo in campionato e che squadra è il Bari e i loro obiettivi. Se non arrivi in maniera coraggiosa in questo stadio rischi di fare una bruttissima figura. In qualche occasione siamo stati fortunati. Quella contro il Bari è stata la nostra prima partita visto che non abbiamo disputato amichevoli. Siamo partiti in ritiro con sei – sette elementi”.

Tutto su Micol Tortora