domenica , 27 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Cornacchini: “In Coppa Italia due partite fondamentali”

Cornacchini: “In Coppa Italia due partite fondamentali”

“Il nostro obiettivo – ha aggiunto il tecnico – sarà sempre quello di ottenere il massimo da qualsiasi competizione”

 

Da domani si incomincerà a fare sul serio. Dopo le varie amichevoli disputate il Bari è atteso al “San Nicola” alla prima vera partita della nuova stagione calcistica, quella di Coppa Italia di Serie C contro la Paganese. Ed oggi, dopo la seduta di rifinitura, Cornacchini ha tenuto la sua prima conferenza stampa prima di una gara importante. Il tecnico biancorosso ha iniziato parlando proprio di questa Coppa Italia. “Sarà una competizione importante per mettere minuti nelle gambe e migliorare la condizione fisica. La partita contro la Paganese e quella con l’Avellino, in tal senso, saranno fondamentali. Scontato che non si giochi mai a perdere, il nostro obiettivo sarà sempre quello di ottenere il massimo risultato in qualsiasi competizione”.

E sulla formazione che potrebbe schierare domani ha detto. “Stiamo provando diverse soluzioni. E’ difficile ipotizzare fin da ora una formazione tipo da riproporre durante l’anno. Domani Scavone e Hamlili comporranno la mediana. Entrambi sono in grado di giocare anche a due pur essendo il primo una mezz’ala pura. Valuteremo nel tempo tutte le opzioni a disposizione. Ci sono soluzioni che andranno provate e riprovate per cercare di rendere al meglio”.

E sulla condizione fisica di Schiavone ha detto. “Certamente i ragazzi sono ancora in fase di rodaggio. Lui è in lieve ritardo, complice la mancata preparazione a cui si è aggiunto un problema fisico. Anche Floriano e Ferrari stanno recuperando. Sono rimasto impressionato da Antenucci, non solo dal punto di vista tecnico e fisico, ma soprattutto da quello professionale. È un leader naturale seguito da tutti i ragazzi. Il gruppo si sta costruendo molto bene. Sarà fondamentale in un girone difficile come il nostro avere un’unità di squadra. Il fattore ambientale sarà importante, specie in trasferta in cui dovremo adattarci a qualsiasi tipo di campo. Da questo punto di vista sono sereno”.

Cornacchini ha anche parlato anche delle critiche ricevute per la sua riconferma. “Non mi hanno fatto male. Chi svolge questo mestiere è sempre sotto la lente d’ingrandimento. Le critiche ricevute mi fanno sorridere e mi danno un enorme stimolo per fare bene”.

Si è soffermato anche sul mercato biancorosso e sul nuovo arrivato Esposito. “Si è dimostrato un ragazzo sveglio e con delle qualità importanti nonostante la sua giovane età. Se mi aspetto altri colpi? Non me li aspettavo prima, figuriamoci ora. Se dovessero arrivare, di certo non li butterei via”.

Tutto su Micol Tortora