mercoledì , 4 Agosto 2021
Home » Bari Calcio » D’Ursi e Antenucci portano il Bari in quarta posizione

D’Ursi e Antenucci portano il Bari in quarta posizione

Nell’ultima gara di campionato i biancorossi, dopo essere passati in svantaggio già al 5’ con Rocco, sono riusciti a ribaltare senza poche difficoltà la gara grazie alle due reti messe a segno dai due attaccanti. Con questo risultato il Bari salterà il primo turno degli spareggi promozione

 

 

Primo tempo tra Bari e Bisceglie che si può riassumere in un modo. Lungo possesso palla e di azione offensiva dei biancorossi, ma ad essere più concreti sono stati gli ospiti che già al 5’ si sono portati in vantaggio con una bella azione in contropiede conclusa in rete da Rocco e, solo al 42’ il Bari è riuscito a trovare il pareggio grazie a una conclusione di destro di D’Ursi servito con un Cross basso dalla destra da Antenucci.

 

La ripresa ha offerto ancora una buona prova di entrambe le squadre che hanno cercato di portare a casa i tre punti. Alla fine l’ha passata il Bari con una rete di Antenucci arrivata al 36’. Peccato per il Bisceglie perché ha dimostrato di giocare un buon calcio, veloce e con giovani di prospettiva.

 

Bari ( 3 – 4 – 3 ): Marfella, Di Cesare, Sabbione, Perrotta, Ciofani, Maita, De Risio, Rolando, D’Ursi, Cianci, Antenucci. A disposizione: Frattali, Fiory, Minelli, Mane, Bianco, Dargenio, Lollo, Semenzato, Candellone, Mercurio. All: Auteri

 

Bisceglie ( 4 – 4 – 2 ): Spurio, Gilli, Tazza, De Marino, Giron, Pedrini, Romizi, Zagabria, Mansour, Rocco, Sartore. A disposizione: Russo, Barletta, Altobello, Basso, Cittadino, Ibrahim, Ferrante, Casella, Maimone, Goffredo, Makota, Musso. All: Bucaro

 

Ammoniti: D’Ursi, Pedrini, Marfella, Tazza, Sabbione, Spurio. Espulsi: Pedrini. Angoli: 8 – 0. Recupero tempo: p.t. 0’; s.t. 4’

 

 

RETI: p.t. 5’ Rocco; 42’ D’Ursi; s.t. 36’ Antenucci

 

 

ARBITRO: Monaldi di Macerata

 

 

LA CRONACA:

Al 3’ conclusione di D’Ursi col destro, palla alta sulla traversa. Al 4’ gli ospiti si portano in vantaggio. Ripartenza veloce del Bisceglie, Mansour, dalla destra crossa basso, Rocco anticipa Maita e di destro mette dentro sul primo palo. Al 16’ cross dalla sinistra di Antenucci, conclusione di sinistro a volo di Cianci con palla che termina di pochissimo fuori sulla destra di Spurio. Al 18’ su corner battuto dai biancorossi, Perrotta stacca di testa, ma la palla termina di poco a lato sulla destra del portiere ospite. Al 21’ bell’azione del Bisceglie con Zagabria che conclude di destro rasoterra dal limite dell’area di rigore, tiro che termina di poco a lato sulla destra di Marfella. Al 22’ ammonito D’Ursi. Al 26’ ammonito Pedrini per fallo tattico. Al 28’ tiro dalla distanza di Perrotta respinto dal portiere. Al 30’ tiro dalla distanza di Pedrini con Marfella che non trattiene. Da questa azione riparte il Bisceglie e Romizi, dal limite dell’area, fa partire un destro a giro che termina di poco a lato sulla destra di Spurio. Al 42’ il Bari pareggia. Cross basso dalla destra di Antenucci, tiro di destro di D’Ursi che mette dentro.

 

Nella ripresa, al 1’, Bari vicino al vantaggio. Scambio Antenucci- D’Ursi che dal dischetto dell’area di rigore spara alto. Al 10’ ammonito Marfella per fallo su Rocco. All’11’ ammonito Tazza per fallo su Rolando. Al 12’ espulso Pedrini per doppia ammonizione. Al 14’ ammonito Sabbione per fallo su Rocco. Al 20’ Bari vicino al vantaggio con un esterno in diagonale di destro di Antenucci finito fuori di poco sulla sinistra di Spurio. Al 23’ dentro Ibrahim, fuori Zagabria. Al 24’ dentro Makota, fuori Rocco. Al 30’ dentro Mercurio, fuori D’Ursi. Al 33’ ammonito Spurio per proteste. Al 35’ dentro Bianco, fuori Ciofani. Dopo un minuto dentro Lollo, fuori De Risio. Recupero il Bisceglie fuori Sartone, dentro Musso. Al 36’ il Bari si porta in vantaggio. Cianci serve Bianco, la difesa respinge, sulla palla arriva Antenucci che di sinistro la mette dentro nell’angolino basso. Al 38’ dentro Candellone, fuori Cianci. Al 43’ dentro Semenzato, fuori Rolando.

 

 

90’:

Auteri: “Quella di questa sera contro il Bisceglie è stata una gara strana dove abbiamo fatto bene a momenti. Dovremo migliorare sotto l’aspetto difensivo. La partita l’abbiamo condotta bene. Non siamo riusciti a prendere la porta così come non siamo riuscii ad impattare i vari traversoni. Se non si fanno queste cose è chiaro che la partita sarebbe rimasta in questo modo. Devo dire che siamo stati bravi a recuperarla. In alcuni ragazzi ho notato qualche miglioramento, parlo di Antenucci, che stasera è stato mobile e incisivo senza mai dare riferimento facendo un goal e un assist. Per altri devo dire che devono crescere come Cianci che ha fatto bene nel primo tempo ma nella ripresa si è un po’ seduto perché era stanco. Dei lievi segnali di miglioramento ci sono stati”.

 

Il tecnico ha dato un suo giudizio anche sulla partita “Abbiamo creato tante situazioni giuste. Abbiamo creato aggiramenti importanti con Rolando e Ciofani. Inoltre abbiamo messo in velocità tanti palloni che non abbiamo saputo chiudere. L’azione del goal di Antenucci è emblematica visto che non è avvenuta nel corso del primo tempo. Credo che bisognerà perseverare e continuare così. Alcuni giocatori dovranno ancora crescere. Dovremo essere un po’ più solidi sul piano difensivo e, sotto questo punto di vista, ci può dare una mano Celiento che è un giocatore molto reattivo. Per quanto riguarda il gruppo sto vedendo dei miglioramenti visto che incominciamo a giocare da squadra. L’abbraccio finale dei ragazzi è stato, per me, importante”.

 

E sulla tattica messa in campo ha detto. “Il nostro atteggiamento, quando abbiamo iniziato ad aggredirli, alzando il baricentro e passando in svantaggio, alcuni spazi vengono chiusi maggiormente. Muoversi negli spazi pieni di avversari senza palla non è stato facile. Il Bisceglie si è mosso su una linea a sei negli ultimi venti metri. Devo dire che siamo stati bravi e lucidi. Ho notato che quando le partite si sbloccano ci muoviamo di più anche senza palla. È più semplice giocare con la palla che giocare gli spazi. Da ora in poi incontreremo squadre di livello diverso che giocheranno. Fino ad ora abbiamo incontrato squadre che giocano palla lunga con rinvii del portiere e in una di queste situazioni il Bisceglie ci hanno fatto goal. Per i play off sono fiducioso. Possiamo fare bene visto che c’è sintonia nel gruppo. E se avessimo avuto anche i tifosi… Ieri ho visto un video della stagione 2013-2014, strepitoso. Noi, come gruppo, tutto questo non lo avevamo visto. C’erano dei ragazzi giovani che hanno fatto una grande carriera come Polenta”.

Ha parlato anche di Mercurio. “È un ragazzo che sa giocare a calcio. Ha dalla sua freschezza mentale. Quando l’ho mandato in campo, ha fatto alcune cose importanti da vero giocatore. E’un ragazzo posato ed equilibrato. Abbiamo dieci giorni di tempo per provare a fare alcune cose nei vari allenamenti. Sicuramente cambieremo qualcosa visto che il gruppo lo conosciamo profondamente. Sarà il mio lavoro provare a fare di tutto per mettere nelle condizioni bene questo gruppo. Un po’ di crescita l’ho vista, sia collettiva che individuale. Qualcuno è ancora indietro ma ci sarà tempo per migliorare”.

 

Il campionato regolare è terminato. Ora si incomincerà a parlare delle gare dei playoff ai quali il Bari andrà incontro. “Quando si giocano partite secche all’interno di una gara entrambe le squadre cambieranno atteggiamento. Passando poi i minuti, la squadra che ha l’obbligo di vincere la gara, qualche rischio se lo deve prendere. Le partite secche si giocano su un solo risultato. No, su due gare, le cose cambiano all’interno di una gara”.

 

Si è parlato anche sulle eventuali squadre che il Bari andrà ad offrontare nei playoff. “Saranno tutte squadre consistenti che hanno qualità. Cercheremo di recuperare qualche giocatore. I giocatori che sono già cresciuti vorrei che crescessero ulteriormente. Queste partite saranno importanti per uno come Cianci visto che erano due mesi che non si allenava con continuità e adesso sono quindici giorni che si allena regolarmente. I playoff saranno una grande opportunità di crescita. La vittoria contro il Bisceglie non ci deve far fare voli pindarici. Da ora in poi dovremo continuare a lavorare come si deve”.

 

 

( Foto: SSC Bari )

 

Tutto su Micol Tortora