martedì , 29 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 10 febbraio 2020

Il Punto sul Bari del 10 febbraio 2020

Ma che bel Monopoli

 

Nel derby contro i cugini del Bari, la squadra del tecnico Scienza ha impressionato positivamente. La formazione bianco verde, dopo aver vinto per 2 – 0 domenica scorsa a Catania, ha tentato di fare il “colpaccio” anche contro i biancorossi, considerati una delle squadre più attrezzate del girone C. Quello che ha colpito del Monopoli è stato il gran gioco profuso, pressando ogni portatore di palla avversario. La gara, poi, ha visto tanto agonismo a centrocampo. La partita è stata bella e incerta fino alla fine grazie soprattutto ai padroni di casa. Non capita spesso vedere in un derby quattro reti, un espulso e tante occasioni da una parte e dall’altra. La squadra di Scienza può recriminare per non aver capitalizzato la superiorità numerica verso fine gara. Alla fine il pareggio è apparso il risultato più giusto anche se ai punti, forse, avrebbe vinto proprio la squadra di Scienza.

 

COSA VA – Il fatto che la partita non ha deluso le attese della vigilia. Giocata da entrambe le formazioni dal primo all’ultimo minuto, tant’è che la gara è stata bella e ricca di patos.

 

COSA NON VA – Il Bari avrebbe potuto fare molto di più. Forse non hanno creduto fino in fondo al risultato pieno anche grazie all’ottima prestazione del Monopoli.

 

TOP & FLOP – Su tutti Antenucci il quale oltre ad essere andato in rete ha sfiorato in due circostanze il raddoppio. È calato solo nel finale. Chi, invece, ha faticato un bel po’ nel chiudere sugli attaccanti bianco verdi è stato Perrotta, il quale si è beccato una espulsione per bloccare Fella che, altrimenti, sarebbe andato direttamente verso Frattali. Non poteva fare altro.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – A fine partita il tecnico non ha accettato il risultato. Si è accorto che i suoi ragazzi hanno sbagliato molto sulle conclusioni, sulle reti che bisognava fare e su quelle prese. In settimana dovrà lavorare proprio su queste cose e anche sul fatto che i suoi ragazzi nel corso della partita hanno sbagliato passaggi elementari.

 

IL FUTURO – Si chiama Picerno che il Bari affronterà domenica pomeriggio alle 17.30 al “San Nicola”, Picerno che ieri è stato fermato in casa sullo 0 – 0 dalla Vibonese. Servirà fare una partita perfetta perché i tre punti saranno davvero importanti visto che questa sera si gioca il big – match del “Granillo” tra Reggina e Ternana.

Tutto su Micol Tortora