martedì , 29 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Bari beffato dal Roccella

Il Bari beffato dal Roccella

Nella ripresa buona prova dei calabresi che, dopo essere passati in svantaggio per 2 – 0 nei primi quarantacinque minuti, nella ripresa sono riusciti a pareggiare con Colaianni e Amelio

 

Buona prova dei biancorossi che durante tutti i primi quarantacinque minuti hanno attaccato dal primo all’ultimo minuto tant’è che al 41’ il Bari si è portato in vantaggio con un goal di Floriano dopo un assist di Simeri su cross dalla destra di Neglia. Dopo tre minuti la squadra di Cornacchini si è portata sul 2 – 0 con un rigore concesso dall’arbitro Costanza per un fallo di mano in area di rigore di Amelio. Il penalty viene realizzato da Simeri.

 

Nella ripresa il Bari ha smesso troppo presto di giocare dopo il doppio vantaggio del primo tempo. Così la squadra ospite, che ha giocato davvero bene, è riuscita a realizzare la rete del 2 – 1 con Colaianni e, poi, a realizzare la rete del pareggio con un gran tiro di sinistro dalla distanza, almeno trenta metri, di Amelio che ha battuto per la seconda volta Marfella che, fino ad ora, non aveva mai subito due reti in una stessa gara.

 

Bari ( 4 – 2 – 3 – 1 ): Marfella, Bianchi, Di Cesare, Mattera, Nannini, Hamlili, Bolzoni, Floriano, Neglia, Piovanello, Simeri. A disposizione: Siaulys, D’Ignazio, Cacioli, Brienza, Iadaresta, Feola, Aloisi, Langella, Pozzebon. All: Cornacchini

 

 

Roccella ( 4 – 3 – 3 ): Scuffia, Zukic, Colaianni, Amelio, Strumbo, Asselti, Diop, Ngom, Pizzutelli, Faella, Kargbo. A disposizione: Commisso, Osei, Filippine, Battaglia, Riitano, Tassone, Deluca, Scrivo, Akonedo. All: Passiatore

 

 

Spettatori: circa 11.000 di cui 100 ospiti. Ammoniti: Ngom, Hamlili, Feola. Espulsi: Angoli: 4 – 0. Recupero tempo: p.t. 2’: s.t. 6’

 

 

ARBITRO: Costanza di Agrigento

 

 

MARCATORI: p.t. 41’ Floriano; 44’ Simeri ( rig. ); s.t. 8’ Colaianni; 46’ Amelio

 

 

LA CRONACA:

Al 4’ tiro centrale di Floriano parato da Scuffia. Al 12’ tiro centrale di Hamlili respinto di pugni dall’estremo difensore ospite. Al 14’ colpo di ma testa di Bianchi su angolo battuto da Simeri con palla di poco alta sulla traversa. Al 18’ ammonito Ngom per fallo su Floriano. Al 41’ il Bari si porta in vantaggio. Cross basso dalla destra di Neglia, tocco di Simeri per Floriano che di sinistro insacca. Al 44’ rigore per i biancorossi per un fallo di mano in area di Amelio. Sulla palla va Simeri che mette dentro.

 

Nella ripresa, all’8, gli ospiti si portano sul 2 – 1.Punizione dalla destra di Pizzutelli, in area arriva Colaianni che di sinistro mette dentro. Al 12’ gran tiro di destro di Floriano respinto in angolo da Scuffia. Al 13’ ammonito Hamlili per fallo su Kargbo. Al 15’ dentro Langella, fuori Piovanello. Al 23’ dentro Tassone, fuori Ngom. Nel Bari dentro Feola, fuori Floriano. Al 25’ ammonito Feola per fallo su Kargbo. Al 30’ dentro Riitano, fuori Asselti. Al 32’ dentro Osei, fuori Diop. Al 36’ dentro Cacioli, fuori Neglia. Per il Roccella dentro Akonedo, fuori Faella. Al 46’ il Roccella pareggia con un gran goal di sinistro di Amelio che si è insaccato sulla destra di Marfella. Al 47’ dentro Iadaresta, fuori Hamlili.

 

90’:

Cornacchini: “Mi sento responsabile per questo risultato. Non abbiamo perso e chiudiamo il girone da imbattuti, ma è chiaro che farsi rimontare in casa e prendere due goal così è una cosa che non fa piacere e che fa finire l’allenatore sul banco degli imputati. Forse avrei dovuto leggere meglio la partita. Siamo  partiti con un piano, ho schierato un 4 – 2 – 4 iperoffensivo per provare a sbloccare subito il match ma ci è mancato qualcosa dal punto di vista dell’equilibrio. Tornando indietro probabilmente non rifarei le stesse scelte. Ho spostato Piovanello sulla linea dei centrocampisti e siamo riusciti a fare due reti e a chiudere bene la prima frazione di gioco. Nella ripresa, invece, siamo andati in sofferenza dal punto di vista fisico. Era già da qualche partita che non eravamo più brillanti come prima”.

 

E su Marfella ha detto. “Non bisogna colpevolizzare nessuno. Abbiamo commesso degli errori evitabili, questo è certo. Detto questo, resto sereno”.

 

Ha parlato anche delle sostituzioni fatte. “Sono decisioni che si possono criticare, ma se le ho fatte è perché ho fatto delle valutazioni in corso d’opera. Non riuscivamo più a ripartire. Ho scelto volutamente di schierare due centrocampisti centrali sulle fasce per assicurare maggiore copertura alla difesa”.

 

Dopo il pareggio interno di oggi il Bari è a più nove sulla Turris. Ecco il pensiero del tecnico. “Avrei preferito mantenere gli undici punti di distacco, ma va bene così. Siamo arrivati un po’ stanchi. La sosta ci farà bene. Non voglio trovare alibi, ma ribadisco che siamo partiti tardi per le problematiche che conoscete bene. Abbiamo bisogno di recuperare energie, fisiche e mentali, anche perché mi aspetto un girone di ritorno più tosto rispetto a quello d’andata”.

 

Floriano: “La mia rete poteva essere un goal che ci poteva portare alla vittoria. Purtroppo per noi oggi è stato solo un pareggio. A me viene sempre di andare sulla ribattuta del portiere, Simeri l’ha svirgolata,  sono arrivato in tempo e l’ho messa dentro. Devo dire che siamo tutti dispiaciuti perché si poteva festeggiare meglio il Natale e rimanere a più undici dalla Turris. Abbiamo subito le due reti in situazioni strane, purtroppo abbiamo pagato gli episodi. Per quanto mi riguarda contro il Roccella non abbiamo sofferto. Per le prossime gare ad iniziare dal sei gennaio dobbiamo concentrarci di più. Questo ci fa capire che il campionato non è finito. Comunque abbiamo fatto un’andata importante”.

 

Tutto su Micol Tortora