sabato , 15 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » Il big – match della giornata se lo aggiudica l’Avellino

Il big – match della giornata se lo aggiudica l’Avellino

Dopo una partita alquanto deludente da parte dei biancorossi al 38’ della ripresa, su un’azione da corner, è arrivata la rete di Fella che ha regalato tre punti ai suoi. Ora il Bari si ritrova a sette punti dal secondo posto

 

Primo tempo senza grandi emozioni quello tra Avellino e Bari. Gara che ha stentato a decollare visto la posta in palio. Le uniche “emozioni” sono state una doppia conclusione al 10’ prima di Cianci e, poi, di Rolando, entrambe senza problemi per Forte e al 32’ con un tiro da lontano di Carriero con palla alta sulla traversa.

 

La ripresa è iniziata nello stesso modo del primo con un Bari che avrebbe, invece, dovuto iniziarlo in modo completamente diverso. Quello visto in terra irpina è stato un Bari che avrebbe dovuto fare, dal primo all’ultimo, la partita, ma così non è stato. Brutta prestazione, senza “cattiveria” agonistica e, soprattutto, giocatori senza idee in campo. E, come spesso succede nel calcio, la squadra di casa, da un’azione da calcio d’angolo, quindi da palla da fermo, è riuscita a portarsi in vantaggio verso la fine con una zampata di Fella su corner battuto da Aloi. Con questa vittoria l’Avellino allunga in classifica portandosi a più sette dai pugliesi.

 

Avellino ( 3 – 5 – 2 ): Forte, L. Silvestri, Dossena, Illanes, Ciancio, D’Angelo, Aloi, Carriero, Tito, Maniero, Bernardotto. A disposizione: Pane, Rizzo, Laezza, Miceli, M. Silvestri, De Francesco, Fella, Errico, Rocchi, Adamo, Capone, Baraye. All: Braglia

 

Bari ( 3 – 5 – 2 ): Frattali, Di Cesare, Minelli, Perrotta, Marras, Maita, Lollo, De Risio, Rolando, Antenucci, Cianci. A disposizione: Marfella, Fiory, D’Ursi, Ciofani, Dargenio, Candellone, Pinto, Bianco, Semenzato, Mercurio, Mane Balla. All: Carrera

 

Ammoniti: Ciancio, Carriero, Maita, Marras, Dossena, Di Cesare, Lollo, Tito. Espulsi: nessuno. Angoli: 3 – 6. Recupero tempo: p.t. 1’; s.t. 5’

 

RETI: s.t. 38’ Fella.

 

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona

 

 

LA CRONACA:

Al 10’ doppia conclusione per il Bari. Prima ci prova Cianci, fermato, poi Rolando, smorzato, per Forte nessun problema. Al 22’ ammonito Ciancio per fallo su Marras. Dopo un minuto ammonito Carriero per fallo su Perrotta. Al 24’ ammonito anche Maita per un braccio largo su Carriero. Al 32’ tiro da lontano dalla destra di Carriero, palla alta sulla traversa.

 

Nella ripresa, al 2’, tiro di Dossena, servito da Ciancio dalla destra, respinto da Frattali in tuffo. Al 3’ ammoniti Marras e Dossena per reciproco battibecco. Al 12’ destro a giro di Antenucci dal limite deviato in angolo da Dossena. Al 15’ dentro Fella, fuori Bernardotto. Al 17’contropiede del Bari. Marras, sulla destra, appoggia per Rolando che prova la conclusione. Il portiere di casa blocca in due tempi. Al 19’ dentro Rocchi, fuori D’Angelo per infortunio. Al 21’ ammonito Di Cesare per fallo su Carriero. Al 30’ ammonito Lollo per fallo su Carriero. Al 38’ padroni di casa in vantaggio. Corner battuto dalla sinistra di Aloi, sul primo palo arriva Fella che di destro batte Frattali con un bell’anticipo su un difensore biancorosso. Al 40’ dentro D’Ursi, fuori Lollo. Al 42’ ammonito Tito per aver strattonato un avversario. Al 43’ dentro De Francesco, fuori Aloi.

 

90’:

Carrera: “Nel primo tempo non abbiamo giocato per niente mentre nella ripresa abbiamo fatto qualcosa. Certo, avremmo potuto fare meglio. Nei primi quarantacinque minuti abbiamo cercato di giocare ma voglio dire che l’Avellino non ci ha mai messo sotto. La nostra intenzione era quella di venire qui a vincere ma abbiamo costruito poche occasioni. Di sicuro dobbiamo migliorare anche se il nostro atteggiamento non è stato sbagliato. Volevamo portare a casa i tre punti correndo e giocando fino alla fine. Sulla rete presa abbiamo sbagliato su calcio piazzato. Nella ripresa la squadra mi ha soddisfatto visto che stavamo facendo bene fino alla loro rete. Abbiamo giocato un buon calcio anche se non abbiamo tirato tanto in porta”.

 

E sulla fase offensiva che non è riuscita ad incidere ha detto. “In attacco abbiamo fatto fatica a trovare le soluzioni giuste. La squadra di casa è andata in difficoltà nella ripresa pur non sfruttando noi l’ampiezza con i due esterni. Speravo che potessero arrivare di più al cross per poter servire i nostri attaccanti. Dovremo lavorare sui calci da fermo visto che è da questi che prendiamo troppe reti. Dopo la partita di oggi non c’è nessun giocatore che vada punito. Dalla prossima settimana ci si allenerà normalmente. Non penso che quando si perda una partita si vada in ritiro. Non c’entra nulla”.

 

Braglia: “Ho sempre detto che questa squadra, quando è al completo, è un’altra squadra. Mi fido di questi ragazzi, non saremo belli, non giocheremo un grande calcio, ma sono ragazzi che ci  tengono alla maglia e questo è importante. Il secondo posto è quasi blindato. E’ chiaro che non bisognerà sottovalutare gli avversari. Già domenica ci mancheranno due – tre elementi. Se faremo tre partite importanti, il secondo posto non ce lo porterà via nessuno. Il Bari? Ha preparato una grande partita per venire a vincere al “Partenio”. Hanno giocato con Marras, Cianci e Antenucci perché volevano conquistare i 3 punti però hanno trovato un Avellino tosto e compatto. Per questo sono davvero felice”.

Tutto su Micol Tortora