giovedì , 1 Ottobre 2020
Home » Bari Calcio » Il Punto sul Bari del 26 agosto

Il Punto sul Bari del 26 agosto

Tre punti in saccoccia pur soffrendo in alcune circostanze

 

Il risultato finale tra Sicula Leonzio e Bari non deve trarre in inganno. Sicuramente conquistare tre punti fuori casa non è stato così semplice, perché, il Bari, che avrebbe dovuto fare un “sol boccone” dei siciliani, visto la squadra costruita, ha dovuto faticare un po’. Bisogna dire che era la prima di campionato, ci poteva stare anche un po’ di “ansia” agonistica e che i giocatori avevano ancora nei muscoli il lavoro pesante fatto in settimana dopo l’eliminazione in Coppa Italia. A questo pur soffrendo un po’ la tenacia e l’ardore dei padroni di casa sono riusciti a portare a casa tre importantissimi punti per iniziare al meglio questo nuovo campionato che sarà completamente diverso rispetto a quello appena conclusosi. La Serie C, si sa, è un campionato molto difficile, Lecce docet. Per cui ci si augura che i giocatori biancorossi possano, quanto prima, immedesimarsi in questa nuova realtà, che di sicuro non sarà facile.

 

COSA VA – Sono piaciuti molto i primi dieci minuti quando i biancorossi sono riusciti a non far uscire dalla loro metà campo la squadra di casa.

 

COSA NON VA – Il secondo tempo, dove il Bari, prima di realizzare la seconda rete, in qualche circostanza, ha dovuto subire l’assalto dei padroni di casa che, nella ripresa, sono entrati più motivati e più “cattivi” rispetto ai primi quarantacinque minuti.

 

TOP & FLOP – Ottima la prestazione di Frattali, il quale è riuscito con alcuni suoi interventi, precisamente tre, a portare a casa la vittoria. Buona anche la prestazione del reparto arretrato il quale nei novantaquattro minuti ha concesso solo tre occasioni da rete. Inoltre ha convinto la buona prestazione del reparto offensivo e del buon esordio di D’Ursi che, quando messo in campo dal tecnico, ha dato più linfa al reparto offensivo. Bravo e freddo nel realizzare la rete dello 0 – 2. Non hanno convinto appieno le prestazioni di Scavone, Hamlili, Ferrari e Kupisz.

 

CONSIGLI PER IL MISTER – Il tecnico è stato bravo a leggere la partita. Però ci si aspetta qualcosa in più visto che la società gli ha dato  in mano davvero una Ferrari.

 

IL FUTURO – Si chiama Viterbese Castrense del tecnico Lopez che i biancorossi affronteranno domenica pomeriggio, sempre alle 17.30, allo stadio “San Nicola”. La squadra laziale arriva in Puglia con una vittoria conseguita ieri in casa contro la Paganese per 2 – 1, Viterbese che potrebbe venire a Bari non per difendersi e ripartire, ma potrebbe cercare di fare anche la partita, visto che giocheranno davanti ad un folto numero di spettatori.

Tutto su Micol Tortora