lunedì , 13 Luglio 2020
Home » Bari Calcio » Cornacchini: “Bisogna vincere a tutti i costi”

Cornacchini: “Bisogna vincere a tutti i costi”

“La sconfitta – ha proseguito il tecnico – rimediata a Cittanova non la vedo come un dramma”

 

Dopo la prima sconfitta rimediata in campionato contro la Cittanovese, il Bari è tenuto domani contro l’Igea Virtus a tornare alla vittoria. Oggi, nella consueta conferenza stampa pre – partita il tecnico biancorosso ha esordito parlando proprio del prossimo avversario. “Domani bisognerà vincere a tutti i costi. Cercherò di mettere in campo la miglio squadra possibile. L’Igea Virtus lotta per salvarsi e verranno al “San Nicola” con i giusti stimoli”.

E sulla formazione ha detto. “Tutti hanno delle chances, tutti si allenano bene ed è perr questo che ho l’imbarazzo della scelta. Domani non credo di far riposare qualcuno. Potrei solo fare qualche cambiamento. Contro l’Igea tornerà nuovamente a disposizione Piovanello che è un forte giocatore. Ancora non so fisicamente come si sente visto che arriva da una sosta”.

Cornacchini, poi, è tornato a parlare della sconfitta di domenica scorsa. “Ho rivisto la partita. Credo che non siamo partiti male. In quella partita abbiamo preso una rete che una squadra esperta poteva evitare. Inoltre abbiamo commesso altri errori. Una squadra matura non avrebbe mai preso la terza rete. Avrebbe, invece, provato a ribaltare la partita. Chi fa questo lavoro non deve mai farsi prendere dalla frenesia. Ci sono sempre momenti positivi e negativi. Si va avanti con il lavoro che paga sempre. Quando le cose vanno bene sono tutti bravi. Ma è proprio nelle difficoltà che si vedono i giocatori bravi nel reagire. Il Bari è una squadra forte costruita con personalità. Ai ragazzi ho detto in questi giorni di essere sereni e metterci una pietra sopra. La sconfitta rimediata a Cittanova non la vedo come un dramma, ma solo come una squadra che non ha giocato secondo le sue possibilità. A volte non so cosa commentare. Penso di essere molto equilibrato nel mio pensiero. capisco che perdere a Cittanova per Bari è una cosa che non dovrebbe succedere, però può capitare. Qui si parla si serie D che è un calcio diverso”.

Cornacchini ha parlato anche di modulo. “Se togli un centrocampista ti criticano, se ne metti uno in più è la stessa cosa. Il modulo non conta. Bisogna pedalare e lavorare. La cosa importante è la voglia di metterci tutto in campo”.

E su Langella esterno ha detto. “Ad inizio anno i giocatori si sono presentati dicendo che potevano fare tanti ruoli. Se Langella mi dice di poter giocare esterno, lo rispetto però per me non può farlo in quanto non mi sembra che abbia il passo”.

Il tecnico ha parlato anche del reparto offensivo. “Ci sarà una punta. Tutti partono con le stesse possibilità. In questi giorni ho letto tante cose su Simerri. Contro la Cittanovese non l’ho schierato perché non si era allenato bene a causa di infortuni e problemi personali. Per quanto riguarda invece Iadaresta è un giocatore che ci servirà. Lui ha caratteristiche differenti dagli altri. Per quanto riguarda la condizione fisica sta bene”.

Tutto su Micol Tortora