giovedì , 26 Maggio 2022
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 25 ottobre 2015

Il Punto sul Bari del 25 ottobre 2015

Bisogna tornare a vincere e a convincere i tifosi

Bari – Entella di ieri si è chiusa con una bordata di fischi indirizzati verso il tecnico biancorosso e verso i giocatori. Per quanto riguarda Nicola i tifosi gli rimproverano che il Bari dopo nove giornate di campionato non ha ancora un gioco ben preciso, mentre per quanto riguarda i giocatori gli rimproverano il fatto di non dare ancora tutto in campo per cui dopo la partita contro l’ex di turno, Caputo, il quale per altro ha disputato una buona partita, è esplosa l’ira dei sostenitori biancorossi con una vera e propria contestazione fatta di fischi nei confronti di tutta la squadra. Ora, dopo il deludente pareggio di ieri, Guarna e compagni dovranno tentare di andare martedì sera a Vercelli, nel turno infrasettimanale, a conquistare i tre punti che sarebbero fondamentali per per il morale sia dei giocatori, sia dei tifosi.

COSA VA – C’è ancora molto da lavorare. Fino ad ora più che vedere un gioco di squadra si sono viste le giocate personali di alcuni giocatori. Un po’ poco.

COSA NON VA – Contro l’Entella ci si aspettava di più dai giocatori biancorossi dopo la deludente prestazione di sei giorni fa contro la Ternana ed invece tutto questo non è accaduto, al contrario, visto che alla fine i tifosi hanno salutato i loro beniamini con una bordata di fischi.

TOP & FLOP – In una squadra ancora alla ricerca di se stessa e di una propria identità chi ha dato qualcosa in più rispetto agli altri sono stati il difensore Di Cesare e l’attaccante Rosina. Il primo perché ha fatto bene il suo lavoro in difesa ma anche perché in più di una occasione si è spinto anche in attacco. Per quanto riguarda Rosina è stato uno dei pochi ad essere “pericoloso”. Peccato per il tiro arrivato allo scadere che avrebbe potuto avere più fortuna.

CONSIGLI PER IL MISTER – Dovrà tentare di dare un gioco a questa squadra perché fino ad ora si è visto poco o niente e i fischi di fine gara ne sono l’esempio.

IL FUTURO – Pro Vercelli, Novara e Salernitana diranno di che pasta è fatta questa squadra perché solo sulla carta queste sono gare abbordabili.

Di Micol Tortora

Tutto su Micol Tortora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.