giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Defendi: “A Bari sto veramente bene”

Defendi: “A Bari sto veramente bene”

 

Ieri il centrocampista biancorosso ha compiuto ventinove anni

 

 

Marino Defendi nello scorso campionato ha disputato nel girone di ritorno un finale in crescendo tanto è che la nuova società gli ha dato ancora fiducia facendogli firmare un contratto triennale. Ieri il giocatore bergamasco ha compiuto ventinove anni, ma come è nel suo solito, il centrocampista ha scherzato anche su questo. “Ma quali 29 anni, ne ho 26. A parte gli scherzi, mi sento giovane e con tante energie. Ho ricevuto tante telefonate e messaggi di augurio, tra i primi il mio amico Polenta. Poi quando sono tornato a casa ho trovato una torta con le candeline. Non ricordo nemmeno quanti anni erano che non ne tagliavo una. Un regalo? Superare il prossimo turno di coppa”.

 

Il centrocampista bergamasco dopo due stagioni in maglia biancorossa ha prolungato il suo contratto ancora per tre anni ed ha spiegato il perché. “Alla fine era quello che volevo. Qui sto bene. Bari mi è entrata nel cuore, è diventata la mia seconda casa. I primi tre anni sono stati bellissimi, ma vorrei che i prossimi siano ancora più belli. Con questa maglia vorrei centrare vittorie sempre più importanti”.

 

Contro il Savona nella seconda giornata di Coppa Italia, Marino Defendi non è potuto scendere in campo a causa di una squalifica pregressa. Sabato prossimo al “San Nicola” contro l’Avellino il centrocampista sarà sicuramente in campo. “Chi rimane fuori ha sempre tanta voglia di giocare. So che ci sarà da lavorare molto per conquistare una maglia da titolare e le scelte del mister verranno fatte in base al momento e alla condizione fisica di ognuno di noi. Ma sono pronto. Mi agevola anche il poter giocare come centrale di centrocampo, in questo nuovo modulo”.

 

Con la nuova società sono cambiati tanti giocatori. Defendi crede che il nuovo Bari assomiglierà tanto al Bari dello scorso anno. “Ci sono tanti nuovi giocatori, ma avverto la stessa determinazione e volontà di ottenere qualcosa d’importante. Sicuramente quelli che sono rimasti vogliono ripartire da quella magica atmosfera che si era creata consapevoli, però, di essere di fronte ad un nuova stagione piena di aspettative”.

 

Dopo il Savona, squadra di Lega Pro, che ha dato fil da torcere ai biancorossi domenica sera, i biancorossi affronteranno sabato prossimo l’Avellino, squadra della stessa categoria dei biancorossi. Ecco il parere di Defendi. “Non è mai facile. Sappiamo che dovremo limitare i nostri errori ed esaltare le cose che riescono in questo momento. Ci teniamo a far bella figura e superare il turno. E poi una vittoria fa bene al morale”.

 

Se il Bari dovesse superare il terzo turno di Coppa Italia potrebbe incontrare sulla sua squadra l’Atalanta, squadra che ha lanciato proprio il centrocampista bergamasco nel calcio che conta. “Ritrovarla è personalmente uno stimolo in più. Però consiglio di non guardare al di là della gara con l’Avellino. Concentriamoci su questa”.

 

Di Micol Tortora

 

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.