sabato , 23 Gennaio 2021
Home » Bari Calcio » Il ciclo delle cinque gare comincia bene

Il ciclo delle cinque gare comincia bene

Grazie ad una rete incredibile di Antenucci all’11’ della ripresa i biancorossi vincono una partita importante e si portano a meno sette dalla Ternana. E sabato si va a Pagani contro la Paganese

 

Primi quarantacinque minuti con un assedio dei padroni di casa che hanno tentato di dare problemi al Catanzaro. Chi ha tentato di fare più male alla squadra calabrese sono stati proprio i due ex, Maita e Di Riso, che hanno tentato il goal degli ex.

 

Nella ripresa i biancorossi sono entrati in campo con la giusta mentalità e all’11’ Antenucci ha portato in vantaggio il Bari con un destro a giro che si è conficcato all’incrocio dei pali. Anche nella ripresa Maita e De Risio sono stati i più pericolosi dei padroni di casa. Con questa seconda vittoria consecutiva il Bari si porta a meno sette dalla capolista Ternana.

 

Bari ( 3 – 4 – 3 ): Frattali, Sabbione, Di Cesare, Celiento, Ciofani, Maita, De Risio, D’Orazio, D’Ursi, Antenucci, Marras. A disposizione: Marfella, Perrotta, Bianco, Hamlili, Simeri, Corsinelli, Candellone, Citro, Lollo, Andreoni, Semenzato, Montalto. All: Auteri

 

Catanzaro ( 3 – 4 – 1 – 2 ): Branduani, Riccardi, Fazio, Pinna, Casoli, Risolo, Verna, Contessa, Carlini, Di Massimo, Di Piazza. A disposizione: Ianni’, Di Gennaro, Corati, Martinelli, Salines, Curiale, Riggio, Evans, Evacuo, Baldassin, Altobelli, Garufo. All: Calabro

 

Ammoniti: Risolo, D’Orazio, Contessa, Corapi, Celiento. Espulsi: Contessa. Angoli: 4 – 3. Recupero tempo: p.t.1’; s.t. 4’

 

 

ARBITRO: Zufferli di Udine

 

 

MARCATORI: s.t. 11’ Antenucci

 

 

LA CRONACA:

All’11’ gran conclusione dai trenta metri di Maita dalla distanza di controbalzo respinto dal portiere ospite. Al 13’ bel passaggio di D’Ursi su passaggio di Antenucci che, da posizione defilata, tira di destro ad incrociare, ma la palla termina fuori. Al 14’ conclusione di Celiento dai trentacinque metri con palla deviata da Pinna in angolo. Al 22’ dentro Citro, fuori Marras per un problema muscolare. Al 27’ ammonito Risolo per un intervento in ritardo su un avversario. Al 29’ cross di Risolo per Di Massimo in area che tira, ma il suo tiro termina fuori. Al 31’ gran destro di Maita dal limite dell’area con palla che termina di poco fuori. Al 33’ tiro dalla distanza dai trenta metri di Di Risio respinta in angolo da Branduani.

 

Nella ripresa, al primo minuto, dentro Garufo, fuori Di Massimo. Al 5’ Bari vicino al vantaggio. Cross di Citro, colpo di testa di Antenucci e palla mandata in angolo da Branduani. Al 10’ tiro di Maita dalla distanza, il pallone, deviato, termina sulla traversa. Al’11’ i biancorossi si portano in vantaggio. Gran conclusione dalla distanza di Antenucci dopo un passaggio di Citro che beffa il portiere con un tiro di destro a grido che finisce all’incrocio dei pali. All’11’ doppio cambio per il Bari. Dentro Semenzato e Montalto, fuori D’Orazio e D’Ursi. Al 12’ ammonito D’Orazio per aver attardato l’uscita dal campo di gioco. Al 13’ ammonito Contessa. Al 19’ tiro di Garufo parato senza problemi da Frattali. Al 24’ doppio cambio per il Catanzaro. Dentro Evacuo e Corapi, fuori Di Piazza e Verna. Al 26’ percussione di Semenzato sulla sinistra, palla messa dentro. Sulla palla arriva Antenucci che, dopo aver dribblato Fazio calcia di sinistro. Il portiere ospite manda in angolo. Al 29’ dentro Curiale, fuori Riccardi. Al 34’ ammonito Corapi. Al 35’ dentro Baldassin, fuori Carlini. Al 40’ dentro Bianco, fuori Antenucci. Al 45’ occasione per gli ospiti. Cross di Corapi, sponda di Evacuo, Sabbione anticipa Curiale e salva i suoi. Al 48’ doppio giallo per Contessa che viene espulso. Al 49’ ammonito Celiento.

 

90’:

Auteri: “Questo pomeriggio Abbiamo disputato una buona gara alla ricerca di ciò che dovevamo mettere in campo contro un avversario forte che abbiamo aggredito bene e abbiamo stanato dalla propria area rigore. Quella di oggi è stata una vittoria importante e meritata. Contavano i tre punti dopo aver fatto una buona partita”.

 

E sulla gara ha detto. “Alcune volte concretizzi subito, altre volte no. L’importante è aver giocato da squadra. Abbiamo dato seguito a quello che abbiamo fatto domenica scorsa. Abbiamo giocato con grande coralità una partita non facile contro un avversario tosto con in attacco giocatori molto veloci. Siamo stati bravi nelle letture creando e non concedendo nulla”.

 

Il tecnico ha parlato anche del reparto centrale. “Maita e De Risio possono fare molto di più. Abbiamo buoni giocatori come Lollo e Hamlili che sono più indietro di preparazione. Oggi, lo ripeto, abbiamo giocato da squadra. Non mi piace parlare dei singoli. Mi piacerebbe parlare della partita. Contro il Catanzaro abbiamo fatto una buona gara aggredendo ad alti ritmi. La strada è quella giusta. Per quanto riguarda invece Marras ha subito uno stiramento al ginocchio. Valuteremo le sue condizioni. Non credo sia una cosa grave”.

 

Ha parlato anche del reparto arretrato. “Spesse volte si parla delle reti che subiamo e non si parla delle poche occasioni che concediamo. In alcune circostanze dietro abbiamo giocato anche a quattro. La cosa importante è che in fase difensiva dovremo essere tutti compatti nel momento in cui ci si difende. La difesa si comporta bene quando tutti gli altri reparti giocano bene”.

 

Calabro: “Non devo rimproverare nulla alla squadra. Tutti quelli che sono scesi in campo hanno disputato la partita con la giusta mentalità. Certo è che c’è un po’ di rammarico, soprattutto nelle scelte iniziali. Per quanto riguarda i nostri due attaccanti avrei desiderato da loro qualcosa in più, non di prestazione ma sotto l’aspetto di attaccare gli spazi visto che sapevamo che i biancorossi soffrivano molto questo tipo di caratteristiche. Nel primo tempo non siamo stati bravissimi a fare questo lavoro. Il nostro è un percorso di crescita che passa anche da queste partite. Sono infatti proprio queste gare che ci diranno dove dovremo migliorare. Dopo la rete subita la squadra si è sbloccata mentalmente visto che abbiamo tenuto il campo. Il Bari è una buona squadra fatta di giocatori importanti. Abbiamo tentato di riprendere la partita, i ragazzi sono stati bravi. Ci sarà da capire dove dovremo migliorare visto che queste gare ci danno l’input per lavorare nel migliore dei modi”.

 

( Foto: SSC Bari )

Tutto su Micol Tortora