venerdì , 26 Febbraio 2021
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 18 febbraio 2021

Il Punto sul Bari del 18 febbraio 2021

Cianci è già entrato nel cuore dei tifosi

 

Minuto 37’ della ripresa. Il portiere Satalino non s’intende nell’uscita con un suo compagno di reparto, la palla arriva a Cianci che di testa manda in rete. E proprio da quel minuto che l’ex attaccante del Potenza, barese “doc”, e nato nella città vecchia, è letteralmente entrato nel cuore dei tifosi del Bari. Fino a quel momento i biancorossi non avevano quasi mai impensierito la retroguardia avversaria. Al contrario, è stata proprio la formazione ospite ad andare vicinissima al vantaggio con un palo interno colpito da Tazzer a Frattali battuto. Se non fosse arrivata la rete di Cianci a rompere l’equilibrio della gara, oggi staremmo a parlare di un pareggio che avrebbe fatto più che comodo ai ragazzi di Scienza i quali hanno interpretato al meglio la partita contro una formazione sulla carta più forte.

 

 

 

COSA VA – La prima rete realizzata da Cianci, barese “doc”. Sicuramente per lui sarà stato un mercoledì davvero speciale. Segnare una rete importante con indosso la maglia della squadra della tua città non capita tutti i giorni.

 

COSA NON VA – Solo due conclusioni verso la porta avversaria, di cui una andata a buon fine. Troppo poco.

 

TOP & FLOP – Cianci su tutti. Per lui una serata indimenticabile. Sotto tono Candellone che avrebbe dovuto sostituire al meglio l’infortunato Antenucci. Out anche Semenzato e Lollo, quest’ultimo schierato da Carrera dal primo minuto, ma mai entrato in partita. Giusta la sua sostituzione nella ripresa.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Avrà molto da lavorare. Dovrà cercare d’infondere nei suoi ragazzi quella “cattiveria”agonistica che il Bari ha perso nel corso della prima parte di campionato.

.

 

IL FUTURO – Si chiama Catania. La squadra siciliana vorrà tentare di rimediare alla sonora sconfitta subita mercoledì contro la capolista. I biancorossi dovranno scendere in campo consci di fare risultato pieno. Sarà vietato sbagliare.

Tutto su Micol Tortora