venerdì , 4 Dicembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Bari conquista tre punti col minimo sforzo

Il Bari conquista tre punti col minimo sforzo

Nel derby col Bisceglie è bastata una doppietta di Antenucci, salito a quota nove in classifica, nel primo tempo e un colpo di testa di Di Cesare nella ripresa a chiudere i giochi. I padroni di casa non hanno mai impensierito Frattali rimasto inoperoso per tutta la partita. Con questa vittoria i biancorossi restano in scia delle prime della classe

 

 

Quello dei primi quarantacinque minuti è stato un Bari cinico visto che è riuscito a chiudere il primo tempo in vantaggio per 2 – 0, entrambe le reti messe a segno da Antenucci salito a quota nove nella classifica marcatori. La prima rete è stata messa a segno dall’ex attaccante della Spal su calcio di rigore per un fallo in area su Schiavone,  mentre la seconda rete l’ha realizzata dopo una bella triangolazione con Hamlili con un destro rasoterra che ha battuto Casadei. Per quanto riguarda il Bisceglie si è visto solo al 39’ con un tiro di sinistro di Zibert sprecando una palla – goal da buona posizione.

 

Nella ripresa il Bari ha gestito la partita anche perché al 14’ i biancorossi hanno triplicato con un perfetto stacco di testa di Di Cesare. I padroni di casa si sono visti al 30’ con un tiro di sinistro di Ferrante con palla terminata sul fondo. Il Bisceglie, poi, ha chiuso in dieci per un infortunio accorsi ad Ebagua. Con questa vittoria il Bari si mantiene ad otto lunghezze dalla Reggina

 

 

Bisceglie ( 3 – 5 – 2 ): Casadei, Zigrossi, Hristov, Piccinni, Turi, Zibert, Abonckelet, Diallo, Camporeale, Gatto, Longo. A disposizione: Borghetto, Tarantino, Mastrippolito, Dellino, Montero, Rafetraniaina, Ebagua, Cardamone, Spedaliere, Murolo, Ferrante, Manicone. All: Pochesci

 

 

Bari ( 4 – 3 – 1 – 2 ): Frattali, Berra, Sabbione, Di Cesare, Perrotta, Hamlili, Bianco, Schiavone, Terrani, Antenucci, Simeri. A disposizione: Marfella, Liso, Esposito, Costa, Kupisz, Cascione, Awua, Corsinelli, Folorunsho, Neglia, Floriano, Ferrari. All: Vivarini

 

Spettatori: 2488. Ammoniti: Diallo, Sabbione. Espulsi: nessuno. Angoli: 4 – 5. Recupero tempo: p.t. 2’; s.t. 4’

 

 

ARBITRO: Tremolada di Monza

 

 

MARCATORI: p.t. 20’ Antenucci ( rig. ); 40’ Antenucci; s.t. 14’ Di Cesare

 

 

LA CRONACA:

Al 19’ l’arbitro Tremolada concede un rigore al Bari per un fallo di Camporeale su Schiavone. Sul pallone va Antenucci che realizza il suo ottavo goal in campionato. Al 22’ conclusione dai venti metri di Antenucci, palla di poco a lato. Al 31’ cross di Perrotta per Simeri in area di rigore. L’attaccante di sinistro tira in porta ma il pallone va di poco alto sulla traversa. Al 33’ i padroni di casa chiedono il rigore per un tocco di mano da parte di un difensore biancorosso, ma l’arbitro fa continuare. Al 39’ occasione goal del Bisceglie. Zibert spreca di sinistro da buona posizione su assist di testa di Camporeale. Al 40’ i biancorossi raddoppiano. Dopo una triangolazione con Hamlili, l’attaccante ex Spal batte Casadei con un destro rasoterra. Al 44’ fuori Zigrossi per infortunio, dentro Ebagua.

 

Nella ripresa, al 1’, dentro Cardamone, fuori Diallo. Al 14’ il Bari triplica. Sugli sviluppi di un angolo, colpo di testa di Di Cesare e palla che s’insacca alle spalle di Casadei. Al 15’ Pochesci manda in campo Ferrante al posto di Camporeale. Al 16’ doppio cambio per il Bari. Dentro Floriano e Corsinelli, fuori Hamlili e Terrani. Al 20’ dentro Mastrippolito, fuori Piccinni. Al 21’ ammonito Diallo per proteste. Al 27’ doppio cambio per il Bari. Dentro Ferrari e Costa, fuori Antenucci e Di Cesare. Al 30’ Ferrante colpisce di sinistro, sugli sviluppi di un angolo, ma la palla termina sul fondo. Al 38’ dentro Awua, fuori Bianco. Al 45’ ammonito Sabbione per fallo su Gatto.

 

90’:

Vivarini: “Quella di oggi è stata una partita importante. La squadra mi ha dato le risposte che volevo giocando una partita tecnicamente importante. Stasera sono molto soddisfatto anche in virtù del cambio di modulo. Le risposte sono state importanti. Questa settimana, come ho detto ieri, abbiamo lavorato tantissimo. In allenamento la squadra mi aveva dato la risposta giusta al pareggio con la Vibonese. Questo pomeriggio abbiamo dimostrato, al di là del risultato, qualità tecniche importanti; siamo riusciti a palleggiare. Quella tra Bisceglie e Bari è stata una bella partita ed è questa la strada da percorrere. Dobbiamo, però, ancora migliorare, affinare tutti i particolari. Oggi ho apprezzato tutta la squadra. Il modulo di oggi? Abbiamo lavorato tanto sui due moduli: il 3 – 5 – 2 ci ha portato grande solidità difensiva. Con il trequartista, però, andiamo ad esaltare la qualità di questo gruppo, che è tanta. Oggi ci sono stati un gran palleggio e qualità. Con il 4 – 3 – 1 – 2 siamo riusciti a mettere maggiormente in evidenza le qualità di questa squadra, cosa che non sempre ci è riuscita. Sono soddisfatto di Antenucci e dell’attacco ed anche di Terrani che ha fatto i movimenti che gli ho chiesto. Nella prima mezz’ora siamo stati quasi perfetti non concedendo nulla al Bisceglie facendo anche delle trame di gioco di grande qualità e personalità. Soddisfatto dei miei ragazzi? Sotto l’aspetto psicologico la squadra ha risposto bene, grande umiltà e vittoria guadagnata con voglia. Vorrei ricordare che nulla ci è dovuto, ci dobbiamo guadagnare tutto. Dobbiamo avere l’umiltà di apprezzare una vittoria come questa, con grande entusiasmo. Sono contento anche delle esultanze sui goal, ho visto lo spirito giusto. Cosa penso della Reggina? Se le dovessero vincere tutte saranno stati bravi, ma possono capitare momenti di flessione o di difficoltà. Per quanto ci riguarda dobbiamo pensare di diventare squadra e migliorare il prima possibile. Dovremo farci trovare pronti. Il campionato chiederà l’apporto di tutti”.

 

Tutto su Micol Tortora