domenica , 17 Ottobre 2021
Home » Bari Calcio » Finisce 1 – 1 la gara tra Bari e Paganese

Finisce 1 – 1 la gara tra Bari e Paganese

Alla rete di Botta al 1’ del primo tempo risponde al 30’ della ripresa Firenze. La vera partita si è vista nella ripresa con vari capovolgimenti di gioco e occasioni sia da una parte che dall’altra. Alla fine il pareggio è giusto

 

Primo tempo quasi tutto biancorosso quello tra Bari e Paganese. La squadra di Mignani è entrata in campo molto determinata tant’è che già al 1’ si è portata in vantaggio con un bel destro ad incrociare di Botta che ha battuto il portiere Baiocco. Dopo l’immediata rete la squadra di casa ha continuato ad attaccare.  Al 5’ si è fatta vedere la formazione di Grassadonia con un tiro sull’esterno della rete di Firenze. Al 23’si è fatta ancora pericolosa la Paganese con un tiro – cross di Cretella mandato in angolo da Belli. Al 36’ respinta di Di Cesare su tiro di Manarelli. Fine gara acceso. Espulso Bianco per un fallo ingenuo su Cretella, mentre al 49’ viene concesso un rigore al Bari per una gomitata di Murolo su Di Cesare, penalty parato da Baiocco ad Antenucci.

 

Ripresa ricca di emozioni rispetto ai primi quarantacinque minuti. Ospiti vicini al pareggio al 12’ con un tiro di Firenze respinto in angolo da Frattali; al 17’ prima con una traversa colpita da trenta metri da Tissone e, sulla stessa azione, Frattali si supera con una grande parata su una rovesciata di Piovaccari. Al 30’ gli ospiti raggiungono il pareggio con un tiro di Firenze servito molto bene con un’azione in contropiede di Piovaccari.

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Belli, Terranova, Di Cesare, Ricci, Maita, Di Gennaro, D’Errico, Botta, Antenucci, Simeri. A disposizione: Polverino, Gigliotti, Celiento, Bianco, Cheddira, Citro, Mazzotta, Pucino, Scavone, Marras, Paponi, Mallamo. All: Mignani

 

Paganese ( 3 – 5 – 2 ): Baiocco, Murilo, Scanagatta, Schiavi, Manarelli, Tissone, Firenze, Cretella, Zanini, Iannone, Castaldo. A disposizione: Pellecchia, Caruso, Sbampato, Vitiello, Piovaccari, Volpicelli, Perlingieri, Sussi, Schiavino, Guadagni, Zito, Del Regno. All: Grassadonia

 

Ammoniti: Castaldo, Frattali, Zito, Ricci, D’Errico. Espulsi: Bianco. Angoli: 4 – 2. Spettatori: 5030, di cui 324 ospiti. Recupero tempo: p.t. 4’; s.t. 4’

 

ARBITRO: Petrella di Viterbo

 

RETI: p.t. 1’ Botta; s.t. 30’ Firenze

 

LA CRONACA:

Dopo 1’ il Bari si porta subito in vantaggio. Antenucci cerca di incunearsi ma viene bloccato. La palla ritorna sui suoi piedi servendo Botta il quale, di destro incrocia battendo Baiocco. Al 5’ si fa vedere la Paganese con Firenze che ha sfruttato un inserimento dalla sinistra di Manarelli. Palla sull’esterno della rete. Al 15’ fuori Di Gennaro per infortunio, dentro Bianco. Al 23’ ospiti vicini al pareggio. Tiro – cross di Cretella, Frattali smanaccia e Belli manda in angolo. Al 48’ espulso Bianco per un fallo ingenuo su Cretella. Nel parapiglia che ne è conseguito ammonito Castaldo. Al 49’ rigore per il Bari per una gomitata di Murolo su Di Cesare. Sulla sfera va Antenucci che calcia, ma il rigore gli viene parato.

 

Nella ripresa, al 1’, doppio cambio per il Bari. Dentro Mallamo e Cheddira, fuori Botta e Antenucci. Al 5’ D’Errico serve sulla sinistra Ricci che crossa in area, colpo di testa di Cheddira, tutto solo in area, colpo di testa di poco alto sulla traversa. Al 12’ Paganese vicina al pareggio con un tiro di Firenze respinto in angolo da Frattali. Al 15’ grande giocata di Ricci che va al tiro, parato. Dopo due minuti ospiti ancora vicini al pareggio. Prima con una traversa colpita da Tissone da trenta metri. Sempre sulla stessa azione rovesciata di Piovaccari con Frattali che, con una grande parata, ha messo in angolo. Al 19’ doppia sostituzione per gli ospiti. Dentro Zito e Vitiello, fuori Zanini e Tissone. Al 22’ ammonito Frattali per perdita di tempo. Al 24’ ammonito Zito per fallo su D’Errico. Al 30’ la Paganese pareggia. In velocità scende Piovaccari il quale trova in inferiorità numerica la difesa del Bari. Serve Firenze che batte Frattali. Al 32’ dentro Pucino, fuori Belli. Al 39’ doppia occasione per i biancorossi. D’Errico crossa al centro, palla che finisce a Di Cesare che viene chiuso nel momento del tiro. Sulla palla interviene Simeri che tira, ma un difensore respinge sulla linea. Al 40’ dentro Celiento, fuori Simeri. Dopo un minuto ammonito Ricci per gioco pericoloso su Piovaccari. Al 42’ ammonito D’Errico per simulazione.

 

90’:

Mignani: “I punti si accolgono sempre volentieri. Quella di oggi è stata una partita strana. Giocando in inferiorità numerica siamo stati bravi visto che abbiamo creato e creduto di poter vincere. Credo che il pubblico accorso allo stadio abbia apprezzato questa volontà da parte dei ragazzi. Lo spirito c’è stato ed è stato quello giusto. Avremmo dovuto fare un altro goal. Questo è sicuramente il rammarico più grosso. Per rischiare la giocata abbiamo sbagliato cose facili. Questa è una squadra che ha la qualità per gestire la palla. Queste sono cose che non ho mai chiesto ai miei ragazzi”.

 

Il tecnico ha parlato del bel secondo tempo dei suoi. “Il secondo tempo mi è piaciuto più del primo dove abbiamo sbagliato troppe cose facili. Nella ripresa abbiamo gestito meglio il pallone. Le partite sono così. Possono cambiare in un secondo. In futuro dovremo essere bravi a leggere meglio le partite e non cascare nelle provocazioni. Se fossimo rimasti in undici, forse, avremmo anche potuto vincere. L’atteggiamento di oggi è stato quello giusto. Il campionato è ancora lungo. Da domani penseremo alla partita di mercoledì”.

Si è espresso anche sul fatto che gli attaccanti stiano segnando poco. “Esistono tanti modi per segnare. Personalmente sono contento della rosa che ho. Abbiamo una rosa importante visto che siamo in tanti e, qualche volta, ci può essere qualche giocatore non contento di giocare. Quello che posso dire è che sceglierò sempre in maniera libera facendo il bene del Bari”.

 

E sull’errore dal dischetto di Antenucci si è espresso così. “I rigori si sbagliato, capita a tutti. Mirko ha caratteristiche da finalizzatore. Gli chiedo sempre tanto sacrificio. Per me ha fatto un buon primo tempo. L’ho sostituito solo perché avevo bisogno di giocatori dalla maggiore corsa”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora