venerdì , 22 Ottobre 2021
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 22 febbraio 2021

Il Punto sul Bari del 22 febbraio 2021

Ci sarà ancora molto da lavorare. Dopo la gara contro il Catania è emersa una cosa importante. Il Bari ha il suo vice – Antenucci, Cianci, barese “doc” che ieri è andato nuovamente a segno. Per lui la seconda rete consecutiva con la maglia della squadra della sua città. Da ricordare che l’attaccante è andato a segno con una bella torsione di testa su un bel cross dalla sinistra di Sarzi Puttini, altro giocatore che si sta facendo conoscere. Ma, come detto prima, ci sarà ancora molto da lavorare. Questa squadra ha bisogno di diventare quanto prima la formazione che possa competere con tutte le squadre del suo girone senza timore reverenziale. Dopo la gara contro gli etnie si può dire che alla fine il pareggio è andato più che bene ai ragazzi di Carrera visto che verso la fine uno strepitoso Frattali è riuscito a parare un penalty a Dall’Oglio, il quale, se fosse stato realizzato, avrebbe dato al neo – tecnico la prima sconfitta della sua gestione.

 

 

 

COSA VA – Il modulo. Sembra che il 3 – 5 – 2 schierato da Carrera sia congruo e consono ai giocatori attuali. Ora bisognerà aspettare il resto del gruppo e vedere se continuare sullo stesso o meno.

 

COSA NON VA – L’infermeria. Troppi assenti. Antenucci, Di Cesare, Citro, Rolando, Andreoni e, ultimo, Marras per squalifica. Per una squadra come il Bari sono davvero troppi visto che attualmente ha una rosa molto risicata.

 

TOP & FLOP – Frattali ha fatto davvero la differenza. È stato il “salvatore della patria” visto che è riuscito a rimare concentrato fino alla fine, tanto da parare un rigore negli ultimissimi minuti con grande freddezza. Se non lo avesse fatto, ora staremmo parlando di una sconfitta pesante per il Bari in vista classifica. Buona anche la prestazione del giovane Sarzi Puttini che, piano piano, si sta imponendo. Negative le prestazioni di Perrotta e Bianco. Il primo con la sua trattenuta in area di rigore su Sarao avrebbe potuto regalare i tre punti ai padroni di casa, mentre per il secondo troppa irruenza. Il tecnico dovrà provvedere.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Avrà ancora tanto da lavorare. È subentrato in divenire ad Auteri, ha trovato una rosa povera e con quello che ha attualmente a disposizione sta cercando di fare del suo. Bisogna dargli del tempo visto che, in confronto al suo predecessore, ha fatto esordire un giovane della “Berretti” contro il. Onopoli, portando poi con se a Catania cinque giovani. Aspettiamo a dare giudizi. È un tecnico che sta lavorando con quello che ha.

.

IL FUTURO – Si chiama derby. Sabato il Bari affronterà al “San Nicola” alle 15.00 il Foggia, squadra che nel turno precedente ha subito una sconfitta interna contro la capolista per 2 – 0. Certo è che il derby è sempre un derby, per cui è aperto a tutti i risultati. Bisognerà vedere come i biancorossi affronteranno questa partita, fondamentale per la classifica e per cercare di “blindare” il secondo posto ora dell’Avellino.

Tutto su Micol Tortora