martedì , 27 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 20 dicembre 2015

Il Punto sul Bari del 20 dicembre 2015

Una squadra dai due volti

Il giorno dopo la sconfitta di Cagliari ci si chiede il perché il Bari fa gioco e s’impone in casa mentre quando gioca in trasferta non riesce ad imporre il proprio gioco. Anche contro la squadra di Rastelli si è visto un Bari poco propositivo e che per tutti i novantaquattro minuti è stato pericoloso solo in due occasioni, la prima con la punizione di Rosina che ha portato i biancorossi sul 2 – 1 e poi con un tiro di De Luca respinto in angolo da Storari. Un po’ poco per una formazione allestita per tentare di vincere il campionato. Anche dopo la rete del 2 – 1 ci si aspettava un pressing asfissiante, una “cattiveria” agonistica che avrebbe dovuto fare la differenza ed invece tutto questo non c’è stato. Perché?

COSA VA – E’ difficile dire cosa sia andato in una partita che il Bari doveva affrontare con un altro appiglio e non lo ha fatto visto che di fronte c’era una delle principali pretendenti alla massima serie.

COSA NON VA – Il giusto approccio alla gara. Contro il Cagliari ci si aspettava una squadra che avrebbe dovuto aggredire dal primo all’ultimo l’avversario e purtroppo questo non è accaduto. Non ha convinto anche la difesa, Guarna compreso, che nell’occasione della seconda rete dei sardi è stata presa in contropiede. Anche l’attacco avrebbe dovuto dare qualcosa in più.

TOP & FLOP – Positiva la prova di De Luca che ha corso come un “motorino” e che in una occasione avuta ha fatto lavorare Storari che non ha mai avuto problemi nel corso della partita. Per il resto c’è da lavorare molto.

CONSIGLI PER IL MISTER – Quando si perde sul campo di una delle migliori formazioni delle serie B senza lottare con quella giusta “cattiveria” agonistica c’è da chiedersi cosa avrà detto oggi il tecnico ai suoi giocatori. Si spera che mercoledì, quando il Bari affronterà in casa il Brescia, Nicola pretenda dai suoi il massimo.

IL FUTURO – Si chiama Brescia mercoledì sera e Trapani il 27. Dopo la sconfitta rimediata in Sardegna la squadra biancorossa è scesa al quarto posto in classifica superata da un Novara che potrebbe dire la sua in questo campionato. Contro i lombardi e i siciliani sarà vietato sbagliare per chiudere in maniera positiva il girone di andata.

 

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.