sabato , 15 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » Gallo ferma il cammino di Carrera

Gallo ferma il cammino di Carrera

Bella prestazione degli ospiti che sono riusciti ad espugnare il “San Nicola” grazie a un reparto arretrato che è riuscito a difendersi con ordine e a ripartire in contropiede. Sconfitta per 2 – 0 meritata. E ora sabato si va sul campo della capolista

 

Quello tra Bari e Potenza è stato un primo tempo dove, nei primi minuti, si è assistito ad una fase di studio da parte di entrambe le squadre che ha portato, poi, al 9’ a un calcio di rigore per gli ospiti per un tiro di Gigli intercettato con il braccio da Celiento. Da quel momento in poi i biancorossi hanno cercato il pareggio, ma hanno trovato molta difficoltà nel costruire gioco e occasioni. Buona prestazione degli uomini di Gallo che sono stati bravi ad ingabbiare i padroni di casa. E al 34’, dopo una bellissima azione in contropiede, arrivano al raddoppio ancora una volta con Baclet. Squadra di Carrera irriconoscibile, al contrario del Potenza in vantaggio meritatamente.

 

Nella ripresa è stato un monologo del Bari, ma il Potenza è riuscito a gestire bene la situazione. I biancorossi hanno avuto qualche buona occasione per portarsi sull’1 – 2 come, ad esempio, quella più limpida è stata quella di Marras al 23’ che, a tu per tu con Marcone si è fatto “ipnotizzare” e ha sbagliato davvero una grande occasione. Anche Antenucci ha sbagliato due buone occasioni. Con questa sconfitta e la vittoria dell’Avellino i biancorossi si ritrovano a meno quattro dagli irpini.

 

Bari ( 4 – 2 – 3 – 1): Frattali, Celiento, Minelli, Perrotta, Sarzi Puttini, De Risio, Lollo, Marras, Antenucci, D’Ursi, Cianci. A disposizione: Marfella, Fiory, Bianco, Di Cesare, Rolando, Dargenio, Rutiglino, Candellone, Pinto, Colaci, Semenzato, Mercurio. All: Carrera

 

Potenza( 4 – 3 – 1- 2 ): Marcone, Coccia, Di Somma, Gigli, Sepe, Coppola, Zampa, Bucolo, Di Livio, Mazzeo, Baclet. A disposizione: Santopadre, Brescia, Noce, Panico, Sandri, Conson, Lauro, Salvemini, Nigro,Romero, Fontana, Volpe, Cavaliere. All: Gallo

 

Ammoniti: Gigli, Celiento, Marras, Sandri. Espulsi: Marras. Angoli: 7 – 2. Recupero tempo: p.t. 0’; s.t. 5’

 

RETI: p.t. 10’ Baclet ( rig. ); 34’ Baclet

 

 

ARBITRO: Di Graci di Como

 

 

LA CRONACA:

Al 9’ rigore per gli ospiti dopo un tiro di Gigli intercettato dal braccio di Celiento. Sul pallone va Baclet che spiazza Frattali. Al 17’ ammonito Gigli per un fallo al limite dell’area su Lollo. Al 25’ buona giocata di Marras che sbaglia il passaggio in profondità per Antenucci. Marcone esce e para. Al 28’ colpo di testa di Di Livio su cross di Coccia con palla alta di poco sulla traversa. Al 34’ il Potenza raddoppia. Bella azione degli ospiti che con soli tre passaggi riescono ad arrivare in area dove Mazzeo, con un perfetto assist, da il la a Baclet di mettere dentro a porta vuota. Difesa del Bari immobile. Al 39’ gran tiro a giro dalla distanza di Antenucci e grande parata di Marcone in angolo. Al 40’ D’Ursi sbaglia la girata sotto porta su assist di Cianci. Al 44’ ancora D’Ursi. Il giocatore non riesce a mettere in rete una conclusione in diagonale di Antenucci grazie anche a un disturbo di Gigli.

 

Nella ripresa, al 1’, tiro di Antenucci, palla alta sulla traversa. Sempre al 1’ dentro Sandri, fuori Coppola per infortunio. Al 5’ ammonito Celiento per fallo su Sepe. Al 7’ Sepe sbaglia il terzo goal con Frattali che riesce a murarlo. All’8’ dentro Rolando, fuori D’Ursi. Al 13’ cross di Rolando, ma Antenucci non riesce a mettere dentro la sfera. Al 15’ dentro Salvemini, fuori Baclet per infortunio. Al 17’ ammonito Marras per fallo su Sepe. Al 23’ altro grande intervento di Marcone. A tu per tu con Marras nega all’attaccante la rete dell’1 – 2. Al 24’ dentro Bianco, fuori Lollo. E sempre allo stesso minuto conclusione di Rolando con palla a lato. Al 28’ doppia sostituzione per il Potenza. Dentro Volpe Conson, fuori Di Livio e Mazzeo. Al 45’ ammonito Sandri per fallo su Cianci. Al 48’ doppio giallo per Marras che viene espulso e salterà la prossima partita di sabato contro la capolista.

 

90’:

Carrera: “Nel primo tempo abbiamo sbagliato l’approccio. Siamo stati troppo statici e fermi, non c’è stato nessuno che attaccava lo spazio. I primi quarantacinque minuti non li abbiamo giocati, al contrario del secondo tempo. Quando si va in campo pensando di aver già vinto una partita sulla carta s’incappa in questi rischi. Se non si va in campo con la giusta determinazione si può perdere con qualsiasi squadra. La retroguardia del Potenza si è difesa bene mentre noi abbiamo fatto scelte sbagliate quando avevamo palla. A un certo punto potevamo riaprire la partita. Non abbiamo avuto la giusta cattiveria e il gioco che non c’è stato durante tutto il primo tempo. Ci sarà molto da lavorare. Non eravamo dei fenomeni prima, non siamo dei brocchi adesso. Sappiamo che ogni partita è diversa dalle altre e sappiamo anche che se non vai in campo con la giusta cattiveria non sarà mai facile con nessuno. Quando non ti muovi nello spazio fai fatica a giocare la palla. Contro il potenza c’erano quattro attaccanti fermi con nessuno che attaccava. Avevamo paura a giocare la palla. Questa è la sintesi del primo tempo. Quando si hanno le occasioni per riaprire la partita devi fare goal. Nella ripresa le abbiamo avute, ma non siamo riusciti a sfruttarle”.

 

Il tecnico ha analizzato anche la doppia ammonizione di Marras. “Posso capire il secondo giallo, ma non la prima per proteste. I giocatori devono capire questo. Devono accettare le decisioni dell’arbitro.  Io non discuto mai le situazioni che succedono con l’arbitro. Quello che mi preoccupa è l’approccio del primo tempo. Non sono forti quelli che non cadono mai, ma quelli che si rialzano subito. Nel calcio possono capitare partite come quella contro il Potenza, servono per diventare più grandi. Dovremo rialzarci subito e andare a Terni a fare la nostra partita”.

 

De Risio: “Non siamo partiti come volevamo. Abbiamo sbagliato l’approccio alla gara prendendo subito goal su rigore. Non è andata come speravamo. Dobbiamo ripartire subito. Questa sconfitta ci deve insegnare tanto. Da domani dovremo già pensare alla prossima partita. I giocatori del Potenza si abbassavano molto sui centrocampisti per cui dovevamo muovere la palla molto velocemente. Non è mai facile trovare gli spazi quando le squadre vengono a chiudersi dietro. Sicuramente dovremo fare di più. Gli episodi condizionano la gara. Oggi, però, non abbiamo fatto bene”.

 

Contro la squadra di Gallo, il Bari è mancato di personalità. Il giocatore ha dato un suo parere. “Se giochiamo tutti uniti e compatti possiamo andare lontano, al contrario, se ci sfaldiamo un po’ come  è accaduto nel primo tempo, facciamo fatica. Non penso che eravamo dei fenomeni una settimana fa e ora siamo diventati tutti scarsi. Ogni partita è a se. Sicuramente possiamo fare di più. Quello che posso dire è che siamo molto tranquilli. Faremo sicuramente bene”.

 

E sull’espulsione ha detto. “Non guardiamo gli arbitri. Purtroppo ci sono anche le decisioni storte in una giornata e dobbiamo essere più forti di questo”.

 

E sul prossimo avversario… “Sabato sarà una gara stimolante. Daremo tutto per dimostrare che siamo un’ottima squadra e che possiamo giocarcela con tutti”.

 

 

Tutto su Micol Tortora