mercoledì , 23 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 13 maggio

Il Punto sul Bari del 13 maggio

Un pareggio che va stretto

 

La poule scudetto per i biancorossi è iniziato con un pareggio a reti inviolate. Nei primi quarantacinque minuti entrambe le squadre non hanno offerto un bel calcio, anzi, non ci sono state praticamente emozioni. Nella ripresa, invece, si è assistito ad una vera partita di calcio con il Bari e il Picerno con occasioni da goal da una parte e dall’altra. Per la prima volta i biancorossi sono stati arbitrati da una donna che ha fatto “arrabbiare” a fine partita i padroni di casa per una rete annullata ingiustamente ( Iadaresta ) e un rigore non concesso su Simeri, dando in questo caso un fuorigioco. Peccato perché il Bari visto nella ripresa avrebbe meritato molto di più di un pareggio.

 

COSA VA – La ripresa dove il Bari avrebbe meritato qualcosa in più. Nella ripresa non si è vista affatto la differenza tra il Picerno che nel girone H ha conquistato ben 78 punti e il Bari che ha chiuso il suo girone con lo stesso punteggio.

 

COSA NON VA – Il primo tempo. Entrambe le squadre hanno giocato a non “offendersi” visto che i due portieri non hanno mai effettuato una parata.

 

TOP & FLOP – Buona la prestazione di Marfella che con un intervento prodigioso ha evitato che gli ospiti potessero portarsi in vantaggio. In difesa non ha sbagliato un colpo anche Mattera. Meno positive le prestazioni di Bolzoni e di Floriano.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Ha trovato di fronte una squadra ben organizzata, soprattutto in difesa. Contro il prossimo avversario dovrà osare di più.

 

IL FUTURO – La prossima gara della poule scudetto sarà contro l’Avellino appena promosso anch’esso in serie C. Praticamente domenica al “Partenio” più che una gara di poule scudetto si assisterà alla prima vera partita del prossimo campionato.

Tutto su Micol Tortora