domenica , 27 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 15 aprile

Il Punto sul Bari del 15 aprile

Ancora una volta una vittoria sofferta

 

Dopo la sconfitta subita contro la Nocerina, il Bari era, per forza di cose, chiamato ad una pronta riscossa contro il Portici in casa ed invece quella contro i campani si è dimostrata una partita complicata visto che la squadra di Chianese è riuscita a mettere in difficoltà il gioco dei biancorossi. Da premettere che il Portici è stata, forse, una delle compagini che ha meglio giocato al “San Nicola”, a viso aperto e senza mai fare una barricata. In queste ultime gare la formazione di Cornacchini sta faticando tanto, tant’è che in molti pensano che oltre ad un aspetto psicologico, ci sia anche un problema fisico. Non si riesce a capire il perché i biancorossi continuino sempre a concedere agli avversari un tempo. Al contrario delle altre gare, ieri Marfella e compagni però hanno concesso al Portici entrambi i tempi. E per fortuna che verso la fine ci ha pensato Simeri con un bel goal di testa a sbloccare il pareggio. E se non ci fosse stato il suo colpo di testa come sarebbe andata a finire?

 

COSA VA – Solo il risultato finale che va a favore dei biancorossi.

 

COSA NON VA – Le difficoltà che ha trovato il Bari giocando con il Portici. Come detto prima la squadra campana ha dato filo da torcere in entrambi i tempi alla “corazzata” Bari, giocando davvero a viso aperto senza timore reverenziale.

 

TOP & FLOP – Su tutti Simeri che ha giocato una partita impeccabile. Dopo la squalifica e la multa che dovrà pagare, l’attaccante napoletano ha cercato in tutti i modi la via della rete che è arrivata solo nella ripresa con un bel colpo di testa che, alla fine, ha regalato ai biancorossi una importante vittoria in chiave promozione in serie C. Sempre in fase di attacco positive le prestazioni di Neglia e di Floriano, il quale è riuscito a dare un pallone strepitoso è perfetto a Simeri per la rete del vantaggio. Quando è stato mandato in campo Iadaresta è riuscito a dare fastidio alla difesa avversaria. Buona anche la prestazione di Hamlili, giocatore onnipresente sia a centrocampo che in fase di interdizione. La prestazione del resto della squadra non ha convinto appieno.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Dovrà cercare di migliorare il gioco della squadra, perché nelle ultime gare, non ha affatto convinto. Troppe palle lunghe che nel girone di andata non si vedevano. Per fortuna che il Bari ha delle buone individualità, altrimenti come sarebbe andata a finire?

 

IL FUTURO – Al Bari per la matematica promozione in serie C servono solo due punti. E questo traguardo potrebbe arrivare giovedì pomeriggio contro il Troina, fuori casa, quarta forza del campionato a 47 punti. Sarà importante andare li a conquistare i tre punti per chiudere definitivamente la pratica promozione per poi festeggiare il 28, in casa contro il Rotonda, insieme ai propri tifosi questa meritata promozione.

Tutto su Micol Tortora