giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 20 settembre 2015
micol bari calcio

Il Punto sul Bari del 20 settembre 2015

Seconda partita senza reti realizzate

L’attacco importante dei biancorossi non punge da due turni. Si spera possa sbloccarsi a Crotone

Quella contro il Pescara è stata la seconda partita consecutiva dove l’attacco non è riuscito a realizzare. Certo non è allarmante visto che siamo appena alla terza di campionato ma un reparto offensivo di tutto rispetto come quello biancorosso composto da Maniero, Rosina, De Luca, Valiani avrebbe dovuto e potuto fare di più. Contro gli abruzzesi la squadra di Nicola ha subito per almeno la prima mezz’ora di gioco i fraseggi molto stretti e veloci. Nella ripresa il Bari ha creato tre nitide palle – goal purtroppo non realizzate grazie anche alla bravura del portiere ospite Fiorillo.

COSA VA – Si incominciano a intravedere le accelerazioni veloci del reparto offensivo, cose che lo scorso anno non si vedevano. Buona la prova del reparto arretrato che ha retto bene alle offensive degli attaccanti pescaresi.

COSA NON VA – Il reparto offensivo, punge ancora poco. Da Maniero, Rosina, De Luca e Valiani è d’obbligo aspettarsi di più. Speriamo possano sbloccarsi già da dopodomani quando i biancorossi faranno visita al Crotone.

TOP & FLOP – Buona la prestazione del portiere Guarna che con due – tre importanti interventi ha evitato la sconfitta. Come detto in precedenza buona anche la prestazione di tutto il reparto arretrato che è riuscito ad arginare le offensive degli attaccanti ospiti.

CONSIGLI PER IL MISTER – Continuare nel lavoro intrapreso, quello di costruire un gruppo che sappia farsi rispettare su ogni campo.

IL FUTURO – Si chiama Crotone. La squadra biancorossa dovrà cercare di uscire con un risultato positivo, magari anche i tre punti che non farebbero male, dallo stadio “Ezio Scida”.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.