sabato , 16 Gennaio 2021
Home » Bari Calcio » Di Cesare: “Servirà una prova di squadra. Gara molto difficile”

Di Cesare: “Servirà una prova di squadra. Gara molto difficile”

La formazione umbra – ha continuato il capitano – più forte della Reggina”

 

L’undicesima giornata di campionato prevede il big – match tra Bari e Ternana. La seconda contro la prima. Sicuramente non sarà una gara come le altre visto che entrambe le formazioni sono state allestite per fare il salto di qualità, dalla C alla B. Dopo le due vittoriose partite contro la Juve Stabia e il Potenza, i biancorossi chiuderanno il loro trittico di partite proprio contro la capolista. Certo è che non sarà una gara come tutte le altre perché si affronteranno due formazioni con la voglia di fare bene. Alla vigilia di questa importante gara ha parlato, al posto del tecnico Auteri ancora in quarantena, in conferenza stampa capitan Di Cesare il quale ha parlato subito della gara che attende il Bari domani pomeriggio. “Quella di domani sarà una partita molto difficile, importante, ma non determinante. Vincere vorrebbe dire fare un bel salto non tanto per la classifica, ma per dare continuità ai risultati delle prime due gare contro la Juve Stabia e il Potenza. Sappiamo che loro sono una grande squadra”.

 

E sul reparto offensivo degli umbri ha detto.  “Hanno tanti forti attaccanti. Servirà una prova di squadra. Sappiamo già che ci potranno mettere in difficoltà, ma ce la giocheremo alla grande. Dovremo stare attenti alle loro individualità. Hanno tante alternative. Inoltre sono forti nell’uno contro uno. Rispetto allo scorso anno c’è una differenza. Eravamo partiti male nelle prime giornate mentre ora siamo attaccati. Se domani dovessimo vincere avremo uno slancio in più, ma è ancora presto. Se Dovessimo vincere la gara di domani e, poi, dovessimo perdere a Caserta non avremo fatto nulla”.

 

Il capitano ha parlato anche del suo ruolo. “In passato ho già giocato a tre, a sinistra. Nelle prime partite ho fatto un po’ di fatica perché era da parecchio che non giocavo in quel ruolo. Adesso, per me, giocare centrale o a sinistra è indifferente”.

 

Di Cesare ha anche detto cosa chiede il mister ai suoi difensori. “Il mister lavora molto su tutto quanto. Per quanto riguarda noi difensori ci chiede di stare sempre corti. Vuole recuperare palla nelle zone alte del campo per arrivare prima alla porta avversaria. Penso che lo stiamo facendo bene. Dovremo migliorare ancora tanto. Il mister vuole che l’azione parta da dietro. Noi difensori dobbiamo saper difendere, ma anche far ripartire l’azione”.

 

Tornando alla Ternana ha detto. “A inizio stagione avevo già detto ai miei compagni che la Ternana era molto forte. Non so se sono più forti della Reggina dello scorso anno. Forse a livello di nomi sì. La Reggina era una squadra compatta. La sua forza è stata quella però a livello di nomi la squadra umbra è più forte”.

 

E sul Bari si è espresso così. “Siamo partiti meglio della passata stagione. Non so se sia più forte o meno di quello dell’anno scorso. Sicuramente contano i risultati. Se riusciremo a vincere vorrà dire che saremo stati più bravi degli altri”.

 

La partita di domani per Di Cesare ha una valenza importante. “Queste sono partite che si preparano da sole. Ogni giocatore sa cosa deve fare. Sarà una partita così importante che non ci sarà bisogno che ogni singolo giocatore esperto farà il suo”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora