giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Dopo Vicenza un altro pareggio a reti inviolate

Dopo Vicenza un altro pareggio a reti inviolate

Contro il Pescara ci si aspettava un risultato diverso dallo 0 – 0 dopo la gara di sabato scorso. Ed invece…

Dopo il pareggio di Vicenza ci si aspettava un Bari che avrebbe dovuto portare a casa tre punti fondamentali per la classifica ed invece i biancorossi almeno nei primi 20′ – 22′ hanno subito il Pescara che ha fatto praticamente la partita. Dopo, finalmente, si è visto il Bari che è andato alla conclusione con Defendi per tre volte. La squadra di Oddo dopo un periodo di gestione palla si è fatto nuovamente vivo e pericoloso dalle parti di Guarna che in più di una occasione ha impedito a Lapedula la rete del vantaggio. A questo punto per i biancorossi il punto conquistato oggi è sicuramente un punto guadagnato. Ora i biancorossi sono attesi martedì sera a Crotone, squadra che oggi ha imposto il pareggio per 0 – 0 al temibile Perugia.

LE FORMAZIONI:

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Del Grosso; Contini; Di Cesare; Donati; Defendi; Valiani; Rosina; Maniero; De Luca. A disposizione: Micai; Romizi; Boateng; Puscas; Sansone; Gentsoglou; Rada; Tonucci; Gemiti. Al: Nicola.

PESCARA ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Fiorillo; Zampano; Fornasier; Zuparic; Crescenzi; Verre; Mandragora; Memushaj; Benali; Cocco; Lapadula. A disposizione: Aresti; Bunoza; Caprari; Mignanelli; Selasi; Valoti; Cappelluzzo; Torreira; Fiamozzi. All: Oddo.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

MARCATORI: nessuno

NOTE: 20.177 spettatori per un incasso di 79.066 euro. Ammoniti: De Luca, Defendi, Sabelli, Zampano. Angoli 5 – 3 per il Pescara. Recupero tempo: pt 1′; st 3′.

LA CRONACA:

Al 18′ ammonito De Luca per fallo su Memushaj. Al 20′ tiro di Verre parato da Guarna. Al 21′ prima sostituzione per il Pescara. Dentro Fiamozzi, fuori Crescenzi. Al 26′ punizione per il Pescara. Tiro di Memushaj e palla di poco alta sulla traversa. Al 30′ tiro dalla distanza di Defendi parata da Fiorillo. Al 39′ Bari vicino al goal con un colpo di testa di Maniero andato di poco fuori sulla destra di Fiorillo su angolo battuto da De Luca.

Al 40′ ancora Bari. Valiani, servito da Rosina, a tu per tu col portiere tira, ma la palla viene deviata dal portiere in angolo. Al 43′ l’arbitro ammonisce Defendi per fallo su Benali. al 45′ Bari ancora vicino alla rete con un tiro di destro a giro di De Luca terminato di poco fuori sulla sinistra del portiere ospite. Al 46′ ammonito Sabelli per fallo su Mandragora.

Nella ripresa al 3′ tiro dalla distanza di De Luca con palla fuori di poco sulla destra di Fiorillo. Al 6′ tiro di Defendi, parato. Al 12′ occasione goal per il Bari. Valiani, servito da Maniero, tutto solo in area ha tirato addosso al portiere che ha respinto di piede. Al 16′ seconda sostituzione per il Pescara. Dentro Torreira, fuori Verre. Al 19′ prima sostituzione per il Bari. Dentro Romizi, fuori Donati. Al 21′ ammonito Zampano per fallo su Sabelli. Punizione di Rosina di poco alta sulla traversa. Al 26′ secondo cambio per i biancorossi. Dentro Sansone, fuori Rosina. Al 27′ ultimo cambio per la squadra ospite. Fuori Benali, dentro Caprari. Al 29′ tiro di Mandragora respinto in angolo da Guarna. Pescara vicino al goal con un tiro di Lapadula respinto dal portiere di casa. Al 35′ colpo di testa di Lapadula parato da Guarna. Sull’altro fronte tiro di destro di Maniero uscito di poco sulla destra di Fiorillo. Al 37′ ultimo cambio per i biancorossi. Dentro Boateng, fuori Defendi. Al 44′ Pescara vicino alla rete con un colpo di testa di Lapadula alto sulla traversa. Al 46′ Tiro di Torreira deviato in angolo. Al 47′ tiro di Sansone alto.

90′:

Nicola: “Oggi sono soddisfatto perché eravamo consci che per noi sarebbe stato un inizio di campionato tosto con tre squadre che anche dopo averle incontrate, parlo di Vicenza e Spezia, stanno dimostrando, soprattutto lo Spezia, di essere squadre qualitative. Il Pescara me lo aspettavo così. Ho detto ai miei ragazzi che il Pescara era sicuramente una squadra qualitativa e che poteva puntare sul lavoro in parte dell’ultimo periodo con Massimo Oddo ed è una squadra che ha dei valori tecnici indubbi. Ho anche detto ai ragazzi che sicuramente quest’anno possiamo assolutamente competere con tutti e ne è uscita una partita divertente nonostante il grande caldo con occasioni. Questo vuol dire che le due squadre hanno pensato a farsi del male e nel momento in cui non riuscivano a farsi del male hanno pensato a valutare che c’erano 38° e bisognava arrivare infondo con la gestione della palla senza perdere gli equilibri. Direi che, sempre obiettivamente parlando, il Bari abbia costruito le occasioni più limpide dal punto di vista della pericolosità, soprattutto nel primo tempo, dove loro sono partiti con un baricentro alto. Noi non siamo riusciti subito ad alzarci perché abbiamo patito un po’ di traversoni e cross in area dove per altro non sono arrivati grandi pericoli però sono sempre principalmente dei pericoli perché basta sbagliare un intervento o con una palla spizzata che possono creare situazioni non piacevoli. Siamo usciti bene, abbiamo avuto tre occasioni, ma quella più clamorosa al di la di quella di Valiani e di de Luca è stata quella su calcio d’angolo con colpo di testa di Maniero. E’ stato davvero un peccato vedere la palla sfilare sul fondo di poco. Nel secondo tempo abbiamo gestito noi un po’ meglio la palla rispetto a loro. Tutti i cambi sono stati non conservativi ma anche a migliorare o una situazione tattica o a cercare di dare forze fresche al reparto offensivo. Direi che è in dubbio che sia stata una partita di per se divertente per le occasioni create e, forse, negli ultimi otto minuti ho guardato bene l’orario perché sapevo che mi stavo prendendo un rischio un po’ più elevato e passare dal 4 – 2 – 3 – 1 con De Luca – Sansone e Boateng contro una squadra che manteneva due mezze punte. Sotto una prima punta significava magari concedere qualche spazio in più tra le linee e proprio di li sono nate le due situazioni per Guarna. Nel secondo tempo abbiamo avuto due occasioni, soprattutto quella di Valiani, molto importanti”.

Oddo: “Risultato giusto. Abbiamo avuto le nostre buone occasioni che purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. Oggi abbiamo creato tanto ma avevamo di fronte una squadra forte come il Bari. Oggi mi prendo il punto perché conquistato su un campo difficile. Il Bari ha dimostrato tutto il suo valore. Ho visto una ottima partita. Fiamozzi? Ha fatto una partita straordinaria. Ha dimostrato anche di avere una buona gamba visto che non è ancora la cento per cento”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.