giovedì , 24 Settembre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 20 maggio

Il Punto sul Bari del 20 maggio

Fine di un sogno

 

È stato bello crederci, ma alla fine il sogno di poter andare avanti nella Poule scudetto si è infranto al “Partenio” di Avellino. Contro una squadra appena promossa in serie C i biancorossi non sono riusciti a trovare quel pareggio che avrebbe consentito di restare in gioco, ed invece, la formazione di Cornacchini ha dovuto dire addio ad un torneo al quale il presidente del Bari ci teneva tanto. Certo è che sarebbe davvero stato bello poter vedere nel prossimo campionato sulle maglie del Bari uno scudetto.

COSA VA – Il Bari visto nell’ultima gara ad Avellino è stata una squadra che avrebbe meritato il pareggio per quello che ha fatto vedere in campo. I biancorossi, dopo aver conquistato la serie C,hanno giocato in scioltezza e sono andati vicino al pareggio, soprattutto nella ripresa.

 

COSA NON VA – Gli arbitraggi. Anche in questo torneo la squadra biancorossa è stata penalizzata, oltre che dagli arbitri, anche dai guardalinee. E se il Bari avesse avuto i goal realizzati cosa sarebbe successo?

 

TOP & FLOP – Buona la prestazione di Brienza il quale ha dimostrato di essere davvero l’unico ad impostare la manovra. Con lui in campo il Bari ha girato a meraviglia. Un po’ meno le prestazioni di Langella, Bolzoni Simeri Neglia e Floriano. Quest’ultimo ha sbagliato tre nitide occasioni da rete. Per lui, domenica negativa.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Per il prossimo anno dovrà tentare di vincere anche con squadre blasonate, così com’è stato l’Avellino. Insomma, sarà importante imporre il proprio gioco anche con queste formazioni.

 

IL FUTURO – Ora si aspetta la società. Per il prossimo anno dovrà metter su una formazione importante che possa cercare e tentare di andare subito in serie B. Sembra che il club biancorosso si stia già muovendo in merito e stia già pensando al prossimo campionato dove il Bari dovrà tentare di essere protagonista.

Tutto su Micol Tortora