lunedì , 21 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 16 dicembre 2019

Il Punto sul Bari del 16 dicembre 2019

A Caserta biancorossi cinici

 

Dopo oltre trent’anni il Bari è tornato al “Pinto” ed è stato un ritorno positivo visto che Frattali è compagni si sono imposti, solo nella ripresa, per 3 – 0. Dopo un primo tempo senza emozioni e dopo tante imprecisioni da entrambe le parti a causa di un terreno quasi impraticabile che non ha consentito ai pugliesi di giocare palla a terra, il Bari si è rifatto nella ripresa con due splendidi goal di Hamlili e di Simeri, in entrambe le occasioni dietro c’è stato lo zampino di Antenucci, così come anche nell’occasione dell’autorete di Rainone. Quello di Caserta è stato un Bari cinico che è riuscito a trovare, nel momento giusto, la strada per colpire l’avversario. Il tanto atteso duello tra il giovane Starita e Antenucci è stato vinto dal biancorosso. L’attaccante rossoblu non è mai riuscito, nel corso della partita, a trovare i giusti automatismi, mentre per quanto riguarda Zito che, quando si è trovato di fronte i biancorossi ha sempre dato filo da torcere, ieri è stato propositivo fino a quando è stato poi costretto ad alzare bandiera bianca di fronte alla difesa del Bari, priva di Di Cesare squalificato. Nota positiva è che il Bari è riuscito a sfatare il tabù del “Pinto” dove non aveva mai vinto. In otto sfide tra le due squadre i biancorossi erano riusciti a pareggiare solo tre volte. Con questa importante vittoria che vale il quattordicesimo risultato utile consecutivo la squadra allenata da Vivarini sale al secondo posto in classifica in coabitazione con il Potenza.

 

 

COSA VA – È piaciuto il secondo tempo dove il Bari su un campo ai limiti della praticabilità è riuscito a dettare legge e a realizzare due splendide reti.

 

COSA NON VA – Il primo tempo dove ci sono state varie imprecisioni che una squadra come il Bari non deve commettere.

 

TOP & FLOP – Su tutti Simeri e Antenucci considerati da molti la nuova coppia goal biancorossa. Tra loro sembra esserci una vera e propria sinergi. S’intendono come se giocassero insieme da anni. Buone anche le prestazioni di tutti gli altri giocatori scesi in campo.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Non ce ne sono. Da quando è arrivato i suoi ragazzi hanno inanellato ben quattordici risultati utili consecutivi. È riuscito a sistemare la difesa e a dare un gioco a questa squadra. Bravo.

 

IL FUTURO – Si chiamava Sicula Leonzio che il Bari avrebbe dovuto affrontare domenica prossima in casa nella prima partita del girone di ritorno, prima della sosta natalizia. Ebbene, questa gara così come le altre partite di serie C non saranno disputate per decisione del direttivo di Lega Pro il quale ha chiesto al Governo e al Parlamento risposte certe e concrete sul tema della defiscalizzazione per i club associati.

Tutto su Micol Tortora