giovedì , 1 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 13 gennaio 2020

Il Punto sul Bari del 13 gennaio 2020

Biancorossi deludenti

 

Dopo la sosta natalizia e dopo la sonora sconfitta della Reggina sul campo della Cavese, il Bari era atteso alla sua “prima” del 2020 a Viterbo contro la Viterbese. L’esordio del nuovo anno non è stato proprio dei migliori e, soprattutto, i tifosi sono rimasti delusi dalla prestazione dei loro beniamini visto che i biancorossi solo dopo appena 3’ erano già sotto di una rete contro una squadra, la Viterbese, in emergenza per giocatori squalificati e infortunati. Nelle fila laziali mancavano De Giorgi, Atanasov e Tounkara, squalificati e De Falco, Palermo, Antezza, Simonelli, il bomber Volpe, Pacinelli, Scalera e Svidercoschi, infortunati. La formazione mandata in campo da Calabro raggiungeva massimo 23 anni di età e, in campo, si è visto bene, visto che i laziali correvano come matti in tutto il campo ed hanno corso sino al 95’. Bensaja, autore del vantaggio ed Errico sono risultati essere i migliori in campo. Il primo per aver realizzato una rete di ottima fattura, mentre il secondo ha dimostrato tanta grinta sia andando a recuperare in difesa che in attacco. Inoltre i padroni di casa, dopo la rete realizzata, ha continuato a presidiare bene la propria metà campo.

 

COSA VA – La bella rete realizzata da D’Ursi all’ultimo minuto di partita.

 

COSA NON VA – Non è piaciuto l’approccio alla gara visto che il Bari avrebbe dovuto fare dal primo minuto la partita sapendo già della sconfitta della capolista. E, questo, purtroppo non è stato fatto.

 

TOP & FLOP – In una domenica da dimenticare gli unici che si sono salvati sono Simeri e D’Ursi per la splendida rete realizzata con una bella girata di destro all’ultimo minuto. Ha deluso più degli altri Terrani che non è mai riuscito a rendersi pericoloso e non è riuscito a costruire gioco per i suoi compagni.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Il giorno dopo il pareggio di Viterbo che per molti tifosi è stata una sconfitta e non un risultato positivo per il pareggio ottenuto in extremis. E in molti si chiedono il perché il tecnico non abbia inserito sin dal primo minuto Costa che avrebbe dato più linfa al gioco del Bari. Perché inserirlo solo in corso d’opera?

 

IL FUTURO – Si chiama Rieti che i biancorossi affronteranno domenica pomeriggio al “San Nicola”. Sarà importante affrontare questa gara nel modo migliore e con la mentalità giusta perché è ero che si affronterà l’ultima in classifica, ma nel calcio non bisogna prendere mai nessuna partita sottogamba.

Tutto su Micol Tortora