martedì , 18 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » Il Bari inizia il nuovo anno con un pareggio

Il Bari inizia il nuovo anno con un pareggio

Contro la Turris i biancorossi sono stati sfortunati visto che hanno preso tre traverse e sbagliato un rigore con Antenucci dopo solo 2’ dall’inizio della gara.

 

Primo tempo “pimpante” tra Bari e Turris. Dopo solo 2’ il Bari avrebbe potuto portarsi in vantaggio grazie ad un rigore concesso da Longo per un atterramento in area di D’Ursi. Sul dischetto va Antenucci che sbaglia il penalty mandando la sfera alta sulla traversa. Al 13’ ancora Bari che colpisce la traversa interna con Di Cesare. Ma non è finita qui perché al 29’, nell’unica importante occasione da rete, gli ospiti si sono portati in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Giannone. Al 36’ altra occasione per i biancorossi che dopo un rimpallo in area di rigore avversaria potevano pareggiare grazie ad una traversa colpita da un difensore ospite. Pareggio che è arrivato al 39’ con un gran tiro dalla distanza di D’Ursi che si è insaccata nell’angolino alto sulla sinistra di Abagnale che non ha potuto far nulla.

 

Nella ripresa il Bari ha interpretato la gara come nel primo tempo tant’è che la Turris  ha trovato difficoltà a ripartire. Nella ripresa, per tentare di vincere la gara, il tecnico è passato dal 3 – 4 – 3 al 4 – 2 – 4 rendendo così la squadra più offensiva. Al 16’ Antenucci colpisce ancora una volta la traversa con una conclusione quasi perfetta. Al 25’ c’è stato un intervento sulla linea di Di Nunzio su un tiro di Antenucci. Insomma, per quello che ha fatto vedere in campo il Bari avrebbe meritato di portare a casa l’intera posta in palio. Davvero un gran peccato aver conquistato in questa gara solo un punto.

 

Bari ( 3 – 4 – 3 ): Frattali, Ciofani, Sabbione, Di Cesare, Semenzato, Lollo, De Risio, D’Orazio, Marras, Antenucci, D’Ursi. A disposizione: Marfella, Perrotta, Bianco, Hamlili, Simeri, Corsinelli, Candellone, Citro, Minelli, Andreoni, Montalto. All: Auteri

 

Turris ( 3 – 5 – 2 ): Abagnale, Rainone, Di Nunzio, Lorenzini, Da Dalt, Tascone, Signorelli, Franco, Esempio, Giannone, Pandolfi. A disposizione: Lonoce, Barone, D’Alessandro, Loreto, Lame, Romano, D’Ignazio, Marchese, Persano, Alma, Fabiano, Longo. All: Fabiano

 

Ammoniti: Semenzato, Esempio, Di Cesare, De Risio, Tascone, Montalto. Espulsi: nessuno. Angoli: 4 – 3. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 3’

 

 

RETI: p.t. 29’ Giannone; 39’ D’Ursi

 

 

ARBITRO: Longo di Paola

 

 

LA CRONACA:

Al 2’ rigore per il Bari per un atterramento in area di D’Ursi. Sul dischetto va Antenucci, ma il suo tiro va oltre la traversa. Al 9’ tiro dalla distanza di Giannone parato da Frattali. Al 13’ traversa interna per il Bari colpita da Di Cesare con un gran tiro di potenza, con palla che ritorna in campo. Al 27’ conclusione di Da Dalt, palla deviata in angolo. Al 30’ ammonito Semenzato. Al 29’ gli ospiti si portano in vantaggio. Bell’azione degli uomini di Fabiano che, con un colpo di testa di Giannone, si portano sullo 0 – 1. Bravo Pandolfi che ha servito con un passaggio filtrante Da Dalt che ha crossato in modo magistrale per il suo compagno di squadra che ha messo dentro. Al 36’ il Bari avrebbe potuto pareggiare dopo che i difensori ospiti, in un rimpallo, hanno colpito la traversa. Finalmente dopo due traverse e un rigore sbagliato i biancorossi riescono a pervenire al pareggio con un gran tiro dalla distanza di D’Ursi. Palla che s’insacca nell’angolino alto sulla sinistra di Abagnale.

 

Nella ripresa, al 4’ ammonito Esempio per fallo su Marras. Al 7’ tiro centrale a volo di Marras parato da Abagnale dopo un calcio di punizione battuto da D’Orazio. Tiro parato dal portiere ospite. Al 9’ ammonito anche Di Cesare per un fallo su Da Dalt. All’11’ Al 12’ ammonito De Risio per un fallo su Da Dalt. doppia sostituzione per il Bari. Dentro Andreoni e Montalto, fuori D’Orazio e D’Ursi. Al 14’ terza traversa per il Bari colpita da Antenucci con un tiro a giro. Al 15’ ammonito Tascone per fallo su Di Cesare. Al 16’ conclusione a dir poco quasi perfetta di Antenucci che termina sulla traversa. Al 20’ tiro di Antenucci respinto dal portiere. Palla che finisce a Montalto che calcia debolmente. Al 23’ la Turris colpisce il palo esterno con Signorelli dopo un tiro a botta sicura deviato da Sabbione. Al 25’ Di Nunzio salva sulla linea una conclusione di Antenucci indirizzata sul secondo palo. Al 26’ doppia sostituzione per la Turris. Dentro Longo e Fabiano, fuori Pandolfi e Tascone. Sempre nello stesso minuto anche Auteri fa un doppio cambio. Dentro Candellone e Bianco, fuori Semenzato e Lollo. Al 35’colpo di testa di Antenucci bloccato da Abagnale. Al 38’ doppia sostituzione per la Turris. Dentro Romano e Alma, fuori Franco e Giannone. Al 40’ ammonito Montalto. Al 41’ dentro D’Alessandro, fuori Da Dalt.

 

90’:

Auteri: “Contro la Turris abbiamo giocato una grande partita. Più passavano i minuti più prendevamo il sopravvento. Non abbiamo mai fatto giocare la squadra avversaria. Purtroppo abbiamo sbagliato tanto e negli episodi non siamo stati fortunati. Il calcio a volte va così. È un delitto non aver vinto questa partita. Deve rimanere la prestazione della squadra. Complessivamente la squadra ha giocato una grande gara e avremmo meritato di vincerla”.

 

Sul penalty sbagliato dopo appena 2’ il tecnico si è espresso così. “Un rigore si può anche sbagliare per cui non attribuisco responsabilità a nessuno. Valuteremo qualcosa da punto di vista. Non serve rimarcare. Mirco ha preso l’ennesimo palo, ne ha presi tanti in questo campionato”.

 

Ha parlato anche di Maita, ormai assente da un paio di settimane. “E’ ormai assente da diciassette giorni. Potrà tornare nuovamente con noi minimo tra 10 giorni. Ci vorrà del tempo per rimetterlo a posto. Sicuramente avremo bisogno di qualcuno nel suo ruolo”.

 

Contro la Turris il Bari ha avuto occasioni per potersi portare in vantaggio. Il mister la pensa così. “In campo si gioca in undici. L’allenatore deve fare delle scelte che sono fatte in funzione di quello che si vede durante la settimana. Abbiamo provato ad attaccare in vari modi creando tantissimo. Non siamo una squadra scarsa. Questa domenica è stata solo una giornata sfortunata. Il rigore non realizzato dopo un’azione lineare lo dimostra. Siamo stati bravi a schiacciare la Turris. Ripeto, non siamo stati bravi a realizzare ciò che abbiamo costruito. Un attimo di sconforto può anche starci. Probabilmente verranno gli avversari a dire che meritavano di vincere. In realtà dovevano straperdere. Non abbiamo perso nulla. La Turris è stata schiacciata e abbiamo continuato a farlo. Attaccavamo con gli aggiramenti e invadevamo la loro area di rigore. Non c’è stata tanta differenza tra noi e loro. Ci è mancato il cosi detto “attimo fuggente”. La Turris è stata brava, ma soprattutto fortunata. A parte la prestazione sottotono di qualcuno non ho nulla da dire alla squadra”.

Tutto su Micol Tortora