domenica , 20 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Cornacchini: “Affronteremo la gara con la giusta serenità”

Cornacchini: “Affronteremo la gara con la giusta serenità”

“Dovremo sbagliare – ha aggiunto il tecnico – il meno possibile, correre ed essere aggressivi”

 

Dopo il proprio non convincente pareggio interno di domenica scorsa contro la Reggina, i biancorossi affronteranno domani pomeriggio in trasferta la Virtus Francavilla del tecnico Trocini. Sarà importante che i biancorossi scendano in campo determinati a fare risultato in quanto sarà un derby e i padroni di casa non vorranno di certo sfigurare. E proprio di questa partita ha parlato quest’oggi in conferenza stampa Cornacchini. “Dovremo affrontare la partita nella giusta maniera giusta cercando di sbagliare il meno possibile, essere aggressivi, correree cercare di fare risultato. E’ vero che si parla di un derby pugliese, ma per noi non sarà una partita diversa dalle altre perché troveremo, come sempre, un campo difficile e un avversario molto motivato che, di certo, troverà motivazioni eccezionali contro il Bari. Ci sarà da soffrire. La Virtus Francavilla non vede l’ora di affrontarci. Anche la Reggina, che è forte, ha avuto difficoltà con la Virtus Francavilla. Ci siamo allenati sul sintetico una sola volta per capire dove andremo a giocare. Sarà importante affrontare l’impegno con la giusta serenità giusta. Per noi l’unica strada possibile è quella del lavoro. Se ci sono i valori, verranno fuori. E’ solo questione di tempo. Siamo, però, consapevoli che di tempo non ce n’è tanto. C’è solo da darsi tutti da fare in maniera professionale e seria”.

E sulla condizione generale dei suoi ha detto. “A livello di condizione atletica stiamo bene. Sicuramente possiamo migliorare a livello di gioco e fare di più. Non dovrà mancare la tranquillità. In questo gruppo ci sono giocatori molto forti, le difficoltà sono tutte superabili. Sugli sviluppi di gioco siamo indietro per un insieme di cose. Visti i dati e come si allenano dovrei stare sempre sereno, ma ho capito che non è così. Le critiche vanno assorbite. Si lavora tanto, ma dobbiamo fare di più. Bisogna correre e sacrificarsi, serve coraggio e spirito. ll problema non è solo il centrocampo, parlo di pressione iniziale in avanti. Non esiste una scienza esatta, le dinamiche ti cambiano le partite. Non vinciamo le partite perchè siamo il Bari. Quelli che ci affrontano fanno di più di noi”.
Il tecnico ha parlato anche di cambi. “Quando si parla di una squadra forte si tiene conto anche del fatto che si possa contare su più uomini in grado di cambiare le partite in corsa. Il livello medio degli undici è alquanto livellato. Avendo a disposizione più giocatori è sicuramente un valore aggiunto”.

Cornacchini ha parlato anche di formazione. “C’è sempre qualcosa di nuovo. Il turnover non è fuori dal mondo visto che abbiamo avuto qualche acciacco. Domani capirete. La difesa a tre procede bene, dobbiamo viverla in maniera serena e lavorare. E’ questione di tempo anche se non ne abbiamo tanto. Quando si parla di squadra forte è perchè hai più giocatori disponibili rispetto alle altre. Negli undici molte squadre sono di livello. Con i cambi le partite si possono vincere o perdere e questo è un vantaggio. Abbiamo una rosa molto forte, ma in Italia, forse, solo Conte può scegliere chi allenare. Sarri e tanti altri non lo possono fare. E’ giusto che sia così, devi fare allenatore”.

Tutto su Micol Tortora