sabato , 16 Gennaio 2021
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 06 dicembre

Il Punto sul Bari del 06 dicembre

A Pagani i biancorossi hanno indossato un abito “sporco” di chi va a lavorare

 

Sono state queste le parole del post gara di Auteri dopo la terza vittoria consecutiva, la seconda del ciclo delle cinque partite prima della sosta natalizia. A molti tifosi la prestazione contro la formazione di Erra non è piaciuta visto che negli ultimi dieci minuti il Bari invece di pressare e tentare di arrivare alla rete del 2 – 0 che avrebbe consentito migliore tranquillità, si è difeso, tant’è che il tecnico alla fine ha schierato una difesa a quattro proteggendo così lo sterile vantaggio. Prima della partita della capolista contro il Bisceglie i biancorossi erano a quattro punti, mentre oggi, dopo la netta vittoria della Ternana, il Bari si ritrova nuovamente ameno sette. Certo è che la squadra di Lucarelli è davvero una “macchina da goal”, visto che la Ternana, con quella di oggi, ha conquistato la sua undicesima vittoria consecutiva.

 

COSA VA – Su un terreno in condizioni proibitive la cosa che è andata di più è stata la rete di Montalto su punizione, anche se deviata.

 

COSA NON VA – La gestione della partita dopo il vantaggio e, soprattutto, gli ultimi dieci minuti dove il Bari ha rinunciato ad attaccare, ma a difendersi.

 

TOP & FLOP – Su tutti buona la prestazione di Maita, il quale è stato sempre propositivo. Buona la sua prova. È piaciuta anche la prestazione di Montalto che, dopo ieri, ha realizzato fino ad ora il suo quarto goal. Buon giocatore per quanto riguarda il suo gioco di sponda verso i suoi compagni. Purtroppo non non si può dare nessun voto a Citro visto che è uscito anzitempo a causa di un infortunio.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Negli ultimi dieci minuti ha cambiato modulo perché aveva notato che i suoi ragazzi stavano stentando un pò.

IL FUTURO – Si chiama Vibonese, squadra che quest’oggi ha pareggiato per 2 – 2 in trasferta a Teramo e che occupa il decimo posto in classifica con diciassette punti.

Tutto su Micol Tortora