martedì , 24 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 25 gennaio 2015
micol bari calcio

Il Punto sul Bari del 25 gennaio 2015

Serve crederci di più
Serve crederci di più. Dopo il pareggio per 1 – 1 ottenuto ieri in terra umbra viene spontaneo chiedersi il perché il Bari non ha chiuso prima la partita quando la formazione biancorossa era in vantaggio. Nel corso del primo tempo i ragazzi di mister Nicola non sono stati mai pericolosi in area avversaria. Non c’è mai stato un vero e serio pericolo per il portiere di casa. I biancorossi dovrebbero credere di più a chiudere una partita dopo essere passati in vantaggio perché nel campionato di serie B come quello di A se non segni un goal più degli avversari rischi anche di perdere la partita. Per fortuna ieri il Bari è tornato a casa con un pareggio, ma bisogna incominciare a credere di poter chiudere una gara prima degli avversari.

COSA VA – E’ piaciuta la buona intesa tra la coppia d’attacco Ebagua – De Luca. Inoltre è piaciuta la prestazione, seppur breve, di Rinaudo entrato in campo dopo l’espulsione di Rada. L’ ex giocatore della Juventus ha giocato con grande personalità pur non essendo ancora al cento per cento della forma.

COSA NON VA – Rada. La sua espulsione per doppia ammonizione, la seconda davvero incredibile visto che ha preso la palla volontariamente con la mano, ha macchiato la sua prova positiva, fino a quando è rimasto in campo. E, poi, è importante chiudere le partite prima che la squadra avversaria possa pareggiarle o a addirittura vincerle.

TOP & FLOP – Buona prestazione di tutti i giocatori del reparto arretrato mentre in attacco Ebagua avrebbe potuto essere più incisivo. Peccato per Rada che con la sua espulsione ha rovinato il suo esordio con la maglia biancorossa.

CONSIGLI PER IL MISTER – Il nuovo modulo adottato ieri, il 3 – 4 – 2 – 1, ha convinto visto che Galano ha potuto essere schierato fin dal primo minuto. Anche contro il Frosinone venerdì sera mister Nicola adotterà lo stesso modulo?

IL FUTURO – Il futuro prossimo si chiama Frosinone. Venerdì sera sarà importante fare risultato pieno perché guardando la classifica la zona play – out dista solo tre punti.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.