lunedì , 13 Luglio 2020
Home » Bari Calcio » Cornacchini: “Contro il Lori ci vorrà grande concentrazione”

Cornacchini: “Contro il Lori ci vorrà grande concentrazione”

“Valuterò o meno – ha aggiunto il tecnico – se fare qualche cambio”

 

Trasferta insidiosa per il Bari di Cornacchini che domani pomeriggio affronterà il Locri, squadra che ha bisogno di punti per salvarsi. Alla vigilia di questa partita ha parlato di questa trasferta. “Quando giochiamo fuori casa dobbiamo avere sempre una grande concentrazione a prescindere dall’avversario. Ancora non so se farò qualche cambio. Devo ancora valutare, vedremo. In queste due settimane, a parte i tre giocatori indisponibili, tutti i ragazzi si sono allenati senza problemi e sono tutti a disposizione per cui potrò scegliere senza problemi. Nelle ultime partite ho avuto delle conferme. Voglio prendermi ancora un pò di tempo prima di valutare alcune situazioni”.

Il tecnico del Bari ha parlato anche del mese di febbraio, mese che potrebbe essere considerato della svolta. “Non posso dire se questo mese possa essere o meno quello della svolta. Certo è che se dovessimo fare bene contro Locri, Acireale e Città di Messina sarà importante, in quanto ci consentirebbe di affrontare con più serenità e tranquillità la sosta. Per come sono fatto preferisco sempre pensare di partita in partita in quanto ogni partita ha una sua storia”.

Domani Cornacchini cercherà di invertire il trand in trasferta dopo i ko contro la Cittanovese e la Turris. “Domani, così come nelle altre restanti gare, dovremo cercare di restare concentrati per non perdere di vista l’obiettivo finale. Dovremo cercare di rimanere sereni per queste ultime partite di campionato, sapendo di poter fare bene. Ci saranno sempre delle difficoltà, ma la cosa importante sarà affrontarle nel miglior modo possibile”.

E sul modulo da schierare domani ha detto. “Resterà il 4 – 2 – 3 – 1. Vedrò chi schierare tra Pozzebon, Simeri e Iadaresta”.

E proprio su Pozzebon ha detto. “Quando gli attaccanti fanno quello che gli chiedo sono sempre molto soddisfatto. Oltre a chiedergli di segnare chiedo loro i movimenti e la capacità di fare gare di grande sacrificio. Questo viene chiamato “lavoro sporco”. Abbiamo degli esterni molto rapidi e questo tipo di lavoro fatto da Pozzebon a Marsala è stato molto utile”.

Ecco il pensiero del tecnico anche su Brienza. Contro il Marsala ha giocato dal primo minuto e sono rimasto imprressionato positivamente in quanto ha fatto davvero una buona prestazione. Per quanto mi riguarda Brienza è un giocatore importante per il Bari. Quando si gioca in casa le sue qualità tecniche vengono ancora più fuori grazie al terreno di gioco. con Floriano, poi, s’intende a meraviglia”.

Tutto su Micol Tortora