sabato , 26 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 02 settembre 2019

Il Punto sul Bari del 02 settembre 2019

Si può perdere, ma non così

 

Alla vigilia di Bari – Viterbese nessuno avrebbe mai ipotizzato che i biancorossi potessero perdere per 3 – 1 la “prima” in casa. Ed invece la squadra di Cornacchini, oltre alla sconfitta, che ci sta tutta, ha dimostrato poco carattere e poca grinta. È mancata, insomma, quella “cattiveria” agonistica che, al contrario, ha dimostrato la squadra di Lopez che ha entusiasmato per come ha interpretato la partita con giocatori giovani, di qualità e promettenti. Al contrario, i biancorossi non sono affatto pervenuti anche con gli innesti dei vari D’Ursi, Simeri e Ferrari, tutti nella ripresa.

 

COSA VA – Quando si perde per 3 – 1 è difficile trovare qualcosa che va.

 

COSA NON VA – Si può dire che ieri è stata davvero una giornata storta per tutti i giocatori scesi in campo. Alla fine non si è salvato nessuno.

 

TOP & FLOP – Nessun top, ma tutti flop, dal reparto arretrato a quello offensivo. Forse l’unico a salvarsi è stato Antenucci, il quale ha realizzato il rigore del pareggio.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – La sua squadra ha evidenziato grossi limiti di gioco e, soprattutto, di idee. Sul 2 – 1 per gli ospiti sembra sia andato in tilt mettendo, alla fine, tutti gli attaccanti a sua disposizione in panchina senza però riuscire nell’intento almeno di arrivare al pareggio.

 

IL FUTURO – Il prossimo futuro si chiama Rieti, squadra che dopo due giornate di campionato si trova ancora relegato ultimo in classifica con 0 punti. Nella trasferta di domenica prossima il Bari sarà obbligato a vincere e, soprattutto, a convincere perché contro la Viterbese i biancorossi non hanno ne’ convinto, ne’ entusiasmato a livello di gioco.

Tutto su Micol Tortora