sabato , 27 Novembre 2021
Home » Bari Calcio » Ferrante stoppa la quinta vittoria consecutiva del Bari

Ferrante stoppa la quinta vittoria consecutiva del Bari

Derby spettacolare con vari capovolgimenti di fronte tra le due squadre. A Maita al 43’del primo tempo risponde al 25’ della ripresa Ferrante con un grandissimo goal

 

Primo tempo con tanti capovolgimenti di fronte quello tra il Bari e il Foggia. Dopo i primi 24’ in cui la squadra di casa si è fatta vedere di più, dopo qualche minuto i satanelli sono venuti fuori con il gioco di Zeman, veloce e con buone triangolazioni che, in alcuni casi, hanno messo in difficoltà la difesa biancorossa. Quando sembrava che la prima parte di gioco si potesse chiudere in parità, al 43’ è arrivato il vantaggio del Bari dopo una uscita a vuoto di Alastra  su calcio d’angolo battuto dai baresi. L’estremo difensore foggiano si è scontrato anche con un suo compagno di squadra, Sciacca, lasciando la porta sguarnita. Sul pallone è arrivato Maita che di testa, tutto solo, ha depositato la palla in rete.

 

La ripresa è iniziata nuovamente con i padroni di casa in attacco. Al 5’ i giocatori del Foggia hanno chiesto un rigore per un “muro” di Terranova su Ferrante, ma l’arbitro ha lasciato proseguire. Al 25’ è arrivato il pareggio degli ospiti con un gran bolide di sinistro di Ferrante, servito molto bene da Rocca, sul cui tiro Frattali non ha potuto fare nulla. Alla fine, per quello che si è visto in campo, il pareggio è stato il risultato più giusto.

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Pucino, Terranova, Gigliotti, Ricci, Mallamo, Maita, D’Errico, Botta, Cheddira, Marras. A disposizione: Polverino, Plitko, Celiento, Di Cesare, Antenucci, Bianco, Simeri, Citro, Lollo, Mazzotta, Belli, Paponi. All: Mignani

 

Foggia: ( 4 – 3 – 3 ): Alastra, Garattoni, Sciacca, Girasole, Nicoletti, Tocca, Petermann, Gallo, Merola, Ferrante, Curcio. A disposizione: Volpe, Di Pasquale, Andrea Rizzo Pinna, Merkaj, Maselli, Vigolo, Garofalo, Di Jenno, Ballarino, Tuzzo, Martino. All: Zeman

 

Ammoniti: Marras, Girasole, Maita- Espulsi: nessuno. Angoli: 4 – 6 per il Foggia. Spettatori: 20.300. Recupero tempo: p.t. 3’; s.t. 3’

 

ARBITRO: Gualtiero di Asti

 

RETI: p.t. 43’ Maita; s.t. 25’ Ferrante

 

LA CRONACA:

Al 6’ bel cross di Marras dalla sinistra per Cheddira che non arriva di poco sulla palla. Al 16’ bella manovra in velocità del Foggia che porta al tiro Ferrante dalla sinistra. Il tiro viene respinto da Frattali. Dopo un minuto Bari vicino al vantaggio con un tiro di Marras a giro di destro servito da Cheddira. Palla di poco fuori sulla sinistra di Alastra. Al 29’, su calcio d’angolo battuto dal bari, tocco col braccio destro di Ferrante. L’arbitro fa continuare concedendo solo un angolo. Al 35’ ammonito Marras per fallo su Curcio. Dopo tre minuti Ferrante pericoloso. Entra in area di rigore creando scompiglio tra la difesa. A liberare il tutto ci pensa Terranova che spazza. Al 39’ ammonito Girasole. Al 41’ dentro Martino, fuori Nicoletti per infortunio. Dopo due minuti il Bari si porta in vantaggio. Angolo per i biancorossi battuto da Cheddira, errore in uscita di Alastra che si scontra con il suo compagno di squadra, Sciacca, Mallamo involontariamente serve Maita che di testa, a porta vuota, mette dentro.

 

Nella ripresa, al 5’, Terrranova ferma con il corpo Ferrante. Per l’arbitro tutto regolare. All’8’ doppio cambio per il Foggia. Dentro Ballarini e Merkaj, fuori Gallo e Merola. Al 10’ ammonito Maita per una trattenuta su Petermann. Al 12’ occasione per il Bari. D’Errico serve sulla sinistrra Ricci il cui tiro di sinistro termina sull’esterno della rete. Al 24’ occasione per Cheddira. Lanciato sulla destra da Pucino. Tiro di sinistro con Alastra brravo a respingerre. Al 22’ dentro Bianco, fuori D’Errico. Al 25’ il Foggia pareggia. Gran goal di Ferrante servito molto bene da Rocca. L’attaccante scarica un bolide di sinistro imparabile per Frattali. Al 28’ doppio cambio per il Bari. Dentro Antenucci e Simeri, fuori Cheddira e Marras. Al 32’ fuori Curcio, dentro Andrea Rizzo Pinna. Al 40’ doppia sostituzione per il Bari. Dentro Citro e Belli, fuori Botta e Pucino.

 

90’:

Mignani: “Sotto certi aspetti il Foggia mi è sembrato più brillante di noi. Questa sera non siamo stati molto brillanti. Saremmo dovuti essere più veloci a muovere la palla e a farci trovare tra le linee con i centrocampisti. Abbiamo trovato difficoltà negli spazi perché non erano molti. Dovevamo avere più pazienza visto che quando s’incontrano squadre come il Foggia con linee molto alte, basta solo ricevere una palla ricevuta nel modo migliore. Ed è stato questo che mi ha spinto a mandare in campo due attaccanti veloci. Purtroppo, però, non abbiamo trovato i tempi giusti. I satanelli hanno avuto più palleggio di noi”.

 

Per il tecnico questo pareggio non è da buttar via. “Quello di questa sera è sicuramente un punto importante che abbiamo conquistato. Il Foggia, in certe occasioni, ci ha messo anche in difficoltà. Siamo andati in vantaggio per cui la speranza di portare a casa l’intera posta in palio c’era. Dopo di che abbiamo fatto fatica. Alla fine ci prendiamo questo punto. Non dobbiamo essere contenti di aver fatto dieci risultati utili consecutivi in quanto dovremo avere sempre fame per farne almeno altrettanti se non di più. Non dobbiamo essere delusi di questo risultato visto che il campionato è ancora molto lungo. Le partite che andremo ad affrontare saranno tutte difficili. L’importante è dare continuità e non perdere”.

 

Ha parlato anche dell’episodio del rigore non dato. “Non l’ ho rivisto. Credo, però, che il primo c’era visto che la palla è stata presa con la mano”.

 

E sui tifosi accorsi in massa allo stadio ha detto. “Questa sera hanno vinto loro. E’ stato importante aver avuto tifosi allo stadio. Hanno cercato, dal primo all’ultimo con i vari cori di trascinarci alla vittoria. E’ stato bellissimo”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora