martedì , 24 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Bari chiude con una sconfitta immeritata

Il Bari chiude con una sconfitta immeritata

I biancorossi tornano a casa da la Spezia con molti rimpianti
Il campionato del Bari era iniziato male ed è finito peggio visto che i ragazzi di mister Nicola l’hanno chiuso, purtroppo, con una sconfitta questa volta immeritata visto che il Bari tra il primo ed il secondo tempo ha preso tre pali prima con Donati e Bellomo e, poi, nella ripresa con un gran destro di Schiattarella. Lo Spezia nel corso della gara non è stato pericoloso tanto da impensierire il portiere Micai. Il risultato di questa sera ha rispecchiato un po’ quasi tutto il campionato del Bari dove i biancorossi avrebbero dovuto sfruttare le tante occasioni avute nel corso del campionato. I ragazzi di mister Nicola tornano dalla Liguria con tanti rimpianti. A questo punto si spera che il prossimo campionato possa dare ai suoi tifosi più soddisfazioni di questo appena terminato.
LE FORMAZIONI:

SPEZIA ( 4 – 4 – 2 ): Chichizola; De Col; Valentini; Piccolo; Milos; Brezovec; Canadjija; Stevanovic; De Las Cuevas; Nené; Giannetti. A disposizione: Nocchi; Madonna; Acampora; Bianchetti; Catellani; Migliore; Situm; Gagliardini; Kvrzic. All: Bjelica.

BARI ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Micai; Sabelli; Rinaudo; Contini; Calderoni; Schiattarella; Donati; Gomelt; Bellomo; Caputo; Boateng. A disposizione: Guarna; Salviato; Romizi; De Luca; Galano; Rada; Scalera; Castrovilli; Minicucci. All: Nicola.

ARBITRO: Manganiello di Pinerolo.
LA CRONACA:

Al 7′ del primo tempo Bari vicino al vantaggio con un colpo di testa di Donati su punizione di Bellomo. All’8′ tiro di Bellomo dal limite con palla che si stampa sul palo alla destra di Chichizola. Al 10′ l’arbitro Manganiello annota sul suo taccuino il nome di Boateng per fallo su Milos. Al 25′ prima conclusione per lo Spezia con un colpo di testa di Nené su cross dalla sinistra di Milos parato ottimamente da Micai. Al 31′ tiro di Stevanovic respinto sulla linea da Sabelli. Al 39′ Bari ancora una volta vicino al vantaggio. Passaggio basso dalla destra di Boateng in area per Caputo che calcia alto da buona posizione.
Nella ripresa conclusione rasoterra di Donati con palla che finisce a lato sulla destra del portiere di casa. Al 5′ cross di Stevanovic per Nené che colpisce di testa con palla che finisce fuori. All’8′ tiro da fuori area di destro di Schiattarella che colpisce in pieno il palo sulla destra di Chichizola. Al 12′ per lo Spezia entra Catellani al posto di Giannetti. Al 16′ lo Spezia passa in vantaggio grazie ad un goal realizzato da Nene’ su cross dalla destra di De Las Cuevas lasciato solo dalla difesa del Bari. Al 19′ Caputo servito in maniera verticale tira addosso al portiere. Al 21′ mister Nicola manda in campo De Luca al posto di Boateng. Al 22′ l’arbitro ammonisce De Las Cuevas per fallo di mano. Al 25′ ammonito Contini per fallo su Catellani. Al 26′ dentro Acampora, fuori Stevanovic. Al 30′ cross di Bellomo per Donati che colpisce di testa. Palla di poco alta sulla traversa. Al 31′ il Bari sostituisce Gomelt con Minicucci e Castrovilli prende il posto di Calderoni. Al 33′ l’arbitro ammonisce il nuovo entrato Acampora. Al 34′ tiro – cross di Sabelli da qualche problema al portiere spezzino. Al 36′ lo Spezia manda in campo Kvrzic al posto di De Las Cuevas. Al 38′ grande intervento di Micai su tiro di Acampora. Al 40′ l’arbitro manda anzitempo negli spogliatoi Contini per doppia ammonizione. Nella stessa situazione Manganiello ammonisce Nené. Al 41′ Spezia vicino al raddoppio con Kvrzic solo in area di rigore tira alto. Al 45′ ammonizione per Donati per proteste per un fallo su De Luca non fischiato dall’arbitro. Al 47′ il Bari pareggia con De Luca ma l’arbitro annulla per fuorigioco dell’attaccante.
90′:

Nicola: “A livello di gioco prodotto e occasioni create abbiamo spesso giocato così. Forse siamo stati un tantino presuntuosi in questo campionato, ma ci sono anche gli avversari. Spesso abbiamo giocato così come abbia,o fatto questa sera. Vedermi sorridente questa sera nasconde un po’ ci fastidio, perché secondo me, oltre che è dipeso da demeriti nostri per non essere riusciti a concretizzare alcune occasioni nel corso delle partite. Stasera, secondo me, quella contro lo Spezia è stata lo specchio di tutto il nostro campionato. Perdere 1 – 0 o pareggiare 1 – 1 magari in maniera regolare fa la differenza. A me ora non mi interessa. Il campionato è finito e dico solo che il Bari, secondo me, ha creato almeno tre occasioni per passare in vantaggio. Sulla occasione mancata da Caputo? Gli errori si commettono nel senso che se tu non riesci ad inquadrare palle – goal nette il goal è difficilissimo per l’esecuzione e c’è sempre una parte di errore. Nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni da goal contro uno Spezia che aveva più motivazioni legate anche ad un discorso di classifica nel dire che tu ci sei. Stasera ho visto finalmente una velocità nel gioco. Gomelt? Io non so quanto sia stato impiegato prima con Mangia. Al di là di quanto sia stato impiegato a noi è stato un giocatore che ci è piaciuto. Stasera l’ho schierato perché aveva fatto bene contro il Brescia. È un giocatore interessante che potrebbe essere anche interessante per la patrimonialita’ della società. Scalera? Il giocatore con noi non si è mai allenato. È un 98′. Avrà modo e tempo per potersi togliere le proprie soddisfazioni. Intanto ha fatto la sua prima panchina in serie B e credo che per lui sia già motivo di orgoglio. Non l’ho mai visto. È appena arrivato dall’Europeo. I prossimo step? Faremo una settima di allenamento e poi ci sarà il rompete le righe. Avranno i compiti delle vacanze”.
Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.