sabato , 15 Maggio 2021
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 02 novembre

Il Punto sul Bari del 02 novembre

Perdere ci sta, ma con onore

 

Forse la gara del Bari contro il Foggia è stata la più brutta vista fino ad ora. Contro i satanelli, che arrivavano a questa partita dopo quattro sconfitte consecutive, ci si aspettava qualcosa in più ed invece i biancorossi hanno affrontato questa gara senza mordente, dal primo all’ultimo minuto. A rimarcarlo ci sono state, in novantacinque minuti solo due conclusioni verso la porta di Fumagalli. Troppo poco per una squadra costruita in estate per arrivare prima in classifica e, soprattutto, arrivare prima per accedere, in maniera diretta, in serie B. A questo punto il Bari dovrà davvero fare attenzione alla Ternana che ha sconfitto per 5 – 1 un quotato Catanzaro.

 

COSA VA – Nulla. Il Bari ha deluso in tutto, dal primo al novantacinquesimo.

 

COSA NON VA – Hanno tutti deluso. Ci si aspettava qualcosa in più più, quel qualcosa che a Foggia non si è mai visto.

 

TOP & FLOP – Tutti giù. Non c’è nessun giocatore del Bari che abbia tentato di cambiare la partita.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Questa volta non è riuscito a motivare i suoi. Avrebbe dovuto fare come mister Marchionni che ha motivato i suoi per questa importante partita, ma soprattutto ha avuto il coraggio di cambiare sette undicesimi dopo quattro sconfitte consecutive.

 

IL FUTURO – Si chiama Juve Stabia che i biancorossi affronteranno in casa domenica prossima. Sarà vietato sbagliare visto che la squadra ospite arriverà al “San Nicola” dopo la vittoria tra le mura amiche per 1 – 0 contro il Bisceglie. Con la vittoria di ieri la squadra campana si è posizionata al sesto posto in classifica a 13 punti ad un solo punto di distanza dal Bari al quinto con 14. Ci vorrà una gara basata su tutta grinta e determinazione così come ha fatto il Foggia.

Tutto su Micol Tortora