mercoledì , 25 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Donkor: “Sono però contento della mia prestazione a Vercelli”

Donkor: “Sono però contento della mia prestazione a Vercelli”

Non chiedetemi – ha aggiunto il difensore del Bari – che voto mi darei”

Sicuramente Isaac Donkor la partita di Vercelli non la dimenticherà tanto facilmente visto il suo esordio con la maglia del Bari. Il giocatore non ha affatto rimpiangere il suo collega di reparto Contini che Nicola ha fatto accomodare in panchina per farlo rifiatare un po’ insieme ad altri suoi compagni di squadra. Oggi prima conferenza stampa di Donkor che ha spiegato così il suo esordio. “Non chiedetemi che voto mi darei. Questo tocca a voi dirlo. Sono però contento della mia prestazione a Vercelli. Siamo stati chiamati in causa dal mister e abbiamo dimostrato che ci siamo anche noi giovani che non significa avere il posto assicurato, al contrario, dovremmo impegnarci di più aspettando un’altra opportunità”.

In cuor suo il difensore in prestito dall’Inter spera che possa arrivare quanto prima un’altra opportunità di scendere in campo. “Se dovesse arrivare statene certi continuerò a mettere in difficoltà mister Nicola. Fino a qualche settimana fa lavoravo in modo differenziato per una pubalgia ed ora sto cercando di trovare il top della forma. Per il mio recupero devo ringraziare lo staff sanitario del Bari che mi ha sopportato e aiutato”.

Donkor non è nato proprio difensore visto che ha ricoperto anche, quando era un po’ più piccolo, il ruolo di attaccante e di centrocampista. Poi alla fine ha scelto il ruolo di difensore. “Mi trovo bene in questo ruolo, mi diverto e credo sia fatto su misura per me. Ogni giorno cerco d’imparare qualcosa in più per arricchire il mio bagaglio di esperienza”.

Una vecchia bandiera nerazzurra, Bergomi, ha detto che il difensore è pronto per il salto di qualità nella massima serie. Ecco come ha risposto il giocatore del Bari. “In serie A ci arrivano i grandi calciatori. Sto lavorando per diventarlo. Un giorno forse, chissà”.

Donkor è in prestito al Bari, ma l’Inter non lo ha dimenticato, al contrario. “Da Milano mi seguono. Ora sono qui e sono contento di esserci. I baresi mi hanno regalato un affetto grandissimo ed ora tocca a me regalare loro un sorriso. Sarete voi a dirmi se sto andando bene e se sono riuscito nel mio intento”.

Il difensore ha dichiarato anche di essere molto religioso e questo fatto lo aiuta nella vita e di essere molto attaccato alla famiglia. “Si, sono molto religioso e questo mi aiuta a superare i momenti difficili. Ho iniziato a giocare a pallone vicino a Conegliano sognando di poter aiutare, un giorno, la mia famiglia. Mia madre lavora in un’industria di pollami ma spero, il prima possibile, di farla smettere”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.