venerdì , 10 Luglio 2020
Home » Bari Calcio » Cornacchini: “Vincere? Deve essere qualcosa di naturale”

Cornacchini: “Vincere? Deve essere qualcosa di naturale”

“Rispetto allo scorso anno – ha aggiunto il tecnico – mi aspetto dei miglioramenti”

 

Domani pomeriggio il Bari tornerà a giocare al “Partenio”, stadio che lo scorso anno non ha portato fortuna ai biancorossi. Oggi, però, si parla di tutt’altro. Si parla di una Bari che è riuscito ad approdare nel campionato dei professionisti dopo un anno in serie D. Quella che i biancorossi affronteranno domani sarà non una gara di campionato, ma la seconda giornata, per quanto riguarda il club di via Torrebella, di Coppa Italia di serie C. Ecco cosa ha dichiarato a tal proposito il tecnico biancorosso alla vigilia di questa importante gara. “Domani torneremo a giocare ad Avellino. Purtroppo per noi l’ultima volta fu una gara particolare, forse persa immeritatamente. Quello che è stato lo scorso anno è passato, non può essere cambiato. Ora sarà diverso. Il mio pensiero è fisso sulla mia squadra. Sicuramente mi aspetto dei miglioramenti con il passare del tempo. Mi aspetto una squadra in crescita visto che domenica prossima comincerà il campionato e sarà un girone difficile. In casa si potrà fare un certo tipo di calcio mentre fuori probabilmente avremo di fronte situazioni differenti con più fisicità e meno gioco. Le nostre scelte sono state fatte anche guardando a questo aspetto. Andare avanti in Coppa potrà servirci per tenere alta la condizione fisica del gruppo e, poi, a far brutta figura non ci tiene nessuno. Bisognerà essere sempre sul pezzo”.

Rispetto alla prima partita il Bari scenderà al “Partenio” con qualche variante di formazione. “Sicuramente cambieremo qualcosa al “Partenio”. Cambierò la coppia centrale di difesa davanti a Frattali. Schiavone farà qualche minuto. In attacco voglio vedere insieme Simeri e Antenucci. L’intensità negli allenamenti che abbiamo messo durante la settimana fa parte della nostra idea di calcio e cioè dare intensità in tutto quello che si fa e che si prova. Se riesci ad allenare all’intensità una squadra con tanta qualità come la nostra, le cose poi vengono tutte più facili”.

Cornacchini ha parlato anche della difesa che, nella prima partita di Coppa contro la Paganese, ha subito due reti che avrebbero potuto essere evitate. “I goal subiti contro la Paganese sono frutto di episodi, nessun caso, può capitare. Siamo una squadra dalla mentalità propositiva, che prova sempre a costruire gioco, che fa la partita. Si sta lavorando molto sulla riconquista immediata del possesso palla. Purtroppo ci sta subire alcune situazioni, ma non direi che abbiamo subito una situazione preparata dall’avversario. Sono felicissimo della mia difesa e dei giocatori che ho a disposizione. Di certo dobbiamo lavorare sull’attenzione in occasione dei calci piazzati e lo abbiamo fatto in settimana”.

Il tecnico ha affermato anche che la squadra che è stata messa su è una squadra con qualità. “Questa squadra ha qualità. I ragazzi sono disponibili al lavoro. Non ci sarà quest’anno la regola degli under e questo sarà un vantaggio per noi così come i cinque cambi. Il piacere di vincere deve diventare un qualcosa di naturale. Vogliamo imporre il nostro gioco sempre e su questo siamo sulla strada giusta”.

Tutto su Micol Tortora