giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Bari conquista la terza vittoria consecutiva

Il Bari conquista la terza vittoria consecutiva

Contro il Lanciano decide una splendida rete di Valiani. Con questa vittoria i biancorossi salgono al secondo posto in classifica

Il Bari conquista il suo terzo risultato utile consecutivo battendo in casa il Lanciano per 1 – 0. Dopo un primo tempo nel quale il Bari ha studiato l’avversario andando in rete al 34′ con un gran destro a rientrare, nella ripresa i ragazzi di mister Nicola hanno fatto la partita andando più di una volta vicini alla rete del 2 – 0 con Maniero e Rosina. Verso la fine, quando il tecnico ospite ha mandato in campo due attaccanti, Crecco e Padovan, i biancorossi hanno rischiato di vanificare il vantaggio ottenuto facendosi schiacciare dagli avversari che si sono resi pericolosi in due – tre occasioni. Ultimo sussulto per i tifosi di casa è stata una velenosa punizione calciata da Mammarella, al 47′, andata sull’esterno della rete e che a molti ha dato l’illusione del goal. Con questa importante vittoria e dando un’occhiata agli altri risultati della settima giornata di campionato, il Bari sale al secondo posto in classifica in comunione con il Livorno, il Crotone e lo Spezia a 14 punti.

MARCATORI: 34′ pt Valiani.

LE FORMAZIONI:

BARI ( 4 – 3 – 3 ): Guarna; Sabelli; Di Cesare; Contini; Del Grosso; Defendi; Donati; Valiani; Rosina; Maniero; De Luca. A disposizione: Micai; Romizi; Di Noia; Sansone; Gentsoglou; Rada; Petropoulos; Donkor; Porcari. All. Nicola.

VIRTUS LANCIANO ( 4 – 3 – 3 ): Casadei; Pucino; Aquilanti; Amenta; Mammarella; Ze’ Eduardo; Bacinovic; Di CeccoDi Matteo; Ferrari; Di Francesco. A disposizione: Aridità; Turchi; De Silvestro; Rigione; Vastola; Padovan; Paghera; Lanini; Crecco. All. D’Aversa.

ARBITRO: Marini di Roma.

NOTE: . Spettatori 20.263 per un incasso di 120.254 €. Ammoniti: Sabelli, Valiani, Defendi, Di Cesare. Angoli: 5 – 5. Recupero tempo: pt. 0; st. 3′.

LA CRONACA: Al 3′ tiro da fuori area di Maniero parato da Casadei. Dopo due minuti ancora Bari con un tiro da fuori parato senza problemi dal portiere ospite. Al 9′ colpo di testa di Pucino su calcio d’angolo di poco alto sulla traversa. Al 26′ episodio da rigore per ilBari per un atterramento di Rosina non sanzionato dall’arbitro. Al 29′ l’arbitro ammonisce Sabelli per fallo su Di Francesco. Al 34′ il Bari si porta in vantaggio con un gran tiro a giro di destro dalla distanza che va ad insaccarsi nel “sette” alla sinistra di Casadei. Al 36′ Marini ammonisce Valiani per fallo su Bacinovic. Al 39′ Bari vicino al raddoppio con un tiro a giro dalla destra di Rosina servito da Defendi.

Nella ripresa al 4′ rovesciata di Maniero servito da De Luca con palla di poco a lato sulla destra di Casadei. Al 10′ tiro di destro a giro di Maniero deviato in angolo dal portiere. Al 12′ mister D’Aversa manda in campo Padovan al posto di Ferrari. Al 24′ primo cambio per i biancorossi. Dentro Sansone, fuori De Luca. Al 25′ ancora una sostituzione per il Lanciano.dentro Crecco al posto di Di Cecco. Al 33′ per il Lanciano dentro Lanini perDi Francesco. Al 34′ l’arbitro ammonisce Defendi per fallo di mano. Al 35′ Lanciano vicino al pareggio con Di Matteo che non arriva sul pallone dopo un cross dalla sinistra di Lanini. Al 40′ mister Nicola manda in campo Porcari al posto di Donati. Al 42′ tiro a volo di Rosina murato da un difensore. Al 43′ il Bari sostituisce Rosina con Di Noia. Al 46′ l’arbitro ammonisce Di Cesare per fallo su Lanini. Al 47′ punizione calciata da Mammarella dal limite con palla che si spegne di poco al lato di Guarna dando l’effetto ottico del goal.

90′

Nicola: “Non mi fa nessun effetto essere al secondo posto, nel senso che non mi interessa. Manca ancora una partita e nello spazio di uno – due punti si può essere decimi o secondi a parte il Cagliari . Io mi concentro sulla settimana e la settimana che ci ha visto venire a fare la partita al “San Nicola” contro il Lanciano è stata una settimana dove abbiamo potuto lavorare molto bene. Oggi ho visto delle aree di miglioramento che sono quello della gestione della palla fatto in maniera oculata e nel secondo tempo, anche per tempi di gioco, molto piacevole distaccandoci da quello che poteva essere la voglia e la passione del nostro pubblico che ci richiedeva di attaccare continuamente. Questa era una partita dove dovevamo essere molto ma molto abili a gestire per poter chiudere forse anche con più di un goal. Questo non siamo riusciti a farlo e bisogna essere coscienti del fatto che basta una punizione dal limite dell’area alla fine o un cross dove non riesci ad avere il rimpallo a favore che puoi riaprire tutto. Ciò non toglie che la partita è sempre stata per me positiva”.

D’Aversa: “Il Bari ha vinto la partita con un gran goal di un centrocampista. Se si dovesse fare un’analisi della gara meritavamo qualcosa in più. L’ingresso di Lanini negli ultimi minuti? Deve essere ancora dosato. Il giocatore ha caratteristiche importanti. Il campionato? Dopo il Cagliari il Bari non è da meno. La squadra pugliese ha un collettivo che può far paura”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.